Gastroenterologia

VIDEO

Che cos'è la sindrome dell'intestino corto?


Sindrome intestino corto: principali criticità e progetto Atlas per favorire uniformità cure


Sindrome intestino corto in età pediatrica: cos'è, come riconoscerla e possibilità di cura


Sindrome intestino corto: come si cura e novità terapeutiche


Pazienti con intestino corto: conosciamo da vicino l'associazione "Un filo perla vita"


Intestino corto: al via il progetto europeo Atlas per accesso e uniformità delle cure


HCV: come identificare e trattare i pazienti più difficili?


Trattamento dell'epatite C, importanza delle caratteristiche del paziente e del genotipo virale


HCV: efficacia, sicurezza e vantaggi delle "short therapy"


Cellule staminali, impatto sulla qualità di vita del paziente con malattie infiammatorie croniche intestinali


Cellule staminali mesenchimali, innovazione nel campo delle malattie infiammatorie croniche intestinali


Fistole perianali nella malattia di Crohn, come gestirle?


Malattia di Crohn, quando usare vedolizumab


Studi real life, importanza nel campo delle malattie infiammatorie croniche intestinali


Parametri endoscopici e loro interpretazione nella valutazione degli studi clinici per Crohn e colite ulcerosa


Efficacia di adalimumab nella colite ulcerosa, i dati da un’analisi IG-IBD


Quanto si vaccinano i pazienti con malattie infiammatorie croniche intestinali? I dati da un'indagine IG-IBD


Campanelli di allarme nelle malattie infiammatorie croniche intestinali


Etrolizumab, efficacia della doppia inibizione delle integrine


Epatite C nella real life, ottimi risultati con glecaprevir/pibrentasvir


Le short therapy per l’HCV, per quali pazienti?


Epatite C, adesso si può trattare in fretta e bene: Chi sa di avere il virus non aspetti


ARTICOLI

Ledipasvir/sofosbuvir, elevata efficacia e tollerabilità nei pazienti anziani con HCV cronica di genotipo 1

La combinazione di ledipasvir più sofosbuvir (LDV/SOF) con o senza ribavirina (RBV) è risultato altamente efficace per il trattamento di pazienti anziani con epatite cronica da virus C di genotipo. L'aggiunta di RBV non ha aumentato i tassi di rispos[...]

Linee guida ECCO-EFCCA sulle malattie infiammatorie croniche intestinali, quello che i pazienti devono sapere

Cosa vogliono sapere, della loro patologia, i pazienti con malattia infiammatoria intestinale? La European Crohn's and Colitis Organization (ECCO) e la European Federation of Crohn's and Ulcerative Colitis Associations (EFCCA) hanno presentato le lin[...]

Vedolizumab, dopo 3 anni di trattamento efficacia mantenuta nei pazienti con malattia infiammatoria intestinale

Efficacia mantenuta anche dopo 152 settimane di trattamento. E' quanto mostrato durante l'11 ° congresso della ECCO-IBD (European Crohn's and Colitis Organisation, Inflammatory Bowel Diseases) che si è concluso da pochi giorni ad Amsterdam; i pazient[...]

Estensione d'uso anche in Italia del regime 3D senza ribavirina contro l'HCV cronica, il parere dell'esperto il prof. Antonio Craxì

Il regime contro l'infezione da HCV a base di ombitasvir/paritaprevir/ritonavir + dasabuvir potrà essere utilizzato in pazienti con infezione cronica da virus dell'epatite C (HCV) con genotipo 1b e cirrosi compensata (classe Child-Pugh A) a seguito d[...]

Golimumab nella “real life”, circa il 70% di risposta clinica in pazienti con colite ulcerosa moderata-grave

L'11 ° congresso della ECCO-IBD (European Crohn's and Colitis Organisation, Inflammatory Bowel Diseases) che si è concluso da pochi giorni ad Amsterdam è stato ricchissimo di novità in tema di studi di efficacia e sicurezza di diverse molecole contro[...]

Colite ulcerosa, fattori predittivi di evoluzione a cancro del colon-retto

E' possibile prevedere quali soggetti con colite ulcerosa svilupperanno cancro del colon-retto? Un ampio studio di coorte retrospettivo appena presentato all' 11 ° congresso della ECCO-IBD (European Crohn's and Colitis Organisation, Inflammatory Bowe[...]

Terapia anti-TNF nei pazienti con Crohn, maggiore rischio di morbilità post operatoria

Nei pazienti sottoposti ad intervento chirurgico per la malattia ileo-colonica di Crohn, la terapia con anti-TNF somministrata fino a 6 mesi prima della chirurgia aumenta significativamente il rischio di morbilità post-operatoria. Questo è quanto pre[...]

Crohn, in Fase III ustekinumab funziona in pazienti con fallimento o intolleranza ad anti-TNF Alfa

I risultati dello studio di Fase 3, presentati all'11esimo Congresso dell'Organizzazione Europea su Morbo di Crohn e Colite Ulcerosa (ECCO), dimostrano che la terapia con ustekinumab ha indotto risposta e remissione clinica in pazienti adulti affett[...]

H. pylori, efficacia e sicurezza in terapia tripla di un nuovo inibitore della pompa protonica

Vonoprazan, un nuovo inibitore dell' acidità gastrica competitivo del potassio, è risultato efficace e ben tollerato come componente della terapia tripla di prima e seconda linea per l'eradicazione dell'Helicobacter pylori nei pazienti con una storia[...]

Colite ulcerosa, l'immunomodulatore ozanimod efficace anche sui miglioramenti istologici

Il trattamento con ozanimod alla dose di 1 mg determina miglioramenti nelle caratteristiche istologiche e nella remissione in pazienti affetti da colite ulcerosa moderata-grave trattati per oltre 32 settimane. Questi dati derivano da endpoint esplora[...]

Mongersen, quali caratteristiche del paziente influiscono sull'efficacia del farmaco nella malattia di Crohn? Ce ne parla il prof. Monteleone

I pazienti affetti da malattia di Crohn con più alti punteggi di gravità di malattia (CDAI) raggiungono più frequentemente la remissione clinica con il dosaggio massimo di mongersen (o GED-0301). Questo è quanto mostrato da un'analisi post hoc di uno[...]

Antivirali ad azione diretta in anziani con epatite C, terapia individualizzata contro gli eventi avversi

Necessità di maggiori dati sui possibili effetti collaterali dei farmaci antivirali ad azione diretta nei pazienti più anziani con epatite C. E' quanto si evince da uno studio presentato due giorni fa all' International Conference on Viral Hepatitis [...]

Gioacchino Leandro è il nuovo presidente dell'Associazione Italiana Gastroenterologi ed endoscopisti Ospedalieri

L'Associazione Italiana Gastroenterologi ed endoscopisti Ospedalieri (AIGO) ha nominato suo nuovo presidente Gioacchino Leandro, direttore scientifico dell'IRCCS “Saverio De Bellis” di Castellana Grotte (Bari), che guiderà AIGO per i prossimi due ann[...]

Sanguinamento gastrointestinale, novità dall'aggiornamento delle linee guida americane

E' stata emessa da qualche giorno l'update delle linea guida dell'ACG (American College of Gastroenterology) che offre suggerimenti per la gestione dei pazienti con evidente sanguinamento acuto del tratto gastrointestinale. Tale linea guida è stata p[...]

Trattamento della colite ulcerosa, cosa hanno bisogno di sapere i pazienti?

I pazienti con colite ulcerosa hanno bisogno di informazioni non solo sulla patologia e sulla sua evoluzione ma anche sulle possibili alternative per gestire il problema. Un recente studio pubblicato sulla rivista Inflammatory Bowel Disease evidenzia[...]

Malattia del fegato grasso, la protagonista del prossimo futuro

Quali saranno le malattie del prossimo futuro? Non abbiamo un elenco esaustivo ma sicuramente obesità e malattie metaboliche avranno un ruolo da protagoniste. In questo quadro rientra anche la steatosi epatica non alcolica (NAFLD) e soprattutto la su[...]

Procreazione medicalmente assistita, basse probabilità di successo nelle donne con malattie infiammatorie intestinali

La malattia infiammatoria intestinale incide sul successo della procreazione medicalmente assistita. E' quanto emerge da un recente articolo pubblicato sulla rivista Gut in cui gli autori evidenziano come il successo del trasferimento embrionale è de[...]

Infliximab nel lungo periodo, più efficace della ciclosporina nei pazienti con colite ulcerosa refrattaria agli steroidi

Infliximab è risultato, nel lungo periodo, leggermente migliore della ciclosporina per il trattamento di pazienti con colite ulcerosa (UC) refrattaria agli steroidi. Questo è quanto emerge dai risultati di una revisione sistematica ed una meta-analis[...]

Crohn, no ai narcotici prima dell'intervento di resezione ileocolica

I pazienti con malattia di Crohn (CD) che fanno uso di narcotici prima di subire un intervento chirurgico hanno maggior probabilità di avere morbilità e lunga degenza rispetto ai soggetti che non usano tali farmaci. Questo è quanto pubblicato su JAMA[...]

Malattie epatiche, come possiamo evitare il peggioramento verso lo stadio terminale?

Più del 30% delle malattie al fegato allo stadio terminale potrebbero essere evitate non contraendo infezione da virus dell'epatite C ed evitando l'abuso di alcol. Bisogna agire su questi fattori di rischio modificabili come azione preventiva per dim[...]