Neurologia

VIDEO

PDTA sulla malattia di Parkinson, dati step II dell'Indagine Conoscitiva dell'Accademia LIMPE DISMOV


Progetto Rete Clinica Integrata della malattia di Parkinson, esperienza del Policlinico Tor Vergata


Importanza dell'infermiere nella cura del paziente con malattia di Parkinson


Percorso diagnostico terapeutico assistenziale Parkison nella regione Piemonte


Malattia di Parkinson, esperienza fiorentina nella gestione integrata a competenze neurochirurgiche


PDTA e reti regionali Parkinson, a che punto siamo?


Parkinson, l'inizio della malattia non è sempre uguale


Confederazione Parkinson Italia, la visione e gli obiettivi della nuova presidenza


Centro Parkinson della Neurologia di Parma, percorso e punti di forza e di miglioramento


Parkinson, il percorso diagnostico terapeutico assistenziale sociale della regione Toscana


Malattia di Parkinson, il modello regionale pugliese


Parkinson e disturbi del movimento, 20 anni di esperienza del Centro della Fondazione Mondino


Smart technologies per il benessere psico-fisico delle persone con SM, tema del premio Merck in neurologia


Premio Merck in neurologia. obiettivo: migliorare il benessere psico-fisico delle persone con SM


Premio Merck a "MS+U", app per prevenire i rischi da aumento di temperatura corporea nelle persone con SM


Premio Merck al device "MIND4MS". in caso di tensione emotiva stimola le persone con sm alla tecnica del 'mindfulness"


L'impegno di Merck verso le persone con SM oltre i confini della ricerca farmacologica


Encefalopatie da prioni: una grande sfida terapeutica. La storia di Carlo


Come si gestisce l’amiloidosi in Sicilia? Un rapporto documenta i progressi clinici e organizzativi


3 cose da sapere sulla malattia di Parkinson


Ci sono delle differenze uomo-donna anche nelle malattie neurologiche?


Sclerosi multipla, azione selettiva dell'anticorpo monoclonale ocrelizumab


ARTICOLI

Eritropoietina inefficace nella SLA: studio italiano EPOS

In un articolo divulgativo, Giuseppe Lauria del Besta di Milano, riassume i dati, purtroppo non positivi dello studio italiano che ha valutato l'uso di eritropoietina per la terapia della Sclerosi Laterale Amiotrofica.

Valproato di sodio nel trattamento della cefalea cronica da uso eccesivo di farmaci sintomatici: studio italiano

In un articolo divulgativo il Dott. Stefano Caproni parla di uno studio italiano finanziato da Aifa per valutare l'efficia di valproato di sodio nelle forme croniche con abuso di farmaci per l’attacco. Questo studio è il primo in letteratura in fase [...]

Eventi ischemici ricorrenti in giovani adulti con ictus ischemico: il progetto italiano sull’ictus nei giovani adulti

In un articolo divulgativo il prof. Pezzini parla dei risultai dello studio condotto da IPSYS (Italian Project on Stroke in Young adultS) attraverso il reclutamento di una ampia serie di pazienti colpiti da ictus ischemico in età compresa tra i 18 e [...]

Correlati funzionali dei deficit della memoria di lavoro nei pazienti affetti da SM: dati di uno studio multicentrico

In un articolo divulgativo il Prof. Massimo Filippi parla di uno studio multicentrico, condotto nell’ambito del network europeo MAGNIMS (MAGNetic resonance Imaging in Multiple Sclerosis), il cui obiettivo è stato quello di studiare i correlati funzio[...]

Nuove terapie per le distrofie muscolari

In un articolo divulgativo il prof. Nereo Bresolin, Professore di Neurologia, Università degli Studi di Milano. Direttore Centro Dino Ferrari, traccia una panoramica sui più recenti trial che il suo centro sta conducendo per la cura delle distrofie m[...]

Il trapianto autologo di cellule staminali ematopoietiche in forme severe di Sclerosi Multipla recidivante remittente

In un articolo divulgativo, il prof. Gianluigi Mancardi, Professore Ordinario di Neurologia e Direttore Dipartimento di Neuroscienze presso l'Università di Genova, ripercorre le ricerche cliniche iniziate a partire dal 1995, alla luce dei risultati [...]

Aldo Quattrone nuovo presidente della Società Italiana di Neurologia

Aldo Quattrone, Professore Ordinario di Neurologia e Rettore dell'Università Magna Grecia di Catanzaro, è il nuovo Presidente della Società Italiana di Neurologia. La proclamazione è avvenuta in occasione del 44° Congresso Nazionale della Società Ita[...]

Difficoltà di deambulazione nella SM, conferme per fampridina

Presentati al Congresso della SIN - Società Italiana di Neurologia (Milano, 2 - 5 novembre 2013) i risultati preliminari dello studio ENABLE che ha valutato gli effetti del trattamento a lungo termine con fampridina a rilascio prolungato sulla mobili[...]

Creutzfeldt-Jakob, quinacrina non migliora la sopravvivenza a 2 mesi

Uno studio apparso su Neurology fornisce l’evidenza di classe I che, nei pazienti affetti da malattia di Creutzfeldt-Jakob sporadica (sCJD), quinacrina rispetto al placebo non migliora la sopravvivenza a 2 mesi quando è somministrata per via orale al[...]

SM, promettenti markers predittivi di sviluppo di anticorpi anti-IFN-a

Nei pazienti affetti da sclerosi multipla (SM), il livello degli anticorpi leganti (BAbs) costituisce un indice predittivo affidabile dello sviluppo successivo di anticorpi neutralizzanti (NAbs) contro l’interferone beta (IFN-b). Inoltre la chemochin[...]

Emorragie traumatiche cerebrali in scoagulati, inutili trasfusioni piastriniche

I pazienti con una lesione traumatica cerebrale potrebbero non trarre beneficio da trasfusioni di piastrine mirate a controbilanciare la terapia antipiastrinica in atto. Lo dimostra uno studio presentato al Congress of Neurological Surgeons (CNS) 201[...]

Diagnosi delle demenze, dall'FDA ok a F-18-flutemetamolo

La FDA (Food and Drug Administration) ha approvato l'(F-18)-flutemetamolo, radiotracciante diagnostico per via endovenosa da utilizzare con tomografia a emissione di positroni (PET) cerebrale nei soggetti adulti per la valutazione della malattia di A[...]

Neurofibromatosi di tipo 1, funzioni cognitive o disturbi comportamentali non migliorati dopo 1 anno di simvastatina

Un trattamento per 12 mesi con simvastatina non ha determinato miglioramenti nei deficit cognitivi o nei problemi del comportamento in bambini affetti da neurofibromatosi di tipo 1. Secondo una ricerca pubblicata su Lancet Neurology non è quindi racc[...]

Una cura per la sclerosi multipla dalle cellule della pelle, studio del San Raffaele

In uno studio pubblicato oggi sulla prestigiosa rivista Nature Communications i ricercatori dellIstituto di Neurologia sperimentale (INSpe) dell'IRCCS Ospedale San Raffaele dimostrano la capacità delle cellule della pelle di essere trasformate in cel[...]

Pazienti SM liberi da attività di malattia per 1 anno con daclizumab HYP

Uno studio apparso su Multiple sclerosis ha rivelato che, a un anno dalla sua applicazione, Daclizumab HYP (DAC HYP) ha determinato – rispetto al placebo - un significativo incremento nella quota di pazienti con sclerosi multipla (SM) recidivante-rem[...]

Ictus ischemico, rt-PA più eptifibatide promossi alla fase 3

In pazienti colpiti da ictus ischemico acuto, la trombolisi effettuata mediante una combinazione di attivatore tissutale del plasminogeno ricombinante (rt-PA) ed eptifibatide a dosaggi più elevati rispetto a quelli già sperimentati si è dimostrata si[...]

ECTRIMS: proseguono gli studi sulla cladribina

Al recente ECTRIMS di Copenhagen si è tornato a parlare di cladribina (CdA) per il trattamento della sclerosi multipla (SM). Un originale lavoro italiano, per esempio, ha suggerito che questo farmaco sia in grado, al pari dell'interferone beta-1a (IF[...]

SLA, anche dexpramipexolo non supera l’esame di fase 3

Secondo i risultati dello studio di fase 3 EMPOWER, pubblicati su Lancet Neurology, dexpramipexolo, somministrato a pazienti affetti da sclerosi laterale amiotrofica (SLA), non differisce dal placebo nei vari endpoints di efficacia.

Dal neuroimaging la conferma di efficacia delle terapie anti-SM

Grazie alle tecniche di neuroimaging, e in particolare alla risonanza magnetica (RM), è possibile non solo effettuare lo studio delle funzioni e delle malattie cerebrali, ma si può verificare in via sperimentale o monitorare in fase clinica l'efficac[...]

Parkinson, formulazione combinata di L-dopa a rilascio rapido e prolungato

Si chiama IPX066 ed è una formulazione a rilascio prolungato di carbidopa/levodopa sviluppata per raggiungere rapidamente e in modo stabile concentrazioni plasmatiche a durata protratta. Secondo uno studio apparso su Parkinsonism and Related Disorder[...]