Carcinoma renale, cabozantinib rimborsato in Italia

Pubblicata in Gazzetta Ufficiale (GU n░270) la determina che stabilisce la rimborsabilitÓ di cabozantinib per il trattamento del carcinoma renale avanzato negli adulti precedentemente trattati con terapia contro il fattore di crescita dell'endotelio vascolare. Sviluppato dalla francese Ipsen, il farmaco sarÓ posto in commercio con il marchio Cabometyx.

Pubblicata in Gazzetta Ufficiale (GU n°270) la determina che stabilisce la rimborsabilità di cabozantinib per il trattamento del carcinoma renale avanzato negli adulti precedentemente trattati con terapia contro il fattore di crescita dell’endotelio vascolare.  Sviluppato dalla francese Ipsen, il farmaco sarà posto in commercio con il marchio Cabometyx.

Nel corso di uno studio clinico di fase 3 condotto su pazienti affetti da carcinoma renale in stadio avanzato, il farmaco ha evidenziato miglioramenti clinicamente significativi in tutti e tre i parametri chiave di efficacia:  sopravvivenza  globale, progressione libera da malattia e tasso di risposta obiettiva.
Cabozantinib è generalmente classificato come MET/VEGFR inibitore. In realtà la sua natura è più complessa e può spiegare il comportamento davvero unico di questo farmaco. Cabozantinib è infatti un MET, RET, VEGFR, KIT, FLT e AXL inibitore.

Approvato ad aprile 2016 dalla FDA per il trattamento di pazienti con carcinoma renale avanzato precedentemente trattati con terapia anti-angiogenica, ha ottenuto l’OK della Commissione Europea a settembre 2016 per la commercializzazione nell’Unione Europea, in Norvegia ed in Islanda. 

“È per noi una grande soddisfazione poter rendere disponibile questa terapia anche in Italia per tutti quei pazienti che risulteranno idonei a questo trattamento. Questo traguardo non fa altro che rinnovare il nostro impegno che da sempre ci spinge a ricercare e sviluppare trattamenti sempre più efficaci per rispondere alle esigenze dei pazienti che chiedono una migliore gestione della malattia e una migliore qualità di vita”. Queste le parole di Thibaud Eckenschwiller, Presidente e Amministratore Delegato di Ipsen SpA.

L’8 Settembre 2017 Ipsen ha annunciato che l’Agenzia Europea del Farmaco ha validato il dossier regolatorio per cabozantinib come prima linea di trattamento nel carcinoma a cellule renali avanzato in Europa.