Epatite C genotipo 1, efficacia e tollerabilitÓ di simeprevir pi¨ 1-2 antivirali ad azione diretta

Un recente lavoro pubblicato su BMC Gastroenterology ha evidenziato che la combinazione di 2 antivirali ad azione diretta (DAA), simeprevir insieme a TMC647055 / ritonavir con o senza ribavirina e la combinazione di tre antivirali ad azione diretta, simeprevir insieme a TMC647055 / ritonavir e JNJ-56914845 sono ben tollerate e portano al raggiungimento della risposta virologica sostenuta nel 93-100% dei pazienti con infezione da HCV di genotipo 1a e 1b.

Un recente lavoro pubblicato su BMC Gastroenterology ha evidenziato che la combinazione di 2 antivirali ad azione diretta (DAA), simeprevir insieme a TMC647055 / ritonavir con o senza ribavirina e la combinazione di tre antivirali ad azione diretta, simeprevir insieme a TMC647055 / ritonavir e JNJ-56914845 sono ben tollerate e portano al raggiungimento della risposta virologica sostenuta nel 93-100% dei pazienti con infezione da HCV di genotipo 1a e 1b.
TMC647055 è  un inibitore non nucleosidico sviluppato da Janssen che viene associato a ritonavir in pazienti naïve alla terapia di genotipo 1a e 1b. E’ in studio per il trattamento dell’HCV in pazienti naïve e in null-responder di genotipo 1 associato ad altri DAA.
Questo studio di fase 2a, in aperto è stato condotto per valutare l'efficacia e la sicurezza di una somministrazione dei 2-DAA una volta al giorno in pazienti infetti da genotipo 1 del virus dell'epatite C cronica (GT) naive al trattamento o recidivanti (prima-recidiva).
Lo studio comprendeva quattro pannelli di trattamento di 12 settimane: Panel 1 (n=10; GT1a) e Panel 2-braccio 1 (n=12; GT1b): simeprevir 75 mg una volta al giorno + TMC647055 450 mg una volta al giorno/ritonavir 30 mg una volta al giorno + ribavirina 1000-1200 mg/die; Panel 2-braccio 2 (n=9; GT1b): simeprevir 75 mg + TMC647055 450 mg/ritonavir 30 mg senza ribavirina; Panel 3: simeprevir 75 mg + TMC647055 600 mg/ritonavir 50 mg con ribavirina (braccio 1: GT1a; n=7) o senza (braccio 2: GT1b; n = 8); Panel 4: simeprevir 75 mg + TMC647055 450 mg/ritonavir 30 mg + JNJ-56.914.845 30 mg una volta al giorno (braccio 1: n=22; GT1a/GT1b) o 60 mg una volta al giorno (braccio 2: n=22; GT1a/GT1b ).
L’endpoint primario era la risposta virologica sostenuta dopo 12 settimane dopo la fine del trattamento ( con 12 settimane di trattamento di combinazione, SVR12).
I risultati hanno mostrato che nel panel 1 e panel 2-braccio 1, 5/10 e 6/12 (50%) pazienti GT1a / GT1b pazienti hanno raggiunto SVR12 (con aggiunta di ribavirina), contro 3/9 (33%) pazienti del panel 2-braccio 2 GT1b (senza ribavirina).
Nel panel 3-braccio 1 e panel 3-braccio 2, 6/7 (86%) dei pazienti GT1a + ribavirina e 4/8 pazienti GT1b (50%) senza ribavirina hanno, rispettivamente, raggiunto l’SVR12.
Il 93% (14/15) dei pazienti GT1a nel braccio 1 e 10/14 (71%) del braccio2 del panel 4 hanno raggiunto l’ SVR12 in confronto a 8/8 e 7/7 (100%) pazienti GT1b di ogni braccio, rispettivamente.
Non ci sono stati decessi, gravi eventi avversi (EA), eventi avversi di grado 4 o che abbiano portato alla sospensione del trattamento.
In conclusione, in questo studio le combinazioni di 2 e 3 antivirali ad azione diretta (simeprevir con JNJ-56914845 e TMC647055/ritonavir) sono state ben tollerate. Sono stati anche raggiunti alti tassi di SVR pari al 93% e al 100% in pazienti GT1a e GT1b, rispettivamente.
Bourgeois S. et al.  Efficacy, safety and pharmacokinetics of simeprevir and TMC647055/ritonavir with or without ribavirin and JNJ-56914845 in HCV genotype 1 infection. BMC Gastroenterol. 2017 Feb 10;17(1):26. doi: 10.1186/s12876-017-0580-2.
leggi