Celiachia, la budesonide può essere d'aiuto nelle reazioni acute

La budesonide orale a rilascio intestinale ha un potenziale ruolo come trattamento delle reazioni acute dovute all'esposizione al glutine in soggetti con celiachia. E' quanto mostra uno studio pubblicato sulla rivista Clinical Gastroenterology and Hepatology.

La budesonide orale a rilascio intestinale ha un potenziale ruolo come trattamento delle reazioni acute dovute all’esposizione al glutine in soggetti con celiachia. E’ quanto mostra uno studio pubblicato sulla rivista Clinical Gastroenterology and Hepatology.
Si tratta di una piccola serie di casi analizzati da Ciaran Kelly e dai suoi colleghi ricercatori del Celiac Center presso il Beth Israel Deaconess Medical Center. Gli autori del lavoro hanno evidenziato che l'esposizione accidentale al glutine è ancora comune anche se i pazienti cercano specificamente di evitarla.

Come riportato nel lavoro, già analisi precedenti hanno mostrato che la budesonide può indurre una risposta clinica e istologica nella celiachia refrattaria.
"Budesonide è stato utilizzato anche per il trattamento della crisi celiaca e come adiuvante per la dieta priva di glutine alla diagnosi" hanno evidenziato i ricercatori.

Nello studio sono stati identificati i pazienti con malattia celiaca con esposizione acuta trattati con budesonide a rilascio enterico. Sono stati inclusi pazienti con celiachia confermata dalla biopsia (n=12) o celiachia potenziale - definita come istologia duodenale normale, elevati livelli di anticorpi transglutaminasi tissutali, positività HLADQ2.5 o DG8 e risposta clinica a una dieta priva di glutine (n=1).

L'outcome primario era la risposta clinica riferita dal paziente alla budesonide, definita in termini di gravità e durata dei sintomi come "sostanziale", "responsiva" e "parziale".

I pazienti hanno iniziato la terapia con budesonide il prima possibile dopo l'esposizione al glutine e all'insorgenza dei sintomi. Tutti i pazienti hanno riportato una risposta clinica al farmaco, inclusi otto pazienti che hanno ottenuto un miglioramento sostanziale dei sintomi gastrointestinali.
I ricercatori hanno scritto che la maggior parte delle risposte "parziali" alla budesonide erano correlate a manifestazioni extraintestinali.

"Non sosteniamo l'uso di steroidi per la celiachia non complicata; i pazienti inclusi in questo studio sono stati selezionati per uno studio con la budesonide a causa di gravi reazioni debilitanti al glutine dovute a esposizioni involontarie intermittenti, nonostante i loro migliori tentativi di aderire a una dieta priva di glutine ", hanno scritto Kelly e colleghi.

"Sebbene questo studio retrospettivo manchi di endpoint obiettivi e sono stati utilizzati vari regimi di trattamento, segnaliamo che la budesonide può essere un'opzione allettante per mitigare le riacutizzazioni dei sintomi legati all'esposizione al glutine nella malattia celiaca, giustificando futuri studi clinici."

Therrien A. et al., Efficacy of Enteric-Release Oral Budesonide in Treatment of Acute Reactions to Gluten in Patients With Celiac Disease. Clin Gastroenterol Hepatol. 2019 Mar 21. pii: S1542-3565(19)30293-9. doi: 10.1016/j.cgh.2019.03.029.
leggi