Neurologia

VIDEO

Le cose da sapere sull’emicrania


Cosa sono e come agiscono i nuovi farmaci anti emicrania, gli anti CGRP


Conosciamo da vicino il fremanezumab, un nuovo farmaco antiemicrania


Conosciamo la depressione maggiore: cos'è, come si presenta, cause e conseguenze


Come si vive con la depressione maggiore?


Depressione maggiore, come si cura e nuove molecole in arrivo per “cucire” la terapia sul paziente


Sclerosi multipla, miglioramento cognitivo grazie alla fampridina


Sclerosi multipla, natalizumab è efficace anche in somministrazioni più distanziate?


Stile di vita nella sclerosi multipla, quanto incide sulla disabilità e sulla fatica?


Cellule staminali mesenchimali, efficacia e sicurezza nella sclerosi multipla


La ricerca di Biogen nella sclerosi multipla: passato presente e futuro


Sclerosi multipla e gravidanza, è possibile conciliarle?


Sclerosi multipla, importanza del monitoraggio immunologico delle terapie


Cladribina, efficacia e sicurezza a lungo termine dalla real life italiana


Registro europeo sulla sclerosi multipla, qual è l'importanza nel trattamento dei pazienti?


Riabilitazione per le persone con sclerosi multipla, importanza dei dispositivi indossabili


Sclerosi multipla, le novità dal congresso europeo 2019


Sclerosi multipla, confronto tra strategie di trattamento


Complicanze infettive dovute al trattamento nei pazienti con sclerosi multipla, come comportarsi?


Sclerosi multipla, con evobrutinib sarà possibile colpire la malattia su più fronti


Diagnosi di sclerosi multipla, quanto impatta sull' organizzazione familiare?


Sclerosi multipla, i patient reported outcomes aiutano a dare voce ai pazienti


ARTICOLI

Disturbo depressivo maggiore, parere positivo europeo per esketamina spray nasale

Il Comitato per i medicinali per uso umano (Chmp) dell'Agenzia europea per i medicinali (Ema) ha raccomandato l'approvazione di esketamina spray nasale in associazione a un inibitore selettivo della ricaptazione della serotonina (SSRI) o a un inibito[...]

Neurologia, arriva Neurodiem, piattaforma di aggiornamento dei professionisti delle neuroscienze

Presentato a Bologna, in occasione del 50esimo Congresso della Società Italiana di Neurologia (SIN), Neurodiem, la piattaforma online sviluppata da Biogen Healthcare Solutions per fornire ai professionisti delle neuroscienze e ai giornalisti scientif[...]

Gioacchino Tedeschi alla guida della Societa' Italiana di Neurologia

Gioacchino Tedeschi, Direttore I Clinica Neurologica e Neurofisiopatologia, A.O.U Università della Campania “Luigi Vanvitelli” di Napoli, è il nuovo Presidente della Società Italiana di Neurologia. Guiderà la SIN fino al 2021, succedendo a Gianluigi [...]

In via di approvazione ozanimod, opzione di prima linea per i pazienti con sclerosi multipla recidivante. #ECTRIMS2019

Il farmaco orale ozanimod , se approvato, potrebbe essere un'opzione di trattamento di prima linea per via orale per le persone con sclerosi multipla (SM) recidivante (SM), con il vantaggio di determinare effetti collaterali relativamente minori.  È [...]

Neonati con atrofia muscolare spinale trattati con nusinersen in fase pre-sintomatica. Risultati senza precedenti dello studio NURTURE

La rivista Neuromuscular Disorders ha pubblicato i dati dello studio NURTURE, una sperimentazione clinica che ha valutato, per la prima volta, un trattamento che agisce sulla causa dell'atrofia muscolare spinale (SMA) nei neonati trattati in fase pr[...]

Neuromielite ottica, benefici evidenti in fase 3 dall'anticorpo monoclonale anti-CD19 inebilizumab. #ECTRIMS 2019

Un nuovo farmaco per il trattamento della neuromielite optica (NMO) - disturbo infiammatorio aggressivo e immuno-mediato del sistema nervoso centrale, spesso confuso con una grave forma di sclerosi multipla (SM) - nello studio N- Momentum ha ridotto [...]

Da uno studio italiano dati rassicuranti sull'uso di natalizumab in corso di gravidanza. #ECTRIMS2019

All'ECTRIMS 2019 di Stoccolma sono stati presentati nuovi dati di uno studio osservazionale italiano sull'uso di natalizumab in donne con sclerosi multipla (SM) in gravidanza che hanno dimostrato come l'uso continuato del farmaco sia associato a un m[...]

Ai pazienti con SM dovrebbero essere raccomandati integratori di vitamina D? #ECTRIMS2019 

Che la vitamina D sia importante per la salute è nota da qualche centinaio di anni. Lo stesso concetto sembra valere quindi per i pazienti con sclerosi multipla (SM). Il punto centrale è il fabbisogno della supplementazione. Due importanti studiosi n[...]

TANGO, primo studio testa a testa tra tocilizumab e azatioprina nel trattamento dei NMOSD. #ECTRIMS2019

Tocilizumab – anticorpo monoclonale umanizzato inibitore dell'interleukina-6, impiegato nel trattamento dell'artrite reumatoide e dell'artrite idiopatica giovanile sistemica - ha superato per efficacia l'azatioprina nel trattamento dei disturbi dello[...]

SM progressiva, positivi dati di sicurezza ed efficacia da immunoterapia cellulare ATA188 in fase 1. #ECTRIMS2019

Dati aggiornati in stadio precoce di uno studio di fase 1 in corso - comunicati a Stoccolma, durante il 35° Congresso del Comitato europeo per il trattamento e la ricerca sulla sclerosi multipla (ECTRIMS) -  dimostrano che persone con forme progressi[...]

SM recidivante: ublituximab, mAb anti-CD20, resta sicuro e ben tollerato a lungo termine. #ECTRIMS2019

Ublituximab – nuovo anticorpo monoclonale glicoingegnerizzato (mAb) anti-CD20 - continua a essere sicuro e ben tollerato dalle persone con forme recidivanti di sclerosi multipla (SM) dopo un follow-up mediano di 124,7 settimane - più di 2 anni - seco[...]

Due studi provano l'efficacia preventiva di fremanezumab anche nei casi di emicrania refrattaria

Fremanezumab ha ricevuto nel 2018 il via libera dalla FDA e dall'EMA per la prevenzione dell'emicrania episodica e cronica ma gli studi a supporto dell'approvazione dell'agente farmacologico, che agisce mirando al peptide correlato al gene della calc[...]

Ictus acuto, obiettivi pressori controversi. A “Hypertension 2019” opinioni a confronto tra gli esperti

Quando si tratta di stabilire gli obiettivi di pressione arteriosa (BP) nei pazienti con ictus, la personalizzazione in alcuni gruppi è probabilmente una strategia migliore che specificare un livello "ottimale" generale per tutti. Su questo punto si [...]

Ictus ischemico, possibili benefici da infusione precoce di cellule mononucleate del midollo osseo

L'infusione precoce di cellule del midollo osseo potrebbe aiutare i pazienti a riprendersi da un ictus ischemico acuto, come dimostrato da uno studio di fase I a braccio singolo, i cui risultati sono stati pubblicati online su “Stem Cells”. 

Pressione arteriosa alta correlata a declino cognitivo ma trattare con antipertensivi può agire da freno 

L'ipertensione sembra accelerare il declino cognitivo, ma un trattamento antipertensivo efficace rallenta questo processo, riducendo virtualmente il rischio anche nelle persone senza ipertensione. È quanto suggerisce un'analisi di un ampio database c[...]

Sclerosi multipla, efficacia e sicurezza di cladribina da studi clinici e dalla real life. #ECTRIMS2019

Sono stati numerosi gli studi presentati ad ECTRIMS 2019 sulla efficacia e la sicurezza di cladribina orale nel trattamento di pazienti con sclerosi multipla (SM), sia analisi real life che confronti con altri farmaci. Ne abbiamo riassunti alcuni evi[...]

Sclerosi multipla, parere positivo del Chmp sull'uso dell'interferone beta 1a in gravidanza e durante l'allattamento 

Il Chmp del'Ema, ha espresso parere positivo sull'aggiornamento dello stampato degli interferoni beta, un farmaco che adesso potrà essere somministrato alle donne con sclerosi multipla (SM) recidivante durante la gravidanza, se clinicamente necessari[...]

Dal Canada nuove linee guida pratiche per la gestione della malattia di Parkinson

Una nuova, completa linea guida canadese fornisce una guida pratica per medici, professionisti della salute loro alleati, pazienti e famiglie sulla gestione della malattia di Parkinson (PD), sulla base delle prove più recenti. La linea guida è pubbli[...]

Lieve decadimento cognitivo, modifiche PET e RM distinguono i primi segni di AD o demenza vascolare

Anche prima di una diagnosi di demenza, le persone con lieve decadimento cognitivo (MCI) possono avere diversi cambiamenti nel cervello a seconda del tipo di demenza che presentano, secondo uno studio pubblicato online su “Neurology”, la rivista medi[...]

SM pediatrica, confronto di efficacia tra i più recenti DMT e i farmaci iniettabili. #ECTRIMS2019

I pazienti con sclerosi multipla (SM) pediatrica trattati con nuovi farmaci hanno avuto meno ricadute, meno lesioni T2 nuove o allargate e un rischio inferiore di sviluppare lesioni captanti gadolinio durante il follow-up rispetto ai trattamenti inie[...]