Ustekinumab, remissione priva di steroidi in un terzo dei pazienti con colite ulcerosa refrattaria

Gastroenterologia

I dati del mondo reale di uno studio multicentrico rivelano che ustekinumab è efficace nell'aiutare i pazienti con colite ulcerosa (UC) a raggiungere una remissione priva di steroidi, secondo una ricerca pubblicata su Alimentary Pharmacology & Therapeutics. Gli autori sottolineano che tale traguardo è raggiunto da un terzo dei pazienti con UC refrattaria con un buon profilo di sicurezza. La gravità clinica e l'anamnesi dell'esposizione a terapie anti-TNF e vedolizumab sono associate a una minore probabilità di remissione clinica priva di steroidi.

I dati del mondo reale di uno studio multicentrico rivelano che ustekinumab è efficace nell’aiutare i pazienti con colite ulcerosa (UC) a raggiungere una remissione priva di steroidi, secondo una ricerca pubblicata su Alimentary Pharmacology & Therapeutics. Gli autori sottolineano che tale traguardo è raggiunto da un terzo dei pazienti con UC refrattaria con un buon profilo di sicurezza. La gravità clinica e l'anamnesi dell'esposizione a terapie anti-TNF e vedolizumab sono associate a una minore probabilità di remissione clinica priva di steroidi.

Aurelien Amiot, dell'Ospedale Universitario Henri Mondor in Francia, e colleghi hanno scritto che a causa dei tassi relativamente elevati di perdita di risposta all'anti-TNF e ad altre terapie biologiche per la UC, c'è una crescente domanda di farmaci con meccanismi di azione alternativi.
Sebbene gli studi di fase III hanno dimostrato l'efficacia e la sicurezza di ustekinumab nella colite ulcerosa da moderata a grave (UC), al momento sono disponibili pochi dati sul mondo reale.

"Gli studi del mondo reale consentono di colmare alcune lacune di dati descrivendo le esperienze dei pazienti che mancano negli studi clinici che tendono ad escludere determinati gruppi di pazienti", hanno scritto gli autori.
"Le serie di esperienze del mondo reale forniscono dati importanti sull'efficacia e la sicurezza di nuove opzioni terapeutiche” hanno aggiunto.

I ricercatori hanno valutato l'efficacia e la sicurezza a breve termine di ustekinumab in uno studio retrospettivo su 103 pazienti con colite ulcerosa. I pazienti afferivano a 20 centri francesi; il 70% era stato precedentemente esposto ad almeno due farmaci anti-TNF e l'85% era stato trattato con vedolizumab.
L'outcome primario era la remissione priva di steroidi (definita come un punteggio Mayo parziale 2) alle settimane dalla 12 alla 16 con un punteggio del sanguinamento rettale inferiore a 1.

Tra le settimane 12 e 16, i ricercatori hanno registrato una remissione clinica priva di steroidi e tassi di remissione clinica rispettivamente del 35% e del 39,8%. Hanno anche scoperto che il 19,4% dei pazienti ha riferito l'assenza di sanguinamento rettale con normale frequenza delle feci.

Nella loro analisi, Amiot e colleghi hanno determinato che un punteggio Mayo parziale di almeno 6 all'inclusione nello studio e una storia di esposizione sia all'anti-TNF che al vedolizumab erano associati negativamente alla remissione senza steroidi.

Due pazienti hanno interrotto ustekinumab prima della visita della settimana 12-16 e sono stati sottoposti a intervento chirurgico.
Nell' analisi multivariata, un punteggio parziale della Mayo Clinic> 6 all'inclusione (18,6% vs 46,7%, p=0,003) e una storia di esposizione a terapie anti-TNF e vedolizumab (27,3% vs 80,0%, p=0,001) erano associati negativamente alla remissione clinica priva di steroidi alle settimane 12-16.
Nella loro analisi di sicurezza, i ricercatori hanno scoperto che si sono verificati eventi avversi nel 7,8% dei pazienti, mentre eventi avversi gravi si sono verificati nel 3,9% dei pazienti.

In conclusione, questo studio mostra come in una coorte di pazienti con colite ulcerosa e altamente refrattari, con precedenti fallimenti ad altri farmaci, ustekinumab ha fornito una remissione clinica priva di steroidi in un terzo dei casi alle settimane 12-16. La gravità clinica e la storia sia dell'esposizione a terapie anti-TNF che a vedolizumab sono state associate a una minore probabilità di remissione clinica priva di steroidi.

Amiot A et al.,  Effectiveness and safety of ustekinumab induction therapy for 103 patients with ulcerative colitis: a GETAID multicentre real-world cohort study. Aliment Pharmacol Ther. 2020 Apr 14. doi: 10.1111/apt.15717.

leggi