Gastroenterologia

VIDEO

Malattie infiammatorie croniche intestinali, epidemiologia e novità nella gestione


Insufficienza intestinale e sindrome dell'intestino corto, come gestirle


Diagnosi di malattie infiammatorie croniche intestinali, l'importanza dell'istopatologia


La gestione manifestazioni extraintestinali delle malattie infiammatorie croniche intestinali


Gestione dei pazienti pediatrici con colite ulcerosa


Colite ulcerosa steroido-resistente e steroido-dipendente, quale trattamento?


Colite ulcerosa, trattamento chirurgico oggi


I ruoli dell'infermiere nell'assistenza al paziente con malattie infiammatorie croniche intestinali


Fegato danneggiato cronicamente, il futuro è la medicina rigenerativa


Colangite sclerosante primitiva, cos'è e quali terapie abbiamo a disposizione


Epatite acuta alcolica, studio pilota italiano identifica i criteri per il trapianto di fegato


Glecaprevir/pibrentasvir, efficace in 8 settimane anche in pazienti con insufficienza renale grave


Coagulazione nei pazienti con HCV, arrivano le prime lineeguida europee


Epatite C, migliore qualità di vita con glecaprevir/pibrentavir


Steatoepatite non alcolica, combinazioni di farmaci per combattere questo nuovo nemico


Terapie brevi per l'HCV: vantaggi per medico e paziente


Inquinamento ambientale e malattie epatiche autoimmuni, quale collegamento?


Sconfiggere l'HCV, efficacia pangenotipica e panfibrotica di sofosbuvir/velpatasvir nella real life


Epatite C, i piani della regione Veneto per aumentare le diagnosi di epatite C


Epatite Delta, si inizia a parlare di terapia


Consumo di alcol e salute epatica, esiste una soglia da non superare?


Tumori primitivi del fegato, è necessario trovare marker di esposizione ai tossici ambientali


ARTICOLI

Vaccino sperimentale contro norovirus, promettenti i primi risultati

I risultati di uno studio presentato nel corso della IDWeek 2013, tenutasi quest'anno a San Francisco, hanno dimostrato l'efficacia di un vaccino bivalente sperimentale, sviluppato da Takeda, contro i ceppi più comuni di Norovirus. La somministrazion[...]

Identificato target terapeutico per nuova classe antinfiammatori

L'agonismo dei recettori della serotonina potrebbe rappresentare un nuovo approccio efficace alla sviluppo di piccole molecole ad azione terapeutica nei confronti della malattie infiammatorie e di condizioni cliniche quali l'aterosclerosi e le malatt[...]

Sintomi da gas intestinali, promettente uso pediatrico alfa-galattosidasi

Nel trattamento della sintomatologia legata alla formazione di gas intestinali, l'impiego di alfa-galattosidasi sembra essere un trattamento efficace, sicuro e ben tollerato in età pediatrica. Queste le conclusioni di un trial pubblicato online sulla[...]

Aggiunta di danoprevir a terapia standard epatite C migliora risposta virologica

Secondo uno studio di Fase 2 pubblicato su Gastroenterology, condotto in pazienti con epatite C di genotipo 1, naive al trattamento, l'aggiunta di danoprevir alla terapia standard (peginterferone alfa-2a/ribavirina) sarebbe in grado di aumentare note[...]

Liguria: al via il primo registro regionale sulle malattie infiammatorie croniche dell'intestino

Siglato a Genova, presso la sede della Regione, il protocollo di intesa tra AMICI Onlus, Associazione Nazionale per le malattie infiammatorie croniche dell'intestino e ARS Liguria per la realizzazione del “Progetto DB-mici in Liguria”, che si pone l'[...]

S. boulardii inefficace nelle recidive del morbo di Crohn

Per quanto sicuro e ben tollerato, il trattamento con il probiotico S. boulardii non sembra avere alcun effetto nei pazienti con malattia di Crohn (CD) in remissione dopo terapia a base di salicilati o steroidi. Queste le conclusioni di uno studio pu[...]

Eradicazione H. pylori, terapia sequenziale superiore alla tripla standard

I risultati di uno trial clinico randomizzato, pubblicato sulla rivista Clinical Research in Gastroenterology and Hepatology, hanno dimostrato la migliore efficacia della terapia sequenziale in luogo delle terapie triple standard nell'eradicazione di[...]

SSRI, possibile rischio di emorragie gastrointestinali

L'uso anche di breve durata (da 7 a 28 giorni) degli antidepressivi della classe degli inibitori selettivi della ricaptazione della serotonina (SSRI) può comportare un aumento significativo del rischio di sanguinamenti a livello del tratto gastroint[...]

Diverticolite acuta, efficace trattamento con mesalazina

I risultati di un trial USA, recentemente pubblicati sulla rivista Journal of Clinical Gastroenterology, hanno dimostrato l'efficacia di mesalazina nel ridurre la sintomatologia associata alla diverticolite acuta. Tali risultati suffragano un possibi[...]

Meloxicam efficace trattamento adiuvante nell'epatite cronica C di genotipo 1

I risultati di un piccolo trial randomizzato, pubblicati sulla rivista Hepatology Research, hanno dimostrato come l'impiego di meloxicam come adiuvante sia stato in grado di aumentare l'efficacia anti-virale e ridurre il declino della conta di neutro[...]

Obesità non influenza efficacia trattamento dei PPIs

I pazienti obesi o in sovrappeso affetti da Malattia da Reflusso Gastroesofageo (MRGE) presentano un rischio più elevato di andare incontro ad esofagite erosiva (EE) dei pazienti normopeso. Il trattamento con PPIs, tuttavia, sembra essere efficace ne[...]

Co-infezione HIV/HCV, risposta all'interferone riduce mortalità e malattia epatica

Una terapia efficace a base di interferone/ribavirna, in grado di produrre una risposta virologica sostenuta (RVS), si è associata a riduzioni significative dello scompenso epatico, della progressione dell'infezione da HIV e della mortalità, sia quel[...]

Dolore toracico funzionale, aggiunta amitriptilina a PPI più efficace di PPI a dose raddoppiata

Uno studio pubblicato sulla rivista World Journal of Gastroenterology ha documentato la superiore efficacia del trattamento basato sull'aggiunta di amitriprilina a rabeprazolo in luogo della dose raddoppiata del PPI in pazienti con dolore toracico fu[...]

Epatite C cronica, possibile identificazione a priori pazienti responders a terapia convenzionale

Stando ai risultati di uno studio osservazionale, pubblicato sulla rivista Journal of Hepatology, un numero significativo di pazienti con epatite C cronica, identificati in base ad alcune caratteristiche di partenza e alla risposta virologica rapida [...]

Profilassi con vancomicina orale protegge dalle recidive di Clostridium difficile

L'uso di vancomicina per via orale come profilassi secondaria durante la terapia per l'infezione da Clostridium difficile si è dimostrata efficace nel prevenire le recidive dell'infezione in uno studio presentato il 10 settembre durante l'Interscienc[...]

Orlistat non legato ad aumento rischio carcinoma colorettale

I risultati di uno studio retrospettivo sull'impiego di orlistat sembrano scagionare il noto farmaco anti-obesità dall'accusa di aumentare il rischio di carcinoma colo rettale, almeno nel breve termine. Lo studio inglese, pubblicato sulla rivista BMJ[...]

Composizione flora batterica influenza diarrea indotta da chemioterapici

Uno studio francese ha dimostrato come le variazioni del microbiota intestinale (con particolare riferimento all'aumento della colonizzazione di Bacteroides), sarebbero in grado di predire quali pazienti in chemioterapia potrebbero sviluppare episodi[...]

Supplementazione con vitamina D inefficace nella diarrea pediatrica

Delude la supplementazione con vitamina D3 nella diarrea pediatrica: un piccolo trial clinico randomizzato condotto su bimbi afghani (da 1 a 29 mesi), pubblicato online ahead-of-print sulla rivista Pediatrics, ha dimostrato l'inefficacia di questo i[...]

Duloxetina efficace nel disturbo d'ansia generalizzata associato a colon irritabile

Uno studio pubblicato sulla rivista International Journal of Psichiatry in Clinical Practice ha dimostrato l'efficacia di duloxetina, un inibitore selettivo della ricaptazione di noradrenalina (SNRI) nel determinare riduzioni significative delle comp[...]

Composizione flora intestinale e dieta influenzano magrezza ed obesità

Il trapianto di batteri intestinali da soggetti umani magri od obesi è in grado di trasformare topi trapiantati germ-free in topi con fenotipo simile. Alla base di tali osservazioni vi sarebbero differenze nella composizione della flora intestinale d[...]