Gastroenterologia

VIDEO

Crohn: arriva in Italia ustekinumab. Come funziona, efficacia e sicurezza


Crohn e colite ulcerosa: le sfide per una cura ottimale. Ruolo di IG-IBD


Quali sono i costi previdenziali correlati alle malattie infiammatorie croniche intestinali?


A quanto ammonta la spesa privata per il Crohn e la colite ulcerosa?


Crohn e colite ulcerosa: non sono pochi i costi della cura a carico del paziente: lo rivela una ricerca di AMICI


Perchè la spesa previdenziale per le malattie infiammatorie croniche intestinali è in aumento?


Epatite C: meglio non aspettare troppo per curarla


HCV, quali sono oggi i pazienti difficili da trattare? I progetti della regione Campania


Epatite C, casistica dell'Ospedale San Paolo di Napoli su pazienti e terapie brevi


Cure efficaci e sicure per l’epatite C, cosa possiamo ancora migliorare?


Club Epatologi Ospedalieri, storia e attività di un’importante associazione medica


Antivirali ad azione diretta per l’HCV, sempre meno fallimenti virologici


Steatosi epatica, alimentazione come strumento di gestione del paziente


Attività fisica, movimento e ballo, quale ruolo nel paziente con fegato grasso?


Le attività di AMICI Onlus per informare e sensibilizzare su Crohn e colite ulcerosa


Gli eroi dei fumetti per lottare contro Crohn e colite ulcerosa. La campagna di Takeda “IBD senza maschera”


Nuovi orizzonti terapeutici nelle malattie infiammatorie croniche intestinali


Terapia biologica delle IBD nella real life, i dati della rete Sicilia


Malattie croniche infiammatorie intestinali, ruolo dell'infermiere dedicato


Malattie croniche infiammatorie croniche intestinali, le nuove sfide da affrontare


Età pediatrica e Malattie croniche infiammatorie intestinali, aumento dei casi. Come intervenire?


PDTA e costi sociali per le malattie infiammatorie croniche intestinali, situazione italiana


ARTICOLI

Elbasvir-grazoprevir, guarigione dall'HCV anche nei soggetti in trattamento con agonisti degli oppioidi

Pazienti con epatite C, in cura per la dipendenza da sostanze d'abuso hanno raggiunto alti tassi di risposta virologica sostenuta con elbasvir-grazoprevir, secondo i dati pubblicati sulla rivista Annals of Internal Medicine. I risultati derivano dall[...]

Antivirali ad azione diretta contro l'HCV, migliore quadro clinico del paziente e meno ricorso ai trapianti

I pazienti affetti da virus dell'epatite C, ma senza carcinoma epatocellulare trattati con agenti antivirali ad azione diretta (DAAs) hanno più bassi punteggi MELD e oltre a una funzione epatica migliorata; ciò consentirebbe ad alcuni di loro di esse[...]

Prevenzione dell'infezione da C. difficile, dati finali di fase II di un candidato vaccino

Sono stati annunciati ieri i risultati di uno studio di fase II sul vaccino preventivo dell'infezione primaria da Clostridium difficile (CDI), che sta emergendo come una delle principali cause di infezioni nosocomiali pericolose per la vita, in tutto[...]

Steatosi epatica non alcolica, arrivano le linee guida NICE per la gestione del paziente dall'identificazione fino al trattamento

Da qualche giorno sono state pubblicate le nuove linee guida del NICE (The National Institute for Health and Care Excellence) sulla gestione dei pazienti con steatosi epatica non alcolica. Nel documento sono contenute tutte le informazioni riguardo a[...]

Utilizzo della cocaina in soggetti con HIV, accelerata progressione del danno epatico

Il consumo di cocaina è associato a un più alto grado di apoptosi epatica e progressione della fibrosi epatica in pazienti con HIV. E' quanto mostrato da uno studio presentato di recente al congresso internazionale AIDS 2016, che quest'anno si è svo[...]

Linee guida americane per la gestione dell'HCV, nuovo aggiornamento con l'arrivo di sofosbuvir/velpatasvir

L'Associazione Americana per lo Studio delle Malattie del Fegato e la Società Americana per le Malattie infettive hanno rilasciato delle linee guida aggiornate sul loro sito web per la gestione dei pazienti con infezione da virus dell'epatite C. In p[...]

Clostridium Difficile, slitta la registrazione Usa di bezlotoxumab

L’Fda ha richiesto nuovi dati e nuove analisi degli studi MODIFY I e MODIFY II per poter prendere una decisione circa l’approvazione di bezlotoxumab, un nuovo anticorpo monoclonale sviluppato da MSD per la prevenzione delle recidive di infezione da C[...]

Eradicazione dell'H pylori, quale terapia è più efficace?

La terapia tripla di combinazione di un inibitore della pompa protonica (PPI) insieme ad amoxicillina e alte dosi di metronidazolo (PAM) somministrata tre volte al giorno per 14 giorni fornisce tassi di eradicazione dall'Helicobacter pylori simili a [...]

Anti-TNF nel trattamento delle malattie infiammatorie intestinali, adalimumab e infliximab migliorano anche le manifestazioni extra-intestinali

Adalimumab e infliximab sembrano fornire un beneficio clinico per alcune manifestazioni extraintestinali delle malattie infiammatorie intestinali, tra cui problemi muscolo-scheletrici, cutanei e manifestazioni oculari, e in misura minore anche verso [...]

Colangite sclerosante primaria, rischio 4 volte superiore nei pazienti con Crohn e colite ulcerosa

La colangite sclerosante primaria (PSC) colpisce ben uno su 12 pazienti con malattia infiammatoria intestinale (IBD). E' quanto riportato da un gruppo di ricercatori norvegesi e pubblicato su Gastroenterology. La superiorità di 4 volte della prevalen[...]

Identificazione, diagnosi e gestione dei soggetti con cirrosi, ecco cosa dicono le nuove linee guida NICE

E' stata emessa da pochi giorni una nuova linea guida inglese, sviluppata dal NICE (National Institute for Health Care Excellence), su diagnosi e monitoraggio della cirrosi e gestione delle complicanze. Questa linea guida si riferisce sia alla cirros[...]

Malattia infiammatoria intestinale, la malattia si riattiva col concepimento

Le donne con malattia infiammatoria intestinale che hanno la malattia attiva nei giorni del concepimento hanno un aumentato rischio di ricaduta durante la gravidanza. Questo è quanto deriva dai dati di uno studio prospettico pubblicato sulla rivista [...]

Gastroenterite acuta nei bambini, migliore reidratazione grazie al trattamento con ondansetron

Il trattamento di bambini con gastroenterite acuta con ondansetron migliora l'efficacia della terapia di reidratazione orale. E' quanto emerge da una revisione sistematica della letteratura più meta-analisi pubblicata sulla rivista Alimetary Pharmaco[...]

Lassativi, uso eccessivo anche quando non strettamente necessario

I farmaci lassativi vengono utilizzati nei giusti modi e tempi? Secondo un articolo apparso su JAMA Internal Medicine l'uso di questi farmaci è spesso eccessivo o, come lo definiscono gli stessi autori, uno “spreco”.

Epatite B, il trattamento con entecavir riduce il rischio di sviluppare carcinoma epatocellulare

I pazienti con epatite cronica da virus B (HBV) che stanno ricevendo un trattamento a lungo termine con entecavir hanno tassi di carcinoma epatocellulare inferiori a quanto previsto. Questo è quanto emerge da un recente studio retrospettivo pubblicat[...]

Eluxadoline, dagli esperti conferme su efficacia e sicurezza nella sindrome dell'intestino irritabile

Una recente expert opinions di autori italiani e belgi ha confermato l'importanza dell'eluxadoline nel trattamento del dolore addominale e della diarrea in pazienti con sindrome dell'intestino irritabile con diarrea predominante. Questo farmaco ha mo[...]

Approvazione europea di sofosbuvir/velpatasvir, il parere dell'esperto, la prof.ssa Mangia

E' di ieri la notizia dell'approvazione europea di Epclusa, associazione di sofosbuvir e di velpatasvir, il primo trattamento anti epatite C con attività pangenotipica, cioè attivo contro tutti e 6 i genotipi dell'Hcv. Abbiamo approfondito l'importan[...]

Malattie infiammatorie intestinali, possibile effetto protettivo delle statine

Le statine avrebbero un effetto protettivo nei confronti dell'insorgenza delle malattie croniche infiammatorie intestinali (IBD). E' quanto emerge da uno studio, pubblicato sulla rivista American Journal of Gastroenterology, in cui gli autori precisa[...]

Vitamina D, bassi livelli sono associati a peggioramento della colite ulcerosa

I livelli di 25 idrossivitamina D nel siero sono inversamente associati all'infiammazione della mucosa e attività di malattia nei pazienti con colite ulcerosa. Questo è quanto emerge dai risultati di uno studio prospettico pubblicato sull'American Jo[...]

Epatite C e tumori orofaringei e non orofaringei, un nuovo studio consolida il collegamento

L'infezione da virus dell'epatite C sembra associata a un aumentato rischio di alcuni tumori di tipo non orofaringeo ma anche orofaringei positivi al papillomavirus. Questi i dati che derivano da uno studio caso-controllo pubblicato sul Journal of th[...]