Gastroenterologia

VIDEO

Malattia di Crohn e colite ulcerosa: le sfide della società scientifica IG-IBD


Terapie avanzate, quali sono le sfide che ricercatori e medici devono affrontare?


Fistole perianali complesse nel Crohn, ai primi due italiani una nuova cura con cellule staminali


Darvadstrocel, una nuova cura per le fistole perianali complesse nella malattia di Crohn


Malattie gastrointestinali, l'impegno di Takeda dura da oltre 30 anni


I bisogni insoddisfatti dei pazienti con malattie infiammatorie croniche intestinali


Gastroenterologia, quali sono i principali filoni di ricerca?


Patologie infiammatorie croniche intestinali: gestione secondo il Piano Nazionale della Cronicità


Epatite C, servono percorsi adatti per curare i pazienti


Farmaci per l'epatite C, diversi ma tutti importanti per eliminare il virus


Epatite C, cosa manca per eradicare questa infezione


Eradicazione dell' epatite C, come usare i trattamenti che abbiamo


Eliminare l'epatite C, l'impegno di AISF dalla ricerca alla clinica


Eliminare l'HCV, i risparmi per il Sistema Sanitario Nazionale


Diagnosi e trattamento dell' epatite C, uno spot sulla RAI per divulgare l'informazione


Epatite C , i progetti di un gruppo di SerD napoletani


Epatite C, buone pratiche per raggiungere e curare il sommerso


Microeliminazione dell'epatite C, i progetti della Asl Napoli 1


Colangite biliare primitiva, efficacia dell'acido obeticolico dalla real life italiana


Caserta regione senza la "C", i progetti di microeliminazione dell' HCV


Vivere con la colangite biliare primitiva, identikit di una malattia rara epatica autoimmune


Colangite biliare primitiva, è possibile anticipare la diagnosi?


ARTICOLI

Anti-TNF in pazienti con IBD, c'è un peggioramento dell'eventuale infezione da citomegalovirus?

L'infezione da citomegalovirus (CMV) riattiva e peggiora l'andamento della malattia in pazienti con IBD (malattia infiammatoria intestinale)? Quale relazione c'è tra citomegalovirus e trattamento con farmaci anti-TNF in questi pazienti? Sono queste l[...]

Diverticolite e consumo di carne rossa, c'è un collegamento?

Un recente studio osservazionale pubblicato sulla rivista Gut ha collegato il consumo di carne rossa, soprattutto quando non trasformata, a un elevato rischio di diverticolite.

Il genere influisce anche nelle malattie gastro reumatologiche?

Sono cinquemila gli studi eseguiti sulla medicina di genere in 5 anni e tra questi anche trial su pazienti con problemi gastro reumatologici. Anche quest'area della medicina risente del sesso del paziente; le donne sono, ad esempio, le più colpite qu[...]

Infezioni intra-addominali, gestione poco efficace soprattutto nei pazienti anziani

Le infezioni intra addominali multiresistenti sono comuni nell'anziano e costituiscono un motivo abbastanza diffuso di ricovero in ospedale. Ricercatori israeliani hanno condotto un'analisi, pubblicata su Open Forum Infection Diseases, per evidenziar[...]

Daclatasvir/asunaprevir, efficace e sicuro anche nei soggetti con HCV e disfunzione renale

Il regime di combinazione a base di daclatasvir e asunaprevir risulta sicuro ed efficace nel trattamento dei pazienti con infezione da virus dell'epatite C e disfunzione renale rispetto ai soggetti con HCV senza disfunzione renale. E' quanto emerge d[...]

Sindrome dell'intestino corto, conferme di efficacia per teduglutide

Molti pazienti con insufficienza intestinale associata con la sindrome dell' intestino corto (SBS-IF) possono ottenere l'indipendenza dalla nutrizione parenterale con il trattamento a lungo termine a base di teduglutide. E' quanto mostrato da un'anal[...]

Malattia infiammatoria intestinale, nuovo marker di epatotossicità da tiopurine

I pazienti con malattia infiammatoria intestinale trattati con tiopurine hanno un rischio di epatotossicità più alto se i loro livelli del ribonucleotide della 6-mercaptopurina (suo metabolita) sono elevati dopo 1 settimana dall'inizio del trattament[...]

Malattie autoimmuni del fegato, sono tutte rare ma solo una ha il riconoscimento ufficiale di malattia rara

Le malattie autoimmuni del fegato sono Epatite autoimmune, Colangite biliare primitiva, Colangite sclerosante primitiva e Colangite IgG4-positiva; sono tutte malattie rare anche se solamente la colangite sclerosante primitiva è attualmente inclusa ne[...]

Clostridium Difficile, parere UE favorevole per bezlotoxumab, anticorpo monoclonale antitossina

Il Chmp ha dato parere favorevole all'approvazione di bezlotoxumab, un nuovo anticorpo monoclonale sviluppato per la prevenzione delle recidive di infezione da Clostridium difficile in pazienti ad alto rischio di recidiva e già in trattamento antibio[...]

Colite ulcerosa, ozanimod efficace nell'indurre la remissione a 360°

Un farmaco orale in fase di sperimentazione clinica, ozanimod, ha indotto la remissione clinica, endoscopica e istologica in pazienti con colite ulcerosa. Questo è quanto deriva da uno studio presentato durante il congresso americano AIBD 2016, in cu[...]

Epatite C e aumento del rischio di malattie extra-epatiche, c'è un collegamento?

Malattie renali, osteoporosi, diabete e altre problematiche extra-epatiche possono essere associate alla presenza del virus dell'epatite C? Molti studi hanno cercato di rispondere a questa domanda ma senza produrre risultati consistenti. Uno studio d[...]

Sindrome dell'intestino irritabile con stipsi prevalente, plecanatide migliora sintomi e movimenti intestinali

La plecanatide ha migliorato il dolore addominale e la costipazione in pazienti con sindrome dell'intestino irritabile con stipsi prevalente (IBS-C). E' quanto emerge dai risultati del primo dei due studi clinici di fase 3 e annunciato dall'azienda c[...]

Malattia infiammatoria cronica intestinale, quali farmaci usare e in quali pazienti

Quando utilizzare farmaci anti-integrine e quando antagonisti del TNF nei pazienti con malattia infiammatoria intestinale? A questa domanda hanno cercato di rispondere i ricercatori del Robarts Research Institute, University of Western Ontario in una[...]

Malattia infiammatoria intestinale, vedolizumab riduce le ospedalizzazioni

In pazienti con malattia infiammatoria intestinale (IBD) che non avevano precedentemente ricevuto un trattamento con farmaco biologico i tassi di ospedalizzazione IBD-correlate sono diminuiti dopo l'inizio della terapia con Vedolizumab. E' quanto pre[...]

Malattia infiammatoria intestinale, fattori di rischio modificabili per diminuire le ospedalizzazioni

Quasi un quarto dei pazienti con malattia infiammatoria intestinale sono riospedalizzati entro 90 giorni dalla loro dimissione. I fattori di rischio modificabili legati alla riammissione includono depressione, dolore cronico e uso di tabacco, secondo[...]

Steatosi epatica nel bambino, arrivano le nuove linee guida americane

La società di Gastroenterologia Pediatria, Epatologia e Nutrizione e di esperti della NAFLD (NASPGHAN) dell'America del Nord ha aggiornato le proprie linee guida di pratica clinica per riflettere le nuove raccomandazioni sullo screening, la diagnosi [...]

Sindrome dell’intestino irritabile: manca una risposta sanitaria. Al via un Comitato di azione

Presentato a Roma IBSCOM, il Comitato Sindrome dell’Intestino Irritabile, un nuovo organismo che si prefigge di favorire la conoscenza, la diagnosi e l’accesso alle terapie per una patologia ampiamente diffusa nelle sue diverse manifestazioni, alcun[...]

Epatite C, nasce il primo Osservatorio nella Regione Lazio per curare tutti i pazienti

Il Lazio sarà la prima regione italiana ad avere un osservatorio dedicato all'Epatite C. Questo l'esito dell'incontro tenutosi presso la Giunta della Regione Lazio tra il consigliere regionale Teresa Petrangolini, membro della Commissione Politiche s[...]

Coinfezione HIV/HCV, efficacia degli antivirali ad azione diretta paragonabile ai soggetti monoinfetti

Più del 90% delle persone sieropositive nella vita reale in trattamento con farmaci antivirali ad azione diretta per l'epatite C, tra cui numerosi pazienti con cirrosi epatica, possono ottenere una risposta virologica sostenuta elevata e con pochissi[...]

Steatoepatite non alcolica, dati incoraggianti dall'immunomodulatore cenicriviroc

Arrivano dati positivi per i pazienti affetti da steatoepatite non alcolica (NASH). Uno studio presentato al meeting annuale dell' American Association for the Study of Liver Diseases ha evidenziato che l'immunomodulatore sperimentale, cenicriviroc, [...]