Gastroenterologia

VIDEO

Che cos'è la sindrome dell'intestino corto?


Sindrome intestino corto: principali criticità e progetto Atlas per favorire uniformità cure


Sindrome intestino corto in età pediatrica: cos'è, come riconoscerla e possibilità di cura


Sindrome intestino corto: come si cura e novità terapeutiche


Pazienti con intestino corto: conosciamo da vicino l'associazione "Un filo perla vita"


Intestino corto: al via il progetto europeo Atlas per accesso e uniformità delle cure


HCV: come identificare e trattare i pazienti più difficili?


Trattamento dell'epatite C, importanza delle caratteristiche del paziente e del genotipo virale


HCV: efficacia, sicurezza e vantaggi delle "short therapy"


Cellule staminali, impatto sulla qualità di vita del paziente con malattie infiammatorie croniche intestinali


Cellule staminali mesenchimali, innovazione nel campo delle malattie infiammatorie croniche intestinali


Fistole perianali nella malattia di Crohn, come gestirle?


Malattia di Crohn, quando usare vedolizumab


Studi real life, importanza nel campo delle malattie infiammatorie croniche intestinali


Parametri endoscopici e loro interpretazione nella valutazione degli studi clinici per Crohn e colite ulcerosa


Efficacia di adalimumab nella colite ulcerosa, i dati da un’analisi IG-IBD


Quanto si vaccinano i pazienti con malattie infiammatorie croniche intestinali? I dati da un'indagine IG-IBD


Campanelli di allarme nelle malattie infiammatorie croniche intestinali


Etrolizumab, efficacia della doppia inibizione delle integrine


Epatite C nella real life, ottimi risultati con glecaprevir/pibrentasvir


Le short therapy per l’HCV, per quali pazienti?


Epatite C, adesso si può trattare in fretta e bene: Chi sa di avere il virus non aspetti


ARTICOLI

Farmaco sperimentale di Gsk fallisce in fase III nel trattamento della malattia di Crohn

Il gruppo farmaceutico britannico GlaxoSmithKline ha reso noto che vercirnon, un farmaco sperimentale in sviluppo per il trattamento della malattia di Crohn, ha fallito l'end point in uno studio clinico di fase III denominato SHIELD-1.

Epatite C di genotipo 1 o 4, trattamento con peginterferone α-2a e ribavirina più efficace con l'aggiunta di mericitabina

I risultati del trial JUMP-C, pubblicato recentemente sulla rivista Hepatology, hanno mostrato come l'aggiunta di mericitabina (un analogo del nucleoside citidina, inibitore selettivo della RNA polimerasi RNA-dipendente NS5B del virus dell'epatite) a[...]

Malattia infiammatoria intestinale, con tiopurine rischio ridotto di carcinoma colorettale

Secondo uno studio di recente pubblicazione sulla rivista Gastroenterology, solo i pazienti con malattia infiammatoria intestinale (IBD) e colite estesa di lungo corso sperimentano un incremento effettivo del rischio di carcinoma colorettale (CRC). Q[...]

Reflusso gastroesofageo pediatrico, rabeprazolo efficace e sicuro

I risultati di uno studio pubblicato online ahead of print sulla rivista J of Pediatric Gastroenterology and Nutrition hanno mostrato come l'impiego di rabeprazolo, un inibitore di pompa protonica, si sia dimostrato efficace e sicuro nel trattamento [...]

Coinfezione HIV/HCV, terapia tripla fattibile anche in presenza di controindicazioni

Quasi tre quarti dei pazienti con una confezione da HIV/HCV nella coorte francese HEPAVIH hanno raggiunto la risposta virologica a fine trattamento grazie alla terapia antipatite C con telaprevir più interferone pegilato e ribavirina, anche se un ter[...]

Probiotico riduce la severità delle infezioni da Salmonella

Secondo uno studio pubblicato sul fascicolo di luglio della rivista Cell Host & Microbe, un batterio probiotico comunemente impiegato nel trattamento della sindrome da colon irritabile sarebbe in grado di ridurre la colonizzazione intestinale patogen[...]

Trapianto di fegato per epatite B ed efficacia degli analoghi orali nucleotidici/nucleosidici

I risultati di uno studio pubblicato sulla rivista The American Journal of Gastroenterology hanno dimostrato come la sola somministrazione di analoghi orali nucleotidici/nucleosidici in assenza di immunoglobulina anti-epatite B sia efficace nel preve[...]

ASA a giorni alterni efficace sul rischio di carcinoma colorettale nella donna

L'assunzione a giorni alterni di basse dosi di acido acetilsalicilico (ASA 100 mg) sarebbe in grado di abbassare il rischio di carcinona colorettale nelle donne di mezza età. Tale beneficio, tuttavia, osservato nel corso della fase di estensione del [...]

Amitriptilina migliora la sintomatologia legata a dispepsia funzionale

Secondo the Functional Dyspepsia Treatment Trial, un paziente su due (il 53%) affetto da dispepsia funzionale, assegnato a trattamento con amitriptilina, ha riportato un miglioramento della sintomatologia dispeptica rispetto al 38% dei pazienti alloc[...]

Colite ulcerosa, positivi i dati a un anno con adalimumab in pazienti refrattari a corticosteroidi e/o immunosoppressori

I risultati della fase di estensione “in aperto” del trial ULTRA-1 relativi all'impiego di adalimumab in pazienti con colite ulcerosa con attività di grado moderato o severo hanno mostrato il mantenimento della condizione di remissione clinica in paz[...]

Tumori neuroendocrini del tratto digestivo, risultati positivi con lanreoride

Il trial CLARINET, uno studio clinico avente lo scopo di valutare l'effetto di lanreotide Autogel al dosaggio di 120 mg sulla sopravvivenza libera da malattia in pazienti affetti da tumori neuroendocrini gastrointestinali e pancreatici (GEP-NETs), ha[...]

Teduglutide efficace e sicuro ad un anno nella sindrome dell'intestino corto

Nei pazienti con sindrome dell'intestino corto, il trattamento con teduglutide si è rivelato efficace fino ad un anno e il profilo di sicurezza sufficiente per essere considerato un ausilio terapeutico a lungo termine nel trattamento di questa condiz[...]

Colite ulcerosa acuta grave, infliximab sembra migliore di ciclosporina

L'anticorpo monoclonale infliximab sembra essere migliore della ciclosporina come terapia di salvataggio per la colite ulcerosa acuta grave refrattaria agli steroidi, sia nel breve sia nel medio termine. Lo evidenzia uno studio di autori australiani [...]

Chemioterapia, in aggiunta a chirurgia, migliora la sopravvivenza nel carcinoma gastrico avanzato

Nei pazienti con carcinoma gastrico allo stadio avanzato, il trattamento chemioterapico dopo chirurgia è in grado di ridurre la mortalità a 5 anni associata a cancro del 34% rispetto alla sola chirurgia. Queste le conclusioni del trial di Fase III CL[...]

Carcinoma colorettale, risultati promettenti da nuovo immunomodulatore

Nuovi dati provenienti dall'analisi finale dello studio IMPACT, un trial di fase II che ha studiato l'effetto di MGN1703, un nuovo immunomodulatore, in 59 pazienti con carcinoma colorettale metastatico, hanno confermato l'azione biologica del farmaco[...]

Una supposta per prevenire la pancreatite post colangio-pancreatografia endoscopica retrograda

I risultati provenienti da una metanalisi mostrano come, in soggetti a rischio elevato di pancreatite post colangio-pancreatografia endoscopica retrograda (ERCP), l'impiego di FANS in somministrazione rettale sia in grado di ridurre almeno del 50% il[...]

Epatite C, in stand by gli studi su sovaprevir

L'Fda ha messo in “clinical hold” cioè in pratica ha congelato gli studi che erano in corso per valutare sovaprevir, un nuovo farmaco anti epatite C sviluppato dalla biotech americana Achillion Pharmaceuticals. La ragione? Nel corso di due studi di [...]

Malattia di Crohn, efficace e sicura monoterapia di mantenimento con metotrexate

Uno studio pubblicato sulla rivista Clinical Gastroenterology and Hepatology ha dimostrato come metà dei pazienti affetti da morbo di Crohn (CD), precedentemente trattati con tiopurina, tragga un beneficio terapeutico sostenuto dalla monoterapia con [...]

Prevenzione eventi GI da FANS: Coxib o FANS più PPI?

Il rischio di incorrere in ulcere sintomatiche, sanguinamento del tratto superiore gastrointestinale o perforazione è simile sia in pazienti trattati con FANS in associazione ad un PPI sia in quelli sottoposti a switch terapeutico da FANS a COXIB. Ne[...]

Eradicazione H. pylori, terapie concomitante e sequenziale superiori a terapia ibrida

Uno studio pubblicato sulla rivista Clinics and Research in Hepatology and Gastroenterology ha documentato il vantaggio di due nuovi regimi antibiotici (terapia concomitante e sequenziale) sulla più recente terapia ibrida in termini di successo terap[...]