Gastroenterologia

VIDEO

Eradicazione dell' epatite C, come usare i trattamenti che abbiamo


Eliminare l'epatite C, l'impegno di AISF dalla ricerca alla clinica


Eliminare l'HCV, i risparmi per il Sistema Sanitario Nazionale


Diagnosi e trattamento dell' epatite C, uno spot sulla RAI per divulgare l'informazione


Epatite C , i progetti di un gruppo di SerD napoletani


Epatite C, buone pratiche per raggiungere e curare il sommerso


Microeliminazione dell'epatite C, i progetti della Asl Napoli 1


Colangite biliare primitiva, efficacia dell'acido obeticolico dalla real life italiana


Caserta regione senza la "C", i progetti di microeliminazione dell' HCV


Vivere con la colangite biliare primitiva, identikit di una malattia rara epatica autoimmune


Colangite biliare primitiva, è possibile anticipare la diagnosi?


Colangite biliare primitiva, come si manifesta e cosa abbiamo per gestirla


Malattie infiammatorie croniche intestinali, epidemiologia e novità nella gestione


Insufficienza intestinale e sindrome dell'intestino corto, come gestirle


Diagnosi di malattie infiammatorie croniche intestinali, l'importanza dell'istopatologia


La gestione manifestazioni extraintestinali delle malattie infiammatorie croniche intestinali


Gestione dei pazienti pediatrici con colite ulcerosa


Colite ulcerosa steroido-resistente e steroido-dipendente, quale trattamento?


Colite ulcerosa, trattamento chirurgico oggi


I ruoli dell'infermiere nell'assistenza al paziente con malattie infiammatorie croniche intestinali


Fegato danneggiato cronicamente, il futuro è la medicina rigenerativa


Colangite sclerosante primitiva, cos'è e quali terapie abbiamo a disposizione


ARTICOLI

Malattia perianale di Crohn, associazione ciprofloxacina-adalimumab meglio della monoterapia

La somministrazione di una terapia di combinazione a base di ciprofloxacina e adalimumab è più efficace dell'adalimumab da solo nel consentire il raggiungimento della chiusura delle fistole anali in presenza del morbo di Crohn (CD). Ciò nonostante, d[...]

Aggiornate Linee Guida Usa sulla gestione terapeutica dell'ascite dovuta a cirrosi

Con una pubblicazione recente sulla rivista Hepatology, l'AASLD (The American Associtation for the Study of Liver Diseases) ha reso noto il quarto aggiornamento delle linee guida relative alla gestione dell'ascite – la manifestazione più comune della[...]

PPIs più efficaci degli steroidi topici nell'esofagite eosinofilica?

Il trattamento con un PPI (esomeprazolo) sembrerebbe assicurare una risposta clinica superiore ad uno steroide topico, fluticasone, nell'esofagite eosinofilica (EoE), una condizione distinta dalla Malattia da Reflusso Gastroesofageo (MRGE) e caratter[...]

Crohn e colite ulcerosa: i pazienti chiedono diagnosi precoci e approccio multidisciplinare

La malattia di Crohn e Colite Ulcerosa colpiscono oggi quasi 150.000 italiani. In occasione della Giornata Mondiale per le Malattie Infiammatorie Croniche dell'Intestino, un convegno promosso dall'Associazione pazienti AMICI Onlus ha riunito clinici [...]

Pazienti con BMI elevato rispondono meglio a terapia con PPI

I risultati di uno studio hanno dimostrato come la terapia con PPIs sia in grado di ridurre la frequenza e la severità del sintomo pirosi indipendentemente dal BMI di partenza ma che i pazienti obesi, con una situazione sintomatologica più severa di [...]

Anche nei pazienti a rischio in terapia con FANS scarsa aderenza ai PPI

Un paziente su 5 e uno su 3 tra quelli a rischio in trattamento cronico con FANS che iniziano ad associare al farmaco antinfiammatorio un PPI, abbandona il trattamento gastroprotettivo rispettivamente dopo 1 e dopo 2 anni di follow-up, sperimentando [...]

Vaccino antinfluenzale sicuro anche nei bambini con Chron e colite

La vaccinazione antinfluenzale è sicura per i bambini con malattie infiammatorie croniche dell'intestino (Ibd) come colite ulcerosa e malattia di Crohn. Lo dimostra uno studio pubblicato su Pediatrics.

Cirrosi, rischio di encefalopatia epatica dimezzato grazie ai probiotici

I probiotici si sono dimostrati efficaci nel contribuire a prevenire un primo episodio di encefalopatia epatica conclamata nei pazienti con cirrosi epatica in uno studio prospettico monocentrico di un gruppo indiano, presentato ad Amsterdam durante i[...]

Epatite C, fase II positiva per ledipasvir/sofosbuvir

Gilead Sciences ha annunciato i risultati ad interim di uno studio di fase II denominato LONESTAR condotto sulla combinazione dell'inibitore di NS5B sofosbuvir e l'inibitore di NS5A ledipasvir in una singola compressa a dosaggio fisso in pazienti con[...]

Epatite C, daclatasvir più sofosbuvir efficace al 100% nei pazienti già trattati con genotipo 1

Un regime interferon-free contenente gli antivirali sperimentali daclatasvir più sofosbuvir, con o senza ribavirina, ha guarito il 100% dei pazienti con epatite C già trattati, che non avevano risposto alla terapia tripla con interferone e ribavirina[...]

Epatite C, terapia tripla aiuta nei pazienti trapiantati che ricadono

La terapia tripla con interferone pegilato e ribavirina più un inibitore della proteasi di HCV sembra essere utile nei pazienti con epatite C (da HCV di genotipo 1) trapiantati di fegato che ricadono, stando ai risultati di uno studio osservazionale [...]

Epatite C, risultati positivi per nuovo inibitore della proteasi di Merck

Il 90% dei pazienti con infezione da HCV di genotipo 1 naive, trattati con MK-5172, un nuovo inibitore di seconda generazione della proteasi NS3/4A di HCV, raggiunge una carica virale inosservabile dopo 24 settimane di terapia. Lo dimostra uno studio[...]

Epatite C, positiva la fase II per nuovo vaccino sperimentale

In occasione del Congresso dell'European Association for the Study of the Liver di Amsterdam, la biotech francese Transgene ha annunciato i risultati dello studio di fase II HCVac condotto sul vaccino terapeutico TG4040 in pazienti con infezione cro[...]

Cirrosi, nuovo razionale di impiego dei betabloccanti

Il trattamento con beta bloccanti non selettivi (NSBB), secondo un recente studio presentato nel corso del congresso annuale EASL sarebbe in grado di migliorare la permeabilità gastroduodenale/intestinale e ridurre la traslocazione batterica, e ciò p[...]

Epatite B, promettente combinazione farmaci anti-HIV di Gilead

Una combinazione di due farmaci anti-HIV, tenofovir e emtricitabine, sembrerebbe essere efficace nel sopprimere il virus dell'epatite B (HBV) in pazienti il cui sistema immunitario è in grado di tollerare il virus. Queste le conclusioni di uno studio[...]

Epatite C, triplice terapia utile anche nei casi più gravi

Circa il 40% dei pazienti con epatite C in stadio avanzato può beneficiare della triplice terapia antivirale, anche se presenta cirrosi o ha fallito i trattamenti precedenti. Lo dimostra uno studio presentato al Congresso della European Association f[...]

Epatite C, alti tassi di guarigione con faldaprevir in pazienti con genotipo 1 naïve al trattamento

I risultati dello studio di Fase III STARTVerso con faldaprevir+ (BI 201335), inibitore di proteasi sperimentale in monosomministrazione giornaliera, associato a interferone peghilato α2a e ribavirina (PegIFN/RBV), in pazienti affetti da HCV c[...]

Epatite C, positiva la fase III per simeprevir nei pazienti naive

L'inibitore delle proteasi NS3/4A attivo per via orale e in monosomministrazione giornaliera, simeprevir, in combinazione con la terapia standard fornisce un elevato tasso di risposta virologica sostenuta a 12 settimane in pazienti naive con epatite [...]

Epatite C, efficace in fase II cocktail tre farmaci di Bristol Myer Squibb

L'analisi ad interim di uno studio di fase II ha dimostrato come la combinazione di tre farmaci orali – daclatasvir (DCV, un inibitore del complesso di replicazione NS5A), asunaprevir (ASV, un inibitore della proteasi NS3) e BMS-791325 (un inibitore [...]

Emorragia da ulcera gastrica e ASA, H. pylori fa la differenza

L'incidenza a lungo termine di emorragia ricorrente da ulcera in pazienti in trattamento con ASA si riduce dopo eradicazione di H. pylori e il test diagnostico di infezione può essere utile per assegnare i pazienti ASA a rischio elevato a strategie [...]