Colite ulcerosa, vedolizumab mantiene la remissione clinica nel lungo periodo

I risultati dello studio clinico di fase 3, VISIBLE 1, che valuta l'efficacia e la sicurezza di una formulazione sottocutanea sperimentale (SC) del farmaco biologico intestinale selettivo, vedolizumab, presentati al congresso della settimana europea di gastroenterologia (UEG) 2018 a Vienna, hanno mostrato che vedolizumab in formulazione sottocutanea (SC) è efficace fino a 52 settimane nel permettere il raggiungimento della remissione clinica e la guarigione della mucosa e nel mantenere questa efficacia rispetto al placebo in pazienti con colite ulcerosa moderata-severa.

I risultati dello studio clinico di fase 3, VISIBLE 1, che valuta l'efficacia e la sicurezza di una formulazione sottocutanea sperimentale (SC) del farmaco biologico intestinale selettivo, vedolizumab, presentati al congresso della settimana europea di gastroenterologia (UEG) 2018 a Vienna, hanno mostrato che vedolizumab in formulazione sottocutanea (SC) è efficace fino a 52 settimane nel permettere il raggiungimento della remissione clinica e la guarigione della mucosa e nel mantenere questa efficacia rispetto al placebo in pazienti con colite ulcerosa moderata-severa.

Lo studio ha esaminato pazienti adulti con colite ulcerosa (UC) moderatamente o gravemente attiva che hanno raggiunto una risposta clinica alla settimana 6 in seguito a due dosi di terapia di induzione per via endovenosa (IV) in aperto con etichetta.

I risultati mostrano che a 52 settimane, una percentuale statisticamente significativa di pazienti trattati con vedolizumab SC ha raggiunto la remissione clinica rispetto ai pazienti trattati con placebo (46,2% vs 14,3%; p <0,001). Un tasso simile di remissione clinica è stato osservato nel braccio di riferimento di vedolizumab IV (42,6%).

"Siamo molto incoraggiati con i risultati che stiamo vedendo con la formulazione sottocutanea di vedolizumab.I pazienti stanno raggiungendo importanti obiettivi di trattamento con un profilo di efficacia e sicurezza simile a quello osservato in pazienti con terapia con vedolizumab IV", ha dichiarato il Dr. Vipul Jairath, titolare della cattedra di John e Susan McDonald nella malattia infiammatoria intestinale presso la Schulich School of Medicine and Dentistry, Western University, London, Ontario. "Questo è uno sviluppo importante per questa terapia gut-selettiva".

Lo studio VISIBLE 1 ha anche mostrato che il vedolizumab sottocutaneo (SC) era statisticamente superiore al placebo nei principali endpoint secondari di guarigione delle mucose (56,6% vs 21,4%; p<0,001) e durabilità della risposta clinica (64,2% vs 28,6% ; p<0,001).

Vedolizumab SC è stato anche numericamente superiore al placebo nel raggiungimento della remissione clinica duratura (15,1% vs 5,4%; p=0,076) e nella remissione clinica priva di corticosteroidi (28,9% vs 8,3%; p=0,067), con questi risultati non essendo di significato statistico. Risultati simili sono stati osservati per questi endpoint nel braccio di riferimento di vedolizumab IV.

Inoltre, un'analisi per sottogruppi ha mostrato che i tassi di remissione clinica erano significativamente più alti con vedolizumab SC rispetto al placebo e ai naive agli inibitori del TNFα (53,7% vs 18.9%, p <0.001) e pazienti che avevano fallito gli anti-TNFa (33.3% vs. 5.3%; p=0.023).

"Quando vivi con una condizione cronica come la malattia di Crohn o la colite ulcerosa, è molto importante avere diverse opzioni di trattamento per gestire la malattia e migliorare la qualità della vita ", ha dichiarato Mina Mawani, Presidente e CEO di Crohn e Colitis Canada.
I tassi di eventi avversi, inclusi eventi avversi gravi e infezioni, erano simili nei gruppi SC e IV di vedolizumab. Le reazioni al sito di iniezione sono state lievi e sono state sperimentate dal 9,4% dei pazienti nel gruppo di trattamento con vedolizumab SC (rispetto a 0 nel gruppo placebo), e nessuno ha portato all'interruzione del trattamento.
Il tasso di anticorpi anti-vedolizumab (AVA) era simile tra i gruppi vedolizumab SC e IV (5,7% e 5,6%, rispettivamente) .

VISIBLE 1 è uno studio chiave di fase 3, randomizzato, a doppio cieco, controllato con placebo, con un braccio di riferimento di vedolizumab IV, per valutare la sicurezza e l'efficacia di una formulazione SC sperimentale di vedolizumab come terapia di mantenimento in pazienti adulti con UC intensiva da moderata a grave che ha raggiunto una risposta clinica alla settimana 6 dopo due dosi di terapia con vedolizumab IV in aperto alle settimane 0 e 2.
Lo studio ha arruolato 383 pazienti, tutti con una risposta inadeguata, perdita di risposta o intolleranza a corticosteroidi, immunomodulatori o terapia anti-TNFa prima di essere arruolati.

I pazienti che hanno raggiunto una risposta clinica alla settimana 6 (n=216, 56,4%) sono stati randomizzati in uno dei tre gruppi di trattamento, vedolizumab SC 108 mg e placebo IV (n=106), vedolizumab IV 300 mg e placebo SC (n=54) oppure placebo SC e placebo IV (n=56).
Le dosi sottocutanee venivano somministrate ogni due settimane e venivano somministrate dosi endovenose ogni otto settimane.