Sarcoma dei tessuti molli, priority review per olaratumab

L'anticorpo monoclonale sperimentale di Eli Lilly, olaratumab, ha ricevuto lo status di priority review dell'Fda per il trattamento dei sarcomi dei tessuti molli. Il farmaco stato sviluppato per essere utilizzato in combinazione con la doxorubicina in pazienti non eligibili a una terapia curative con chirurgia e radioterapia.

L’anticorpo monoclonale sperimentale di Eli Lilly, olaratumab, ha ricevuto lo status di priority review dell’Fda per il trattamento dei sarcomi dei tessuti molli. Il farmaco è stato sviluppato per essere utilizzato in combinazione con la doxorubicina in pazienti non eligibili a una  terapia curative con chirurgia e radioterapia.

Olaratumab è un farmaco a bersaglio molecolare, in particolare si tratta di un anticorpo monoclonale diretto contro il recettore del fattore di crescita di derivazione piastrinica (PDGFRa). Questo recettore è espresso in molti tumori, tra cui i sarcomi dei tessuti molli. Inoltre, in alcuni modelli sperimentali, è stato associato ad un rischio maggiore di diffusione a distanza della malattia.

La fase III è stata avviata dalla FDA americana, a seguito dei dati positivi raccolti al termine dello studio clinico di fase II, dove l’associazione di Olaratumab alla chemioterapia standard dei sarcomi dei tessuti molli in 460 pazienti di 136 centri nel mondo aveva dimostrato un vantaggio di sopravvivenza superiore ai 10 mesi. 

Lo studio di fase III prevede la somministrazione del farmaco a bersaglio molecolare a 14 pazienti italiani, sopra i 18 anni, non operabili, con sarcoma dei tessuti molli, non GIST (tumori stromali gastrointestinali) e non affetti da sarcoma di Kaposi.

Il sarcoma dei tessuti molli (STS) è un raro tipo di cancro che coinvolge, appunto, i tessuti molli del corpo, compresi muscoli, tendini, grasso, nervi, vasi linfatici e sanguigni. Il tumore si manifesta più spesso in corrispondenza di braccia, gambe, torace o addome, e può verificarsi sia negli adulti che nei bambini. In base alla tipologia di cellule colpita dalla malattia, sono classificate diverse forme di STS, come il rabdomiosarcoma, i tumori stromali gastrointestinali, il sarcoma di Ewing, il sarcoma di Kaposi o il sarcoma uterino.