Gastroenterologia

VIDEO

Malattia di Crohn e colite ulcerosa: le sfide della società scientifica IG-IBD


Terapie avanzate, quali sono le sfide che ricercatori e medici devono affrontare?


Fistole perianali complesse nel Crohn, ai primi due italiani una nuova cura con cellule staminali


Darvadstrocel, una nuova cura per le fistole perianali complesse nella malattia di Crohn


Malattie gastrointestinali, l'impegno di Takeda dura da oltre 30 anni


I bisogni insoddisfatti dei pazienti con malattie infiammatorie croniche intestinali


Gastroenterologia, quali sono i principali filoni di ricerca?


Patologie infiammatorie croniche intestinali: gestione secondo il Piano Nazionale della Cronicità


Epatite C, servono percorsi adatti per curare i pazienti


Farmaci per l'epatite C, diversi ma tutti importanti per eliminare il virus


Epatite C, cosa manca per eradicare questa infezione


Eradicazione dell' epatite C, come usare i trattamenti che abbiamo


Eliminare l'epatite C, l'impegno di AISF dalla ricerca alla clinica


Eliminare l'HCV, i risparmi per il Sistema Sanitario Nazionale


Diagnosi e trattamento dell' epatite C, uno spot sulla RAI per divulgare l'informazione


Epatite C , i progetti di un gruppo di SerD napoletani


Epatite C, buone pratiche per raggiungere e curare il sommerso


Microeliminazione dell'epatite C, i progetti della Asl Napoli 1


Colangite biliare primitiva, efficacia dell'acido obeticolico dalla real life italiana


Caserta regione senza la "C", i progetti di microeliminazione dell' HCV


Vivere con la colangite biliare primitiva, identikit di una malattia rara epatica autoimmune


Colangite biliare primitiva, è possibile anticipare la diagnosi?


ARTICOLI

Epatite C, al via studio di fase II su nuova combinazione “interferon free” di Boehringer Ingelheim

Boehringer Ingelheim ha firmato un accordo di collaborazione con l'azienda americana Presidio Pharmaceuticals per la conduzione di uno studio di fase IIa che valuterà l'efficacia della combinazione dell'inibitore della proteasi faldaprevir e l'inibit[...]

Epatite C, ledipasvir/sofosbuvir/ribavirina cura il 100% dei pazienti con HCV di genotipo 1

Un regime interferon-free contenente ledipasvir sofosbuvir e ribavirina ha portato a una risposta virologica sostenuta dopo 12 settimane di terapia nel 100% dei pazienti con epatite C cronica di genotipo 1 sia naive al trattamento sia non responder a[...]

Epatite C, due regimi interferon free efficaci nei pazienti naïve

Due regimi orali anti-epatite C interferon-free sono risultati ben tollerati e hanno portato a percentuali di cura del 95% in un gruppo di pazienti naïve con infezione da HCV di genotipo-1 in uno studio appena presentato alla Conference on Retrovirus[...]

Conferme in Fase III per faldaprevir su pazienti con HIV e HCV

Presentati ieri ad Atlanta alla Conference on Retroviruses and Opportunistic Infections i risultati preliminari dello studio STARTVerso4 che dimostrano come l'80% dei pazienti co-infetti da epatite C e da HIV trattati con faldaprevir, in associazione[...]

Epatite C, altra conferma per sofosbuvir nei non responder con genotipo 2 e 3

Altro colpo a segno per Gilead Sciences. L'azienda americana ha reso noto che l‘anti epatite C sperimentale sofosbuvir ha raggiunto l'end point primario in un nuovo studio, denominato FUSION, che testava il farmaco in pazienti con epataite C di geno[...]

Crohn, 50% non responder al primo ciclo di anti-TNF-alfa ottiene remissione con secondo ciclo

Il 50% dei pazienti che non rispondono o che ottengono una risposta parziale al primo ciclo di terapia con anti-TNF-alfa raggiunge la remissione con un nuovo ciclo di trattamento con gli stessi farmaci. Lo dimostra uno studio presentato all'8th Congr[...]

Crohn, secondo ciclo terapia con adalimumab efficace dopo ricadute iniziali

Un secondo ciclo di terapia con adalimumab aumenta il tasso di risposta e di remissione in un'elevata percentuale di pazienti con malattia di Crohn che non avevano risposto alla terapia iniziale. Lo dimostra uno studio presentato al 8th Congress of t[...]

Colite ulcerosa: tacrolimus, ciclosporina e infliximab ugualmente efficaci come terapia di salvataggio nel breve termine

Un'analisi del Swiss IBD cohort study mostra che tacrolimus, ciclosporina o infliximab sono tutti ugualmente efficaci come terapia di salvataggio a breve termine nei pazienti con colite ulcerosa (CU) di gravità medio-alta, refrattari agli steroidi; t[...]

Colite ulcerosa, mesalazina in supposte efficace in tutti i tipi di infiammazione del colon

La formulazione in supposte di mesalazina può indurre la remissione endoscopica e clinica nei pazienti con colite ulcerosa e infiammazione in varie sezioni del colon. Lo dimostra uno studio presentato a Vienna, all'8th Congress of the European Crohn'[...]

Colite ulcerosa, da Vienna nuovi dati confermano l'efficacia di adalimumab

I risultati di due analisi separate dei dati degli studi ULTRA 1 e 2, presentati all'European Crohn's and Colitis Organisation (ECCO) 8th Annual Congress in corso a Vienna, confermano l'efficacia dell'anticorpo monoclonale anti-TNF adalimumab nei paz[...]

Epatite C, positivi due studi di fase III con sofosbuvir (Gilead)

Gilead ha annunciato i risultati topline di due studi di fase III che hanno valutato a 12 settimane l'efficacia di un regime con sofosbuvir in associazione con ribavirina (studio FISSION) e, in combinazione con ribavirina e interferone pegilato (stu[...]

Epatite C, monoterapia con interferone da evitare nel ritrattamento

Quando i pazienti con epatite C e malattie croniche del fegato hanno una ricaduta o non rispondono al trattamento iniziale, la monoterapia con interferone potrebbe non essere una buona idea. Infatti, adottando quest'approccio possono aumentare il ris[...]

Stipsi, per gli anziani meglio i lassativi osmotici

Tra i lassativi, alcuni trattamenti sono più efficaci di altri per combattere la stitichezza nei pazienti anziani e i migliori sembrano essere i lassativi osmotici, stando ai risultati di una nuova review appena pubblicata sul Canadian Medical Associ[...]

Epatite C, combinazione di telaprevir e VX-222 più ribavirina efficace nei pazienti naive

Una terapia tutta orale costituita da telaprevir, VX-222 e ribavirina per 12 settimane è stata generalmente ben tollerata e ha portato a ottenere una risposta virologica sostenuta (SVR) nel 70% circa dei pazienti con epatite C cronica, non trattati i[...]

PPI test, conferme di scarsa utilità nella MRGE

Il PPI test, cioè l'inibizione empirica della secrezione acida con un breve ciclo di terapia con inibitori di pompa protonica (PPI), ampiamente utilizzato come strumento diagnostico per la malattia da reflusso gastroesofageo (MRGE) per via della sua [...]

Chemioterapia in caso di linfoma, meno probabilità di epatite B con entecavir

Tra i pazienti con linfoma che stanno subendo un certo tipo di chemioterapia, ricevere un trattamento con l’antivirale entecavir determina una minore incidenza del virus dell'epatite B (HBV) e della riattivazione dello stesso, rispetto all’antivirale[...]

La Steatoepatite Non Alcolica

La steatoepatite non alcolica – o NASH – è una patologia del fegato caratterizzata da processi di infiammazione, cicatrizzazione e morte dei tessuti. È legata a disfunzioni metaboliche e all'eccessivapresenza di grasso all'interno delle sue cellule, [...]