Gastroenterologia

VIDEO

Malattia di Crohn, perchŔ Ŕ utile il trattamento precoce con farmaci biologici?


Malattia di Crohn, quali sono i temi caldi nella gestione della malattia?


Malattia di Crohn, come si fa a ottimizzare il trattamento?


Malattia di Crohn, come monitorarla in modo non invasivo?


Epatite C, guarire dall'infezione in otto settimane


Eliminazione dell'epatite C, cosa si Ŕ fatto e cosa manca da fare? Focus sul centro Humanitas


Piano eradicazione epatite C, la situazione nella regione Lombardia


PerchŔ Ŕ importante guarire dall'epatite C? Il focus sulla regione Veneto


Eliminazione HCV, l'organizzazione dell'IRCCS Castellana Grotte (BA)


Piano eradicazione HCV, a che punto siamo in Campania?


Epatite C, trattamento delle categorie difficili e nelle carceri


Trattamento dell'epatite C, organizzazione dei centri della USL1 di Napoli


Virus C, dai vecchi farmaci ai nuovi e potenti antivirali


Regione Puglia, gli step per raggiungere l'eliminazione dell'epatite C


Epatite C, impegno di AbbVie nella ricerca e nel sito di produzione italiano


Emilia Romagna, negli ultimi anni com'Ŕ cambiato lo scenario di trattamento?


Epatite C, vantaggi dei regimi sempre pi¨ brevi per medici e pazienti


Toscana, cosa resta da fare per arrivare all'eradicazione dell'epatite C?


Nuove terapie per l'HCV, cosa Ŕ cambiato con gli antivirali che richiedono poche settimane di cura?


Trattamento delle IBD, dai nuovi farmaci ai biosimilari. NovitÓ dal congresso ECCO2018


Colite microscopica, nuove ipotesi sulla patogenesi


Impatto dell'ambiente sulle malattie infiammatorie croniche intestinali


ARTICOLI

Epatite C genotipo 1, efficacia e tollerabilitÓ di simeprevir pi¨ 1-2 antivirali ad azione diretta

Un recente lavoro pubblicato su BMC Gastroenterology ha evidenziato che la combinazione di 2 antivirali ad azione diretta (DAA), simeprevir insieme a TMC647055 / ritonavir con o senza ribavirina e la combinazione di tre antivirali ad azione diretta, [...]

Eluxadoline, conferme di sicurezza in pazienti con costipazione idiopatica cronica

Uno studio pubblicato qualche giorno fa sulla rivista American Journal of Gastroenterology ha evidenziato che eluxadoline Ŕ ben tollerato in pazienti con costipazione idiopatica cronica e determina, raramente (0.5%) in pazienti senza colecisti, l'ins[...]

Costipazione idiopatica cronica, lubiprostone aumenta i movimenti intestinali anche nei diabetici

Il lubiprostone Ŕ un trattamento sicuro ed efficace nei soggetti diabetici che soffrono di costipazione idiopatica cronica. E' quanto mostrato dai risultati di uno studio pubblicato sull'American Journal of Gastroenterology in cui il farmaco Ŕ stato [...]

Clostridium difficile, vancomicina migliore del metronidazolo

Il rischio di decesso Ŕ pi¨ elevato trattando un paziente con vancomicina o metronidazolo nel trattamento dell'infezione grave da Clostridium difficile (CDI)? E' questa la domanda che si sono posti un gruppo di ricercatori dell'UniversitÓ dello Utah [...]

Glecaprevir/pibrentasvir, efficace e sicuro anche in pazienti non rispondenti ad altri antivirali ad azione diretta

Sono stati pubblicati su Hepatology i risultati dello studio di fase 2, MAGELLAN-1, sulla combinazione glecaprevir/pibrentasvir che sottolineano l'elevata efficacia e la buona tollerabilitÓ di questi farmaci nel trattamento del virus dell'epatite C d[...]

Rifaximina, efficace e sicura contro la crescita eccessiva di batteri nell'intestino tenue

La rifaximina Ŕ sicura ed efficace per il trattamento della eccessiva proliferazione di specie batteriche a livello intestinale negli adulti. E' quanto emerge da una revisione sistematica della letteratura e meta-analisi pubblicate su Alimentary Phar[...]

Colite ulcerosa, anche i bambini ne soffrono. Nuove possibilitÓ di cura

Alterazioni del sistema immunitario, fattori ambientali e fattori genetici e primo fra tutti modifiche del microbiota intestinale. Sono questi i fattori predisponenti le malattie infiammatorie intestinali che colpiscono anche l'etÓ pediatrica. Per re[...]

Sindrome dell'intestino irritabile, microbiota intestinale associato alla gravitÓ dei sintomi

Lo studio del microbiota intestinale e dell'insorgenza di patologie collegate al suo disequilibrio continuano a fornire novitÓ. Ricercatori francesi e svedesi hanno identificato una firma identificativa del microbiota intestinale associata alla grav[...]

Coinfetti HIV/HCV, diminuzione dei decessi e di patologie croniche grazie al trattamento dell'epatite C

L'eradicazione dell'infezione da virus dell'epatite C in pazienti co-infetti con HIV Ŕ stata associata a riduzioni del diabete e dell'insufficienza renale cronica in aggiunta alla riduzione di mortalitÓ, progressione dell'HIV ed eventi epatici colleg[...]

Cancro del colon retto, l'insorgenza pu˛ dipendere dalla dieta e dai batteri intestinali

La dieta influenza la probabilitÓ di sviluppare specifiche forme di cancro del colon-retto alterando il microbioma intestinale. E' quanto mostrato in un ampio lavoro del Dana-Farber Cancer Institute e della Harvard Medical School di Boston e pubblica[...]

Protezione dal Clostridium difficile, promettenti risultati di fase 2 da un candidato vaccino

Vaccinarsi contro l'infezione da Clostridium difficile? Presto probabilmente potrÓ essere realtÓ. L'azienda farmaceutica Pfizer ha, infatti, annunciato che lo studio di fase 2 di valutazione del vaccino contro il Clostridium difficile (C. difficile-C[...]

Autismo, una speranza di cura dai batteri intestinali

A primo acchito potrebbe sembrare una cosa del tutto assurda ma sono numerose le problematiche neurologiche che si va scoprendo essere collegate a scompensi intestinali. Ricercatori americani hanno evidenziato in un piccolo studio che la somministraz[...]

Sindrome dell'intestino irritabile nei bambini, frequente risoluzione spontanea dei sintomi

Un recente studio osservazionale ha evidenziato che nei bambini con sindrome dell'intestino irritabile spesso la risoluzione della sintomatologia avviene spontaneamente nell'arco di qualche mese o anno a prescindere da differenze di sesso, etÓ e trat[...]

Epatite C nei bambini, non ancora disponibile il trattamento con antivirali ad azione diretta

Gli esperti parlano di una vicinissima possibilitÓ di eradicazione del virus dell'epatite C grazie agli antivirali ad azione diretta che hanno cambiato la storia di questa malattia. Bisogna per˛ pensare anche ai piccoli pazienti affetti da questa inf[...]

Colite ulcerosa acuta grave, meglio la ciclosporina o l'infliximab?

Un recente studio francese ha evidenziato che pazienti con colite ulcerosa acuta grave, refrattari agli steroidi, in terapia con ciclosporina ottengono gli stessi risultati nel lungo periodo rispetto al trattamento con infliximab. Lo studio Ŕ stato [...]

Malattie infiammatorie croniche dell'intestino, nasce la Fondazione AMICI Italia Onlus. Obiettivi: ricerca e innovazione

Promuovere, sostenere e finanziare la ricerca e l'innovazione sulle Malattie Infiammatorie Croniche dell'Intestino sono gli obiettivi della Fondazione AMICI Italia Onlus presentata a Roma in un incontro al Senato. Patologie che colpiscono pi¨ di 4 mi[...]

Epatite autoimmune, i trattamenti farmacologici sono uniformi a livello globale?

La gestione farmacologica dei pazienti con epatite autoimmune Ŕ differente nei vari centri specializzati. A confermarlo Ŕ un questionario i cui risultati sono stati pubblicati su Alimentary Pharmacology and Therapeutics che ha coinvolto numerosi espe[...]

Colite ulcerosa, quali sono le manifestazioni orali della malattia e come occorre gestirle?

I pazienti con colite ulcerosa possono sviluppare problemi di salute orale. Gli odontoiatri devono essere a conoscenza di questi problemi per fornire una cura personalizzata con una particolare attenzione alla prevenzione. In casi complessi, deve ess[...]

Farmaci anti-acido nelle donne in gravidanza, esiste un collegamento con l'asma nel nascituro?

I bambini le cui madri hanno assunto farmaci per il trattamento del reflusso acido durante la gravidanza hanno una maggiore probabilitÓ di sviluppare asma. Questo Ŕ quanto riportato dai risultati di uno studio pubblicato su Journal of Allergy and Cli[...]

Bastano 4 settimane per sconfiggere l'epatite C, conferme da Lancet

Una somministrazione di 2 mg/kg o 4 mg/kg di RG-101, oligonucleotide in studio per il trattamento dell'epatite C, Ŕ risultato ben tollerato e ha portato a una sostanziale riduzione della carica virale in tutti i pazienti trattati per 4 settimane, e a[...]