Glecaprevir/pibrentasvir, efficace sull'HCV cronica anche con un programma semplificato di terapia

Un recente lavoro pubblicato su Journal of Hepatology espone il potenziale per un programma di monitoraggio semplificato rispetto al monitoraggio standard dei pazienti trattati con antivirali ad azione diretta per l'epatite cronica C. In particolare lo studio si Ŕ focalizzato alla terapia a base di glecaprevir/pibrentasvir.

Un recente lavoro pubblicato su Journal of Hepatology espone il potenziale per un programma di monitoraggio semplificato rispetto al monitoraggio standard dei pazienti trattati con antivirali ad azione diretta per l'epatite cronica C. In particolare lo studio si è focalizzato alla terapia a base di glecaprevir/pibrentasvir.

I progressi verso il raggiungimento degli obiettivi del 2030 di eliminazione dell'HCV dell'OMS dovrebbero essere migliorati attraverso una maggiore semplificazione del trattamento e del monitoraggio dei DAA.
La terapia antivirale ad azione diretta (DAA) per il virus dell'epatite C (HCV) ha un'alta efficacia e una tossicità limitata.

In questo studio i ricercatori del Kirby Institute di Sydney, in Australia hanno ipotizzato che l'efficacia di glecaprevir-pibrentasvir per l’infezione cronica da HCV gestita con un programma di monitoraggio del trattamento semplificato fosse non inferiore a un programma di monitoraggio del trattamento standard.

In questo studio, denominato SMART-C, di fase 3b multicentrico in aperto, gli adulti naïve al trattamento con HCV cronica senza cirrosi sono stati assegnati in modo casuale (rapporto 2:1) a ricevere glecaprevir-pibrentasvir 300 mg-120 mg al giorno per otto settimane somministrati con una strategia di monitoraggio semplificata o standard.

Il contatto telefonico dell'infermiera dello studio si è verificato alla quarta e all'ottava settimana in entrambi i bracci di trattamento.
L'endpoint primario era la risposta virologica sostenuta alla settimana 12 post-trattamento (SVR12), con un margine di non inferiorità del 6%.

Nel gruppo standard, le visite cliniche sono state eseguite al basale, alla settimana 4, alla settimana 8 e alla settimana 12 post-trattamento, rispetto solo a una visita basale e post-trattamento per il gruppo semplificato.
I pazienti che hanno richiesto il supporto di aderenza al trattamento, come i consumatori di farmaci per iniezione, non erano ammissibili per lo studio.

Complessivamente, 380 partecipanti (60% maschi, 47% genotipo 1, 32% genotipo 3) con HCV cronico sono stati randomizzati e trattati con glecaprevir-pibrentasvir nei bracci semplificati (n=253) e standard (n=127).

Nella popolazione con intention to treat, SVR12 era del 92% (IC 95% 89%, 95%) nel braccio semplificato e 95% (IC 95% 92%, 99%) nel braccio standard (differenza tra bracci, -3,2 %; IC 95% -8,2%, 1,8%) e non ha raggiunto la non inferiorità.
Nella popolazione per protocol, l’SVR12 era del 97% (IC 95% 96%, 99%) nel braccio semplificato e 98% (IC 95%, 96%, 100%) nel braccio standard. Non sono stati segnalati eventi avversi gravi correlati al trattamento.

Tutti i pazienti del gruppo standard hanno completato il trattamento, mentre quattro pazienti nel braccio semplificato non hanno completato il trattamento, comprese due interruzioni entro 1 settimana e due perse al follow-up.

Secondo Gregory J. Dore autore dello studio e colleghi, l'SVR inferiore nel braccio semplificato non era correlata all'insufficienza virologica e la percentuale più elevata di fallimenti non virologici nel braccio semplificato rispetto allo standard (5,5% vs. 3,1%) era dovuta alla differenza di efficacia comprese le interruzioni precoci del trattamento.

"Sebbene il confronto tra monitoraggio del trattamento semplificato e standard non abbia raggiunto la non inferiorità, riteniamo che il monitoraggio semplificato possa essere raccomandato per molti pazienti con HCV cronica, a seguito di un'attenta valutazione clinica individualizzata" hanno sottolineato Dore e colleghi.

Concludendo, secondo gli autori del lavoro: "Questi risultati suggeriscono che per molti pazienti, in particolare quelli senza cirrosi o con problemi di aderenza, può essere appropriato un programma di monitoraggio del trattamento semplificato. Allo stesso modo, i risultati evidenziano la necessità di un'attenta selezione dei pazienti per il monitoraggio semplificato del trattamento e la necessità di ottimizzare il follow-up post-trattamento."

I ricercatori hanno notato che la maggior parte dei pazienti persi al follow-up aveva riportato un'elevata aderenza durante il trattamento e potrebbero aver raggiunto la SVR. Inoltre, non hanno trovato alcun fattore di base correlato alla perdita al follow-up.
Dore GJ et al., Simplified monitoring for hepatitis C virus treatment with glecaprevir plus pibrentasvir, a randomised non-inferiority trial. J Hepatol. 2019 Oct 23. pii: S0168-8278(19)30612-9. doi: 10.1016/j.jhep.2019.10.010.

https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/?term=Simplified+monitoring+for+hepatitis+C+virus+treatment+with+glecaprevir+plus+pibrentasvir%2C+a+randomised+non-inferiority+trial