Vaccinazione contro l'HBV, risposta ridotta nei pazienti con epatite C

Gastroenterologia

I pazienti con epatite C cronica (HCV) possono avere una diminuita risposta immunitaria alla vaccinazione standard contro l'epatite B. E' quanto riportato in una revisione sistematica e una meta-analisi pubblicate su Hepatology Research.

I pazienti con epatite C cronica (HCV) possono avere una diminuita risposta immunitaria alla vaccinazione standard contro l'epatite B. E’ quanto riportato in una revisione sistematica e una meta-analisi pubblicate su Hepatology Research.

"La riattivazione dell' epatite B (HBV) è stata riportata in soggetti coinfetti con HCV e HBV sottoposti a trattamento con antivirali ad azione diretta, compresi individui con infezione HBV in corso o precedente", ha sottolineato Jiaye Liu, del Centro provinciale Shandon in Cina per il controllo e la prevenzione delle malattie.

Dai risultati di questa revisione emerge, secondo i ricercatori cinesi, che la vaccinazione contro l'epatite B potrebbe essere utilizzata come un'altra misura facoltativa profilattica per i pazienti con infezione risolta da HBV.
Liu e colleghi hanno identificato 11 studi pubblicati prima del 15 marzo 2017, che soddisfacevano i loro criteri di inclusione. Gli studi hanno incluso 704 pazienti con HCV e 812 controlli.

Inoltre, gli studi hanno elaborato 14 set di dati, in quanto due studi hanno incluso dati per pazienti con e senza cirrosi e uno studio ha utilizzato diversi programmi di vaccinazione. Due studi hanno riportato la sieroconversione della vaccinazione contro l'HBV in base alla fase clinica dei pazienti.

I pazienti con HCV hanno avuto una diminuzione significativa della sieroconversione anticorpale rispetto ai controlli sani (OR = 0,17, IC 95%, 0,11-0,28). In particolare, i pazienti con cirrosi avevano un odds ratio di 0,08 (IC 95%, 0,02-0,28), quelli senza cirrosi avevano un odds ratio di 0,19 (IC 95%, 0,1-0,35) e pazienti non classificati avevano un odds ratio di 0,2 (IC 95%, 0,07-0,57).

I ricercatori non hanno osservato alcuna significativa eterogeneità o evidenza di bias di pubblicazione tra gli studi.
Dopo l'analisi della sensibilità con un modello a effetto fisso, il rapporto di probabilità della sieroconversione dell'HBV non è stato alterato (OR=0,16, IC 95%, 0,11-0,23). Allo stesso modo, il rapporto di probabilità di sieroconversione dell'HBV non era significativamente alterato dopo una sottoanalisi di studi che hanno valutato l'ultima dose di vaccino a 4 settimane dalla fine del trattamento (OR=0,15; IC 95%, 0,05-0,44).

Liu e colleghi hanno osservato che l’alanina aminotransferasi e l’RNA per l’HCV possono anche influenzare la risposta alla vaccinazione contro l'HBV tra i pazienti con HCV cronica, sebbene non siano stati in grado di eseguire analisi per sottogruppi a causa del numero limitato di studi e di dati non specifici.

I ricercatori hanno concluso che: "Sono necessari ulteriori studi per esplorare il meccanismo mediante il quale l'infezione da HCV influenza la risposta immunitaria alla vaccinazione contro l'epatite B e per studiare il programma di vaccinazione ottimale per i pazienti con infezione cronica da HCV".

Liu J. et al., Immune response to hepatitis B vaccine in patients with chronic hepatitis C infection: A systematic review and meta-analysis. Hepatol Res. 2017 Dec 1. doi: 10.1111/hepr.13008.

leggi