Bambini e ingestione di prodotti per la cura personale, in Usa allarme intossicazione

Gastroenterologia

I bambini di etą inferiore ai 5 anni frequentemente ingeriscono prodotti per la cura personale. Negli Stati Uniti si calcola che quasi 70.000 bambini vengono portati d'urgenza al pronto soccorso a causa di queste ingestioni (un bambino ogni 2 ore). E' quanto emerge dai risultati di un'analisi retrospettiva pubblicata su Clinical Pediatrics.

I bambini di età inferiore ai 5 anni frequentemente ingeriscono prodotti per la cura personale. Negli Stati Uniti si calcola che quasi 70.000 bambini vengono portati d’urgenza al pronto soccorso a causa di queste ingestioni (un bambino ogni 2 ore). E’ quanto emerge dai risultati di un'analisi retrospettiva pubblicata su Clinical Pediatrics.

"Anche se un prodotto cosmetico può non essere dannoso se usato secondo le indicazioni, è importante per i genitori e gli operatori sanitari sapere che un bambino potrebbe essere gravemente ferito da questi prodotti", sottolinea Rebecca McAdams, ricercatore senior presso il Centro per la ricerca e la politica sulle lesioni nell'ospedale pediatrico nazionale.

"Questi risultati presentano un numero costante e persistente di lesioni cosmetiche per i bambini e dimostrano la necessità di maggiori sforzi e messaggi di prevenzione per ridurre il peso delle lesioni cosmetiche".

McAdams e colleghi hanno valutato i dati del Sistema nazionale di sorveglianza delle lesioni relative ai bambini di età inferiore ai 5 anni che sono stati trattati in pronto soccorso negli Stati Uniti tra il 2002 e il 2016 per un infortunio correlato all'estetica.

I ricercatori hanno stimato che 64.686 bambini (95% CI, 53.037-76.335) sono stati trattati per queste lesioni durante il periodo di studio, e nessun cambiamento significativo è stato osservato nel tasso di lesioni. La maggior parte (59,3%) si è verificata nei bambini di età inferiore ai 2 anni.

L'avvelenamento era la diagnosi più comune (86,2%) e le cause più comuni di danno erano prodotti per la cura delle unghie (28,3%), la cura dei capelli (27%), la cura della pelle (25%) e il profumo (12,7%).

La maggior parte delle lesioni registrate ha riguardato prodotti per la cura delle unghie – in particolare i solventi per la rimozione dello smalto, responsabili da soli del 17,3% di tutti gli accessi in pronto soccorso pediatrico per contatto con cosmetici. Più della metà dei casi più gravi, che hanno richiesto ricovero in ospedale, ha coinvolto sostanze liscianti o per permanenti per capelli.

"È importante per genitori con bambini piccoli in casa conservare tutti i prodotti per la cura personale in modo sicuro, in alto, lontano e fuori dalla vista, sarebbe meglio in un armadietto chiuso a chiave", ha precisato McAdams.

I bambini tendono ad imitare i genitori e spesso rapiti dalle etichette colorate e con disegni di frutta o fiori, e con profumi che richiamano i sapori di tali cibi, li “assaggiano”

"Ricordo che l'uso di prodotti per la sicurezza dei bambini come serrature e chiusure rende lo stoccaggio più sicuro e resistente, ma nessun prodotto renderà la tua casa completamente a prova di bambino".

La McAdams raccomanda ai pediatri di discutere le linee guida sullo stoccaggio sicuro con i genitori durante le visite.

Vajda J et al., Cosmetic-Related Injuries Treated in US Emergency Departments: 2002 to 2016. Clin Pediatr (Phila). 2019 Jun 16:9922819850492. doi: 10.1177/0009922819850492.

leggi