L'Fda ha approvato Xiaflex (collagenasi di Clostridium histolyticum), un farmaco iniettabile sviluppato da Auxilium Pharmaceuticals per il trattamento della contrattura di Dupuytren. Il lancio del prodotto negli Stati Uniti è previsto per fine marzo 2010.

La contrattura di Dupuytren è una malattia della mano che si manifesta con la formazione di noduli nel palmo e l'ispessimento e la retrazione della fascia palmare, tale da impedire progressivamente l'estensione completa delle dita e compromettere la capacità di manipolazione.

Finora, l'unico trattamento possibile era quello chirurgico. Il nuovo farmaco approvato, che agisce riducendo l'accumulo eccessivo di collagene, apre dunque una nuova prospettiva.

Xiaflex è costituito da una miscela di due collagenasi microbiche con un rapporto di peso ben preciso, estratte e purificate dalla fermentazione del batterio Clostridium histolyticum: la collagenasi AUX-I e la collagenasi AUX-II.
La collagenasi AUX-I fa parte delle collagenasi di Clostridium histolyticum di classe I ed è formata da una sola catena polipeptidica di 1000 aminoacidi, di sequenza nota e con un peso molecolare osservato di 114 kiloDalton (kDa).
La collagenasi AUX-II appartiene invece alle collagenasi di Clostridium histolyticum di classe II ed è formata anch'essa da una singola catena polipeptidica di 1000 aminoacidi, ma di sequenza dedotta e con un peso molecolare osservato di 113 kDa.
I più comuni effetti collaterali riscontrati nei pazienti trattato col farmaco sono stati edema, gonfiore, sanguinamento e dolore nell'area dell'iniezione.