Trapianto di microbiota fecale in pazienti con C. difficile, meglio le capsule o la somministrazione tramite colonoscopia?

Gastroenterologia

Nuovi risultati di recenti ricerche pubblicate su JAMA suggeriscono che il trapianto di microbiota fecale tramite capsule orali non è inferiore al trapianto di microbiota fecale (FMT) tramite colonscopia nella prevenzione di infezioni ricorrenti da Clostridium difficile.

Nuovi risultati di recenti ricerche pubblicate su JAMA suggeriscono che il trapianto di microbiota fecale tramite capsule orali non è inferiore al trapianto di microbiota fecale (FMT) tramite colonscopia nella prevenzione di infezioni ricorrenti da Clostridium difficile.

Secondo Dina Kao, professore associato nella divisione di gastroenterologia presso l'Università di Alberta a Edmonton, in Canada, e colleghi, il trapianto di microbiota fecale (FMT) è la terapia più efficace per ristabilire i normali batteri intestinali nei pazienti con infezione ricorrente da C. difficile (RCDI), con una percentuale di successo tra il 60% e il 90% dopo un solo trattamento.

Per testare l'ipotesi che l’FMT attraverso capsula orale non fosse inferiore alla colonscopia, Kao e colleghi hanno arruolato 116 pazienti a Edmonton e Calgary. I soggetti dovevano avere almeno tre episodi documentati di CDI.
I ricercatori hanno assegnato casualmente i pazienti a ricevere una delle due terapie tra ottobre 2014 e settembre 2016 e li hanno seguiti fino alla fine del 2016.

In seguito al trattamento antibiotico con vancomicina, i pazienti che erano stati assegnati in modo casuale al gruppo capsulare hanno ingerito 40 capsule sotto osservazione diretta. I soggetti nel gruppo colonscopia hanno ricevuto 360 mL di fango fecale tramite colonscopia.
L'outcome primario era la proporzione di pazienti senza RCDI 12 settimane dopo il trapianto.

I risultati hanno mostrato che 57 pazienti nel gruppo capsulare e 59 nel gruppo colonscopia hanno completato il trial.
Secondo Kao e colleghi, nell'analisi per protocollo, la prevenzione dell'RCDI dopo un singolo trattamento è stata raggiunta nel 96,2% dei pazienti in entrambi i gruppi (IC 95%, da -6,1% a infinito, p <0,001).

Le percentuali di eventi avversi minori erano del 5,4% nel gruppo capsulare rispetto al 12,5% nel gruppo colonscopia e non vi era alcuna differenza significativa nel miglioramento della qualità della vita.

Inoltre, Kao e colleghi hanno riferito che il 66% dei partecipanti del gruppo capsule ha valutato la propria esperienza come "per niente spiacevole" rispetto al 44% dei pazienti nel gruppo sottoposti a colonscopia (95% IC, 3% - 40%; p=0.01).

Secondo i ricercatori, la maggior parte dei pazienti con RCDI sono indirizzati a reparti di gastroenterologia o di malattie infettive, dove il metodo e il percorso di somministrazione di FMT può differire.

"Sebbene la somministrazione in colonscopia sia più invasiva, dispendiosa in termini di risorse, costosa e scomoda per i pazienti, ha il vantaggio di identificare diagnosi alternative", hanno precisato Kao e colleghi.
"Viceversa, quando FMT è somministrato mediante capsule orali, può essere somministrato in un ambiente non ospedaliero, il che potrebbe ridurre sostanzialmente i costi e il tempo di attesa. Sono necessarie valutazioni economiche complete per comprendere il valore e l'efficienza della FMT per capsula orale. "

Secondo Kao e colleghi, il loro tasso di successo con le capsule FMT era più alto rispetto a quello trovato in altri studi. In un editoriale correlato, Preeti N. Malani, professore della divisione di malattie infettive presso la University of Michigan Medical School, e colleghi hanno definito i risultati "incoraggianti".

Sono stati notati anche risultati contraddittori di numerosi studi che hanno esaminato la FMT per la CDI e hanno affermato che sono necessarie ulteriori ricerche per determinare "il timing e il formato ottimale della FMT".

"Le capsule si presentano come una via percorribile per la FMT, mentre una serie di approcci aggiuntivi meritano ancora considerazione nelle ricerche future. Questi includono vancomicina, fidaxomicina, rifaximina", hanno scritto i ricercatori.

"Se questi ultimi approcci si dimostreranno efficaci, potranno soppiantare la FMT standard e altri approcci microbici non definiti, rendendo la FMT basata su capsule anche conveniente”
Dina Kao et al., Effect of Oral Capsule– vs Colonoscopy-Delivered Fecal Microbiota Transplantation on Recurrent Clostridium difficile InfectionA Randomized Clinical Trial. JAMA. 2017;318(20):1985-1993. doi:10.1001/jama.2017.17077
leggi

Krishna Rao, et al., Capsules for Fecal Microbiota Transplantation in Recurrent Clostridium difficile InfectionThe New Way Forward or a Tough Pill to Swallow? JAMA. 2017;318(20):1979-1980. doi:10.1001/jama.2017.17969
leggi