Neurologia

VIDEO

PDTA sulla malattia di Parkinson, dati step II dell'Indagine Conoscitiva dell'Accademia LIMPE DISMOV


Progetto Rete Clinica Integrata della malattia di Parkinson, esperienza del Policlinico Tor Vergata


Importanza dell'infermiere nella cura del paziente con malattia di Parkinson


Percorso diagnostico terapeutico assistenziale Parkison nella regione Piemonte


Malattia di Parkinson, esperienza fiorentina nella gestione integrata a competenze neurochirurgiche


PDTA e reti regionali Parkinson, a che punto siamo?


Parkinson, l'inizio della malattia non è sempre uguale


Confederazione Parkinson Italia, la visione e gli obiettivi della nuova presidenza


Centro Parkinson della Neurologia di Parma, percorso e punti di forza e di miglioramento


Parkinson, il percorso diagnostico terapeutico assistenziale sociale della regione Toscana


Malattia di Parkinson, il modello regionale pugliese


Parkinson e disturbi del movimento, 20 anni di esperienza del Centro della Fondazione Mondino


Smart technologies per il benessere psico-fisico delle persone con SM, tema del premio Merck in neurologia


Premio Merck in neurologia. obiettivo: migliorare il benessere psico-fisico delle persone con SM


Premio Merck a "MS+U", app per prevenire i rischi da aumento di temperatura corporea nelle persone con SM


Premio Merck al device "MIND4MS". in caso di tensione emotiva stimola le persone con sm alla tecnica del 'mindfulness"


L'impegno di Merck verso le persone con SM oltre i confini della ricerca farmacologica


Encefalopatie da prioni: una grande sfida terapeutica. La storia di Carlo


Come si gestisce l’amiloidosi in Sicilia? Un rapporto documenta i progressi clinici e organizzativi


3 cose da sapere sulla malattia di Parkinson


Ci sono delle differenze uomo-donna anche nelle malattie neurologiche?


Sclerosi multipla, azione selettiva dell'anticorpo monoclonale ocrelizumab


ARTICOLI

Sclerosi multipla, analisi post hoc conferma l'efficacia del dimetilfumarato in termini di NEDA

Pubblicata online sull'European Journal of Neurology, un'analisi integrata degli studi di fase III DEFINE e CONFIRM condotti con dimetilfumarato (DMF) in pazienti affetti da sclerosi multipla (SM) recidivante-remittente (RRSM) ha dimostrato che, risp[...]

Autismo e infezione da virus herpes simplex durante la gravidanza

La presenza di livelli elevati di anticorpi materni contro l'herpes simplex virus di tipo 2 (Hsv-2) durante la gravidanza è stata associata a un aumentato rischio di disturbi dello spettro autistico (Autism Spectrum Disorders, Asd) soprattutto nei fi[...]

Beta-amiloide cerebrale nell'epilessia a esordio giovanile e predisposizione all'Alzheimer, forti indizi

Secondo uno studio apparso online su “JAMA Neurology”, soggetti adulti con epilessia a esordio infantile, in particolare se portatori dell'allele epsilon-4 (e4) dell'apolipoproteina E (APOE), hanno un aumentato carico di amiloide cerebrale più avanti[...]

Malattie autoimmuni e rischio demenza, un link allarmante ma ancora da esplorare

I pazienti affetti da vari tipi di malattie autoimmuni presentano un rischio aumentato di demenza. Sono le preoccupanti conclusioni di uno studio retrospettivo, pubblicato sul Journal of Epidemiology & Community Health, in cui i ricercatori hanno oss[...]

Parte da Firenze la nuova battaglia contro l'Alzheimer

A Firenze il 17° Congresso Nazionale dell'Associazione Italiana Psicogeriatria AIP. Dal 1 al 3 Settembre l'Alzheimer Fest a Varese

Sclerosi multipla, dall'HALT-MS in fase II remissioni a 5 anni post-trapianto autologo di cellule ematopoietiche

La terapia immunosoppressiva ad alte dosi (HDIT) seguita da trapianto di cellule ematopoietiche autologhe (HCT) senza terapia di mantenimento risulta efficace per indurre remissioni sostenute a lungo termine di pazienti con sclerosi multipla (SM) rec[...]

Epilessia a esordio parziale refrattaria, risultati positivi in fase 2 per ganaxolone in add-on

In uno studio di fase 2, i cui risultati sono stati pubblicati online su “Epilepsia”, ganaxolone alla dose di 1.500 mg/die come terapia add-on in soggetti adulti con epilessia a esordio parziale (POS) non controllata, ha ridotto la frequenza degli at[...]

SM trattata con natalizumab, pazienti e neurologi a confronto su percezioni di benefici e rischi

Nel trattamento della sclerosi multipla (SM) recidivante remittente (RRSM) con natalizumab (NAT) - anche se i pazienti e i medici sembrano avere una percezione realistica del rischio di leucoencefalite multifocale progressiva (PML) - la conoscenza de[...]

Pitolisant, risultati incoraggianti nel trattamento della cataplessia in pazienti narcolettici

Secondo uno studio pubblicato recentemente su “Lancet Neurology”, pitolisant è risultato ben tollerato ed efficace nel ridurre la cataplessia. Se questo dato sarà confermato in studi a lungo termine, pitolisant potrebbe costituire un'utile terapia di[...]

Spasticità degli arti, incobotulinumtoxinA sicura ed efficace a dosi fino a 800 U

Uno studio pubblicato online su “Neurology” fornisce una prova di Classe IV che, nei pazienti con spasticità degli arti, dosi crescenti di incobotulinumtoxinA – da 400 U fino a 800 U - aumentano l'efficacia del trattamento senza comprometterne la sic[...]

Molti pazienti con AF in anticoagulazione orale subottimale. Molti ictus ischemici evitabili

La maggior parte dei pazienti con fibrillazione atriale (AF) non riceve un trattamento anticoagulante orale ottimale e ciò fa sì che si verifichi un gran numero di ictus che avrebbero potuto essere evitati. Lo dimostrano i risultati di un nuovo studi[...]

I farmaci antitrombotici aumentano il rischio di ematoma subdurale

Negli ultimi 15 anni l'incidenza dell’ematoma subdurale è aumentata in concomitanza del maggiore utilizzo di farmaci antitrombotici, in particolar modo degli antagonisti della vitamina K (VKA) nei pazienti più anziani. Lo dimostra uno studio danese p[...]

Autismo e infezione da virus herpes simplex durante la gravidanza

La presenza di livelli elevati di anticorpi materni contro l'herpes simplex virus di tipo 2 (Hsv-2) durante la gravidanza è stata associata a un aumentato rischio di disturbi dello spettro autistico (Autism Spectrum Disorders, Asd) soprattutto nei fi[...]

Highlights del Congresso STROKE 2017

A Napoli dal 1 al 3 marzo 2017 si è svolta la quarta edizione del Congresso Nazionale sull'ictus Cerebrale "Stroke2017". Gli argomenti trattati hanno riguardato la prevenzione, la cura dell'ictus cerebrale e delle sue conseguenze, cercando di dare pa[...]

Dall'intestino al cervello, nuove prove del rapporto tra microbioma intestinale e Parkinson

La malattia di Parkinson (PD) è accompagnata da disbiosi del microbioma intestinale. Nuovi risultati – pubblicati online su “Movement Disorders” - si aggiungono a evidenze di studi precedenti e rivelano un'alterata abbondanza di svariati ceppi batter[...]

Le malattie autoimmuni aumentano il rischio di demenza

Un nuovo studio, pubblicato online sul “Journal of Epidemiology & Community Health”, fornisce ulteriori elementi che evidenziano un collegamento tra le malattie autoimmuni e la demenza, tra cui il morbo di Alzheimer (AD), ma soprattutto la demenza va[...]

Sclerosi multipla, studio canadese conferma inutilità della CCSVI

I dati preliminari relativi a uno studio interventistico canadese, controllato, in cieco, sull'insufficienza venosa cerebro-spinale cronica (CCSVI) nella sclerosi multipla, sono stati presentati in occasione del convegno annuale della Society for In[...]

Parkinson causa comportamenti impulsivi-compulsivi, come il gioco d’azzardo

A lungo si è pensato che i comportamenti impulsivi-compulsivi, come la dipendenza dal gioco d’azzardo, fossero un effetto collaterale dei farmaci utilizzati per la cura del Parkinson. Pare non sia così. Uno studio italiano pubblicato oggi su Molecula[...]

Ictus ischemico dopo emorragia intracranica, cilostazolo possibile opzione

Nel trial PICASSO, cilostazolo, agente antipiastrinico (inibitore della fosfodiesterasi III), si è dimostrato non inferiore all'acido acetilsalicilico (ASA) nella prevenzione di eventi vascolari in pazienti con un recente ictus ischemico e una storia[...]

Singola, doppia o tripla terapia antipiastrinica nell’ictus?

Nei soggetti che hanno subito di recente un ictus ischemico o un attacco ischemico transitorio (Tia), la tripla terapia antipiastrinica non dà benefici superiori rispetto al duplice trattamento con dipiridamolo e aspirina o al singolo trattamento con[...]