Neurologia

VIDEO

Amiloidosi ereditaria da transtiretina, patisiran efficace nel lungo termine su neuropatia e QoL


Amiloidosi ereditaria mediata dalla transtiretina: come si fa la diagnosi della malattia


Amiloidosi ereditaria mediata dalla transtiretina: stanno arrivando cure rivoluzionarie


Amiloidosi da transtiretina al centro del convegno annuale della Peripheral Nerve Society


Sclerosi multipla, il paziente al centro della cura e della ricerca scientifica. #NuovaLuceSullaSM


Sclerosi multipla, premio Eccellenze in Sanità a LemGo, un innovativo patient support program digitale di Sanofi Genzyme


Atrofia muscolare spinale, le fiabe possono aiutare a spiegare una realtà difficile


Lupo racconta la SMA, 12 favole per spiegare l'atrofia muscolare spinale


I centri clinici NeMO, il paziente con patologie neuromuscolari al centro delle cure


Atrofia muscolare spinale, come sta cambiando lo scenario di cura di questa patologia


Gestione dei pazienti con epilessia, novità dal 42esimo congresso LICE


Trattamento dell'epilessia: risultati con brivaracetam utilizzato nella real life


Epilessia, quando usare le terapie in add-on e quali utilizzare


Eslicarbazepina: antiepilettico efficace con azione anche su depressione e sulle funzioni corticali


Gli epilettologi raccontano le epilessie. Primo progetto italiano di medicina narrativa


Dispensazione e utilizzo dei farmaci antiepilettici, quali criticità?


Epilessie a genesi autoimmune, cosa sono e come gestirle


Equivalenza biologica e terapeutica dei farmaci antiepilettici


Sistema cannabinoide ed epilessia, stato dell'arte


Huntington giovanile, per conoscere meglio la malattia un nuovo progetto del CNR


Malattia di Huntington: cos’è, come si presenta, quali sono le cause e le conseguenze


Prime speranze per trovare una cura della malattia di Huntington


ARTICOLI

Alemtuzumab, efficacia nella SM mantenuta a 4 anni su atrofia cerebrale e lesioni alla RM

Presentati oggi al 67° Meeting Annuale dell'Accademia Americana di Neurologia i nuovi risultati sulle immagini di risonanza magnetica (RM) emersi dal programma di sviluppo clinico di alemtuzumab. Nei pazienti con sclerosi multipla recidivante remitte[...]

Dimetilfumarato: conferme nel lungo termine dal Congresso Americano di Neurologia

Pesentati in occasione del 67° incontro annuale dell'American Academy of Neurology (AAN) in corso a Washington, DC nuovi dati che confermano l'efficacia di dimetilfumarato come terapia di lungo periodo per i pazienti affetti da sclerosi multipla reci[...]

Neurite ottica, promette nuovo farmaco di Biogen che ripara i neuroni danneggiati

Il farmaco sperimentale anti-Lingo-1 conosciuto con la sigla BIIB033 ha raggiunto l’endpoint principale dello studio di fase II RENEW in pazienti con neuromielite ottica acuta. Il trial è il primo studio clinico a fornire evidenza di riparazione biol[...]

SM e natalizumab, maggiore suscettibilità a riattivazione/reinfezione da virus varicella zoster (nel siero)

L'accresciuta incidenza di significativi aumenti di livelli di anticorpi IgG contro il virus varicella-zoster (anti-VZV) in pazienti con sclerosi multipla (SM) trattati con natalizumab potrebbe indicare un’associazione del trattamento della SM con qu[...]

Sclerosi multipla, al via la fase III per ponesimod

Actelion ha annunciato che a breve inizierà uno studio di fase III condotto sul farmaco ponesimod somministrato per via orale una volta al giorno per la terapia dei pazienti con sclerosi multipla.

SM, validati al San Raffaele di Milano punteggi predittivi di risposta a lungo termine all'IFN-beta

Nella pratica clinica quotidiana, il Rio score modificato (MRS), rispetto al Rio score (RS) – due sistemi di punteggio che possono identificare i fattori predittivi precoci di progressione della disabilità nella sclerosi multipla recidivante-remitten[...]

Ictus ischemico, lesione con volume ematico molto basso predittiva di ematoma parenchimale post-tPA

Nei pazienti con ictus ischemico in programma di effettuare una trombolisi endovascolare (sia nei trial sia nella pratica clinica routinaria) una lesione con volume ematico cerebrale molto basso (VLCBV) può essere utilizzata per la stratificazione de[...]

Non c'è associazione fra trattamento con IFN-beta e insorgenza di SM secondaria progressiva

Tra i pazienti affetti da sclerosi multipla recidivante remittente (SMRR), l'uso di Interferone-(IFN-beta) non è associato a un inizio ritardato di sclerosi multipla secondariamente progressiva (SMSP). Lo dimostrano i dati di uno studio retrospettivo[...]

Parkinson, infusione duodenale di levodopa: chiarite al Besta di Milano le cause dei dropout

Uno studio italiano “real life”, pubblicato online su Neurology, ha permesso di identificare le due cause principali che portano i pazienti affetti da malattia di Parkinson (PD) in stadio avanzato alla sospensione dell’infusione duodenale di levodopa[...]

Ictus acuto: segni TC precoci o preesistenti di ischemia devono guidare, non escludere l’uso di alteplase

Nelle scansioni cerebrali effettuate per escludere un’emorragia prima di un trattamento con alteplase in pazienti colpiti da sospetto ictus ischemico, il rilievo di precoci o preesistenti segni ischemici risultano associati a ridotta autonomia a 6 me[...]

Nuovo possibile effetto delle statine: difesa dell’integrità delle strutture cerebrali dalla demenza

Un nuovo effetto pleiotropico delle statine va ad aggiungersi a quelli già noti: questi farmaci, infatti, sembra che possano portare beneficio alla sostanza bianca cerebrale (WM) negli adulti più anziani residenti in comunità, potenzialmente vulnerab[...]

AD prodromica, tasso annuale di atrofia ippocampale ridotta con donepezil di quasi la metà

Nei pazienti con sospetta malattia di Alzheimer (AD) prodromica, il trattamento con donepezil ha dimostrato di ridurre in un anno il tasso di atrofia dell'ippocampo del 45% rispetto al placebo. Lo evidenzia uno studio multicentrico condotto in Franci[...]

Trombosi venosa cerebrale, chiariti i tempi e i fattori predittivi di ricanalizzazione e outcomes funzionali

Pochi studi finora hanno indagato i tassi di ricanalizzazione dopo trombosi venosa cerebrale (CVT) in pazienti in terapia anticoagulante.

Depressione bipolare, lurasidone sicuro ed efficace in monoterapia in età avanzata

L'uso a breve termine dell' antipsicotico atipico lurasidone in monoterapia è sicuro ed efficace nel trattamento dei pazienti di età avanzata con depressione bipolare, secondo uno studio presentato in occasione del meeting annuale dell' American Asso[...]

Sclerosi multipla, prosegue il laboratorio di SDA Bocconi sul management della malattia

“La malattia può essere paragonata ad un viaggio, talora lungo e faticoso, e desideriamo che sia un percorso con diagnosi tempestive e puntuali, cure appropriate e un'assistenza globale che si ispiri alla centralità del paziente in cui siano i serviz[...]

Sclerosi multipla, fingolimod non solo intrappola i linfociti ma agisce sull’immunotolleranza

Fingolimod, modulatore del recettore della sfingosina-1-fosfato (S1P) e primo farmaco orale modificante la malattia approvato per il trattamento della sclerosi multipla (SM) recidivante-remittente (RRSM) – esercita la sua attività modulatoria sulla m[...]

Ictus ischemico acuto e iperglicemia, outcome eccellenti aggiungendo acido urico all'alteplase

Nei pazienti che presentano iperglicemia durante un ictus ischemico acuto (AIS) l'aggiunta di acido urico alla terapia trombolitica si associa a una ridotto sviluppo dell'infarto cerebrale e a un outcome migliore. È quanto si evince da una nuova anal[...]

SM, maggiore risposta ai farmaci nei più giovani, con basso score EDSS ed elevata attività RM

Nei pazienti affetti da sclerosi multipla recidivante remittente (RRSM) i maggiori effetti del trattamento risultano associati con caratteristiche di malattia più precoce (giovane età e basso punteggio all’Expanded Disability Status Scale [EDSS]) e p[...]

Sclerosi multipla recidivante remittente, fingolimod conferma efficacia e sicurezza fino a 4 anni

I benefici in termini di efficacia determinati da fingolimod nel trattamento della sclerosi multipla (SM) recidivante remittente (RRSM) – già verificati nel corso del trial FREEDOMS (FTY720 Research Evaluating Effects of Daily Oral Therapy in MS) – s[...]

Trombolisi endovenosa sicura anche nei casi che simulano (ma non sono) un ictus ischemico

Il perfezionamento delle procedure per abbreviare i tempi “door-to-needle” (DTN) per l’effettuazione della trombolisi endovenosa (IVT) nei pazienti colpiti da ictus ichemico acuto (AIS) può portare a un aumento dei casi di somministrazione endovenosa[...]