Gastroenterologia

VIDEO

Crohn e colite ulcerosa, presente e futuro di IG iBD dalla voce dei due segretari


Rettocolite ulcerosa acuta severa, quando e come intervenire chirurgicamente?


Quali sono le novità in arrivo per la cura del Crohn e della colite ulcerosa?


Malattie infiammatorie intestinali e patient reported outcome, il paziente giudica la sua malattia


Quali sono le caratteristiche cliniche dei pazienti con colite ulcerosa che vivono in Sardegna?


C’è un rischio di infezioni nei pazienti con Crohn e colite ulcerosa che assumono immunosoppressori?


Epatite C, efficacia di glecaprevir/pibrentasvir valutata nella vita reale


Epatite C, risultati dello studio EXPEDITION-8 su glecaprevir/pibrentasvir


Epatite C, quanti casi ci sono ancora in Italia?


Malattia di Crohn e colite ulcerosa: le sfide della società scientifica IG-IBD


Terapie avanzate, quali sono le sfide che ricercatori e medici devono affrontare?


Fistole perianali complesse nel Crohn, ai primi due italiani una nuova cura con cellule staminali


Darvadstrocel, una nuova cura per le fistole perianali complesse nella malattia di Crohn


Malattie gastrointestinali, l'impegno di Takeda dura da oltre 30 anni


I bisogni insoddisfatti dei pazienti con malattie infiammatorie croniche intestinali


Gastroenterologia, quali sono i principali filoni di ricerca?


Patologie infiammatorie croniche intestinali: gestione secondo il Piano Nazionale della Cronicità


Epatite C, servono percorsi adatti per curare i pazienti


Farmaci per l'epatite C, diversi ma tutti importanti per eliminare il virus


Epatite C, cosa manca per eradicare questa infezione


Eradicazione dell' epatite C, come usare i trattamenti che abbiamo


Eliminare l'epatite C, l'impegno di AISF dalla ricerca alla clinica


ARTICOLI

Stimolazione del midollo spinale, attenzione alla combinazione pre-operatoria di oppioidi e sedativi 

Una nuova ricerca della Harvard University e del Massachusetts General Hospital ha messo in evidenza che la combinazione di oppioidi e farmaci sedativi, in particolar modo benzodiazepine e miorilassanti, può influire negativamente sull'efficacia dell[...]

Colite ulcerosa, che valore hanno le valutazioni di malattia riportate dai pazienti?

Uno studio pubblicato su Clinical Gastroenterology and Hepatology ha evidenziato che “i patient reported outcomes” (PRO) e quindi la valutazione fatta dai pazienti riguardo alla malattia non sembra pienamente in grado di identificare la colite ulcero[...]

Colite ulcerosa, gli anti-TNF hanno diminuito colectomie e corticosteroidi

Dall'introduzione della terapia anti-TNF nel 2004, i tassi di colectomia e l'uso di corticosteroidi sono diminuiti tra i pazienti con colite ulcerosa (UC). Uno studio di coorte danese, pubblicato su Alimentary Pharmacology and Therapeutics, sottoline[...]

Colite ulcerosa, dal New England Journal of Medicine emerge la superiorità di vedolizumab verso anti TNF

Sono stati pubblicati sul New England Journal of Medicine (NEJM) gli ulteriori risultati dello studio VARSITY, che hanno dimostrato la superiorità di vedolizumab, farmaco biologico selettivo dell'intestino, rispetto ad adalimumab, biologico antagonis[...]

Epatite C, rischio triplicato nel Sud Italia. Serve azione congiunta degli specialisti

L' Italia è il paese in Europa con maggiore incidenza di HCV: circa 60mila ricoveri ospedalieri per patologia epatica HCV correlata, con un incremento del 67% dei casi di cirrosi e del 291% dei casi di carcinoma epatocellulare primitivo (HCC) e nel S[...]

Malattia del fegato grasso, nei bambini è minata anche la salute delle ossa

Ricercatori dell'Università di Verona insieme a un team di ricerca del Southampton National Institute for Health Research Biomedical Research Centre hanno identificato un legame tra la presenza e la gravità della malattia del fegato grasso non alcoli[...]

Obesità centrale e menopausa, un mix che aumenta la mortalità

Il grasso depositato sulla pancia farebbe aumentare la mortalità, più del peso di per sé. Donne di peso corporeo normale, che presentano obesità centrale, sono a maggior rischio di mortalità rispetto a donne di peso normale senza obesità centrale div[...]

Crohn e colite ulcerosa, diagnosi ancora in ritardo. Uno spot con Simone Sabbioni per far conoscere la malattia

Presentato a Roma, nella Sala ISMA del Senato della Repubblica, a una nutrita platea di specialisti, di associazioni pazienti e di volontariato e al mondo dell'impresa farmaceutica, lo spot dedicato alle MICI, Malattie Infiammatorie Croniche Intestin[...]

Epatite C, società scientifiche e pazienti uniti per affrontare le sfide attuali

Si è svolta ieri a Roma la Conferenza stampa “Alleanza contro l'Epatite 2019”, promossa dalle società scientifiche AISF e SIMIT con il patrocinio di EpaC Onlus. Le cure per eliminare l'Epatite C sono realtà, ma gli ostacoli per curare tutta la popola[...]

Nei nati prematuri gli antibiotici hanno effetti duraturi e potenzialmente dannosi sulla flora intestinale

Quasi tutti i bambini prematuri ricevono antibiotici nelle prime settimane di vita per scongiurare o trattare infezioni batteriche potenzialmente letali. Sono farmaci salvavita che però possono causare danni collaterali di lunga durata alla flora bat[...]

Open Innovation, da Takeda due premi a sostegno della ricerca nelle malattie gastroenterologiche

Nuovi approcci terapeutici, impegno per migliorare la qualità di vita dei pazienti e innovazione tecnologica: da oltre 25 anni, Takeda è leader in gastroenterologia, posizione che quest'anno si conferma con il lancio di Open Innovation, bando rivolto[...]

Esofagite eosinofila, riattivazione della malattia dopo interruzione dei farmaci

I risultati di uno studio randomizzato controllato, pubblicato su Clinical Gastroenterology and Hepatology, evidenziano che dopo una risposta istologica iniziale alla terapia di induzione, l'esofagite eosinofila si ripresenta rapidamente nei pazienti[...]

Infezione da C. difficile nei bambini, incoraggianti risultati dal trapianto di microbiota fecale 

I bambini sottoposti a trapianto di microbiota fecale, FMT, vanno incontro a una significativa riduzione dell'infezione ricorrente da Clostridioes difficile e a una diminuzione della prevalenza dei geni di resistenza antimicrobica nel loro microbiota[...]

Grasso epatico, mortalità aumentata nei pazienti coinfetti HCV/HIV

La malattia del fegato grasso avanzata è un fattore di rischio indipendente di mortalità per tutte le cause in pazienti con infezione da epatite C e HIV, indipendentemente dalla fibrosi epatica o dalla risposta virologica sostenuta alla terapia dell'[...]

Vino rosso, un consumo moderato migliora la diversità microbica intestinale

Il consumo moderato di vino rosso ha contribuito a promuovere una migliore diversità all'interno del microbioma intestinale, il che potrebbe contribuire ai numerosi benefici per la salute. E' quanto evidenziano i risultati di uno studio pubblicato su[...]

Fegato grasso e pre-diabete, sempre più stretto il collegamento anche in bambini e adolescenti

Una ridotta tolleranza al glucosio, in particolare quella che si verifica nel prediabete, sembra essere molto diffusa in bambini e adolescenti con la forma avanzata di malattia del fegato grasso, cioè la steatoepatite non alcolica. E' quanto evidenzi[...]

Malattia epatica autoimmune, migliore salute delle ossa grazie a denosumab

Il trattamento a lungo termine con denosumab ha aumentato la densità minerale ossea senza effetti avversi nei pazienti con malattia epatica autoimmune, in particolare in quelli con colangite biliare primitiva. E' quanto evidenziano i dati di uno stud[...]

Eliminare l'HCV riduce anche diabete, malattia renale e rischio di infarto

La risposta virologica sostenuta raggiunta a seguito del trattamento dell'epatite C è correlata con un rischio ridotto di diverse manifestazioni extraepatiche tra cui diabete di tipo 2, malattie renali croniche e disturbi dell'umore e dell'ansia. E' [...]

Utilizzo di inibitori della pompa protonica e sviluppo di colangite, c'è un collegamento?

Un recente studio pubblicato su Alimentary Pharmacology and Therapeutics ha evidenziato che l'utilizzo di inibitori della pompa protonica potrebbe essere collegato a un rischio più elevato di sviluppare colangite.

Malattie epatiche autoimmuni, i principali progressi degli ultimi mesi

Le patologie epatiche autoimmuni comprendono colangite biliare primitiva, colangite sclerosante primitiva, porfiria epatica acuta e malattie pediatriche come atresia biliare e colestasi intraepatica familiare progressiva (PFIC). I ricercatori continu[...]