Neurologia

VIDEO

Gli studi in corso sulla malattia di Charcot Marie Tooth. Il registro italiano


Come si può trattare la malattia di Charcot Marie Tooth: presente e futuro


Amiloidosi ereditaria da transtiretina, patisiran efficace nel lungo termine su neuropatia e QoL


Amiloidosi ereditaria mediata dalla transtiretina: come si fa la diagnosi della malattia


Amiloidosi ereditaria mediata dalla transtiretina: stanno arrivando cure rivoluzionarie


Amiloidosi da transtiretina al centro del convegno annuale della Peripheral Nerve Society


Sclerosi multipla, il paziente al centro della cura e della ricerca scientifica. #NuovaLuceSullaSM


Sclerosi multipla, premio Eccellenze in Sanità a LemGo, un innovativo patient support program digitale di Sanofi Genzyme


Atrofia muscolare spinale, le fiabe possono aiutare a spiegare una realtà difficile


Lupo racconta la SMA, 12 favole per spiegare l'atrofia muscolare spinale


I centri clinici NeMO, il paziente con patologie neuromuscolari al centro delle cure


Atrofia muscolare spinale, come sta cambiando lo scenario di cura di questa patologia


Gestione dei pazienti con epilessia, novità dal 42esimo congresso LICE


Trattamento dell'epilessia: risultati con brivaracetam utilizzato nella real life


Epilessia, quando usare le terapie in add-on e quali utilizzare


Eslicarbazepina: antiepilettico efficace con azione anche su depressione e sulle funzioni corticali


Gli epilettologi raccontano le epilessie. Primo progetto italiano di medicina narrativa


Dispensazione e utilizzo dei farmaci antiepilettici, quali criticità?


Epilessie a genesi autoimmune, cosa sono e come gestirle


Equivalenza biologica e terapeutica dei farmaci antiepilettici


Sistema cannabinoide ed epilessia, stato dell'arte


Huntington giovanile, per conoscere meglio la malattia un nuovo progetto del CNR


ARTICOLI

Dalle cellule staminali neurali un “kit di primo soccorso” per riparare i danni cerebrali

Pubblicato su Molecular Cell uno studio finanziato da AISM e la sua Fondazione e condotto alla Università di Cambridge (UK). Una scoperta che apre la strada a possibili terapie innovative per la sclerosi multipla.

SM, bene in fase II un farmaco simile a fingolimod con meno effetti cardiaci

Durante i lavori congiunti dell'ACTRIMS (Americas Committee for Treatment and Research in Multiple Sclerosis) ed ECTRIMS (European Committee for Treatment an Research in Multiple Sclerosis) a Boston, sono stati presentati i risultati di fase II di un[...]

Nuova strategia anti-SM in fase I: anticorpi monoclonali mirati contro il GM-CSF

Un farmaco biologico mirato al fattore stimolante le colonie di granulociti-macrofagi (GM-CSF) si è dimostrato sicuro e ha evidenziato segnali di attività contro le lesioni cerebrali nella sclerosi multipla (SM) in pazienti coinvolti in uno studio di[...]

SLA: terapia genica apre la strada a nuove possibilità di trattamento

Atrofia muscolare, paralisi, spasticità: sono questi i sintomi della Sclerosi Laterale Amiotrofica (SLA), malattia neurodegenerativa cronica a decorso progressivo e non guaribile, che solo in Italia conta circa 5.000 pazienti. E' in occasione della G[...]

Atassia di Friedrich, risultati incoraggianti ottenuti con deferiprone a basso dosaggio

Nel trattamento dei pazienti affetti da atassia di Friedreich (FRDA) deferiprone ha dimostrato un accettabile profilo di sicurezza alla dose di 20 mg/kg/die. È quanto rivela uno studio internazionale pubblicato online su Annals of Neurology. Dall’ana[...]

Sul BMJ una tesi controversa: possibile legame tra uso di benzodiazepine e rischio di Alzheimer

L’impiego di benzodiazepine (BDZ) - principalmente prescritte per trattare ansia e insonnia - per più di 3 mesi è associato a un rischio fino al 51% superiore di sviluppare la malattia di Alzheimer. È quanto sostiene uno studio caso-controllo - pubbl[...]

Ictus ischemico acuto, aggiunta precoce di acido acetilsalicilico alla trombolisi non dà vantaggi

In caso di ictus ischemico acuto, non si evidenzia un effetto antitrombotico precoce attraverso l'aggiunta di acido acetilsalicilico alla trombolisi endovenosa (IVT). Questo il verdetto di un trial pubblicato su Stroke volto a determinare gli effetti[...]

Sclerosi multipla, efficacia di alemtuzumab mantenuta nel 66% dei pazienti durante il follow up a 4 anni

In occasione del congresso congiunto europeo e americano sulla sclerosi multipla (ACTRIMS-ECTRIMS) in corso a Boston sono stati presentati nuovi dati su alemtuzumab relativi al secondo anno di estensione dello studio nella sclerosi multipla che confe[...]

Sclerosi multipla: con fingolimod meno perdita di volume cerebrale

Nuovi dati presentati al Congresso congiunto ACTRIMS-ECTRIMS in corso a Boston, USA rafforzano l'importanza clinica della misurazione della perdita di volume cerebrale nella sclerosi multipla: è stata infatti confermata nei pazienti con sclerosi mult[...]

Sclerosi multipla: futuro positivo per 3 pazienti su 5. Al via campagna “io non sclero”

La diagnosi di sclerosi multipla cambia la vita dei pazienti e delle loro famiglie, con un impatto negativo sul lavoro (71%) e nelle relazioni (in famiglia 27%, con gli amici 34%), ma a sorpresa la visione del futuro continua a essere ottimista per o[...]

Ictus ischemico, decisiva trombolisi precoce. Ininfluenti età del paziente e gravità dell'evento

Indipendentemente dall'età o dalla gravità dell'ictus, e nonostante un aumentato rischio di emorragia intracranica fatale durante i primi giorni successivi al trattamento, alteplase migliora significativamente la probabilità complessiva di un buon ou[...]

Sindrome della persona rigida (SPS): primi casi risolti mediante trapianto di staminali autologhe

Un approccio intensivo con trapianto di cellule staminali autologhe ha permesso il ritorno a una normale funzione in pazienti affette da sindrome della persona rigido (stiff person syndrome, SPS). Ricercatori dell’Ottawa Blood and Marrow Transplant P[...]

Emicrania, promettente anticorpo monoclonale anti-peptide correlato al gene della calcitonina

I risultati preliminari di uno condotto negli Stati Uniti – pubblicati su Lancet Neurology - indicano che LY2951742, un anticorpo monoclonale diretto contro il peptide correlato al gene della calcitonina (CGRP), potrebbe essere utile nella prevenzion[...]

Emorragia cerebrale con ventricolostomia, la trombolisi intraventricolare migliora l’outcome

La trombolisi intraventricolare (IVT), in caso di estensione intraventricolare di un’emorragia intracerebrale (ICH) che richieda una ventricolostomia, determina una minore mortalità del paziente ricoverato e mostra un trend verso un favorevole outcom[...]

Epilessia refrattaria, conferme di sicurezza long-term per rufinamide add-on in pediatria

La rufinamide offre una soddisfacente riduzione delle crisi come trattamento aggiuntivo nell’epilessia refrattaria in età pediatrica. I pazienti con eziologia genetica nota possono avere migliori risposte rispetto ai soggetti con eziologia struttural[...]

Quanto costa la sclerosi multipla in Italia?

Parte dai 23 mila euro annui a persona per una disabilità lieve fino ad arrivare ai 63 mila per persone con disabilità grave. Il costo medio annuo è di 38 mila euro a persona a cui si sommano 15 mila euro di costi intangibili. Il costo sociale annuo [...]

Antitrombotici nella prevenzione dell'ictus utilizzati in maniera non ottimale, lo dice un Registro europeo

I dati ricavati da quasi 12.500 pazienti arruolati nel Global Anticoagulant Registry in the FIELD-Atrial Fibrillation (GARFIELD-AF), un innovativo progetto di ricerca accademica indipendente, hanno evidenziato che le strategie di prevenzione dell'ict[...]

Sclerosi multipla: già 100mila pazienti trattati con fingolimod

Importante traguardo per fingolimod, farmaco orale per la sclerosi multipla. Il farmaco ha raggiunto e superato il risultato di 100.000 pazienti trattati in tutto il mondo. Lo ha reso noto Novartis con una nota. Fingolimod è la prima tra le terapie o[...]

Torcicollo, basta metà dose di botulino se mirato alla placca motrice dei muscoli cervicali

Nei pazienti affetti da torcicollo o distonia cervicale (CD), iniezioni di neurotossina botulinica (BoNT) a dosi dimezzate e mirate alla zona della placca motrice (MEZ) determinano un effetto di trattamento simile a quello ottenuto con il protocollo [...]

Carenza di vit. D nell'anziano, aumentato rischio generale di demenza e di malattia di Alzheimer

La carenza di vitamina D è associata a un rischio aumentato in modo consisente di demenza di qualsiasi origine e di malattia di Alzheimer (AD). La conferma giunge da un ampio studio prospettico internazionale, apparso online su Neurology, che va a in[...]