Neurologia

VIDEO

La giornata internazionale dell'epilessia 2019: obiettivi e attività


Epilessia, i bisogni dei pazienti al centro dell'indagine EPINEEDS


Forum Risk Management in Sanità, i temi dell’edizione 2018


Parkinson, cosa chiedono i pazienti


Modello di PDTA Parkinson, best practice della regione Piemonte


Ruolo dei PDTA all'interno dei distretti sanitari, focus sulla malattia di Parkinson


Nuovo sistema nazionale linee guida società scientifiche, cosa prevede?


Governance clinica adeguata per la gestione dei pazienti con Parkinson


PDTA Parkinson, gli sviluppi dal Forum Risk Management in Sanità 2018


Malattia di Parkinson, i risultati del laboratorio Forum sul PDTA


Piano nazionale cronicità, facciamo il punto sulla malattia di Parkinson


Qual è la strategia migliore per la cura della sclerosi multipla all'esordio? Dati del registro italiano


Premio Merck in neurologia: la tecnologia digitale al servizio del paziente con sclerosi multipla


Cos'è la narcolessia, come si manifesta, che problemi causa ai pazienti


Come si fa la diagnosi di Alzheimer: dai sintomi agli esami di diagnostica per immagini


Sclerosi multipla: perché usare prima i farmaci più efficaci. L' esempio di alemtuzumab


Parkinson, cosa dice la letteratura scientifica sul farmaco opicapone


Parkinson, esperienza nella vita reale con opicapone


Parkinson, quali sono le ultime scoperte sulle cause della malattia?


Sclerosi multipla primariamente progressiva: cosa sappiamo su efficacia e sicurezza di ocrelizumab


Quali sono i primi sintomi della malattia di Parkinson?


Malattia di Parkinson perchè va trattata il più precocemente possibile


ARTICOLI

Cefalea cronica, un problema diffuso tra gli adulti e in crescita nel bambino e nell'adolescente

La presentazione a Roma del primo Social Manifesto per ottenere il riconoscimento legislativo della cefalea primaria cronica come malattia sociale è stata un'occasione per analizzare come le caratteristiche cliniche della cefalea cronica primaria (ne[...]

Un manifesto affinché la cefalea primaria cronica sia riconosciuta patologia sociale

Ottenere il riconoscimento legislativo della cefalea primaria cronica come malattia sociale, mettere a punto un sistema di cure più efficiente (ossia modulabile sulle necessità del singolo paziente e differenziato per livelli di gravità), effettuare [...]

A ricercatrice italiana il premio europeo per l'epilessia

La Commissione Europea della Lega Internazionale contro l'Epilessia ha conferito il ‘Premio Giovane Ricercatore' 2014 alla Dott.ssa Teresa Ravizza, Coordinatrice dell'Unità di Fisiopatologia della comunicazione glio-neuronale dell'IRCCS-Istituto di R[...]

“Staminali”: la terapia cellulare senza cellule

Le cellule “staminali” diventano vere e proprie fabbriche di “farmaci”: i ricercatori dell'Istituto Neurologico Carlo Besta di Milano le hanno utilizzate per la prima volta al mondo per “ricavarne” proteine e fattori di crescita e aiutare il corpo ne[...]

Ictus: si cura meglio ma le donne sopravvivono con una qualità di vita peggiore.

Da 10 anni a questa parte le cure dopo un Ictus sono migliorate e sono più efficaci: eppure le donne che sopravvivono hanno una qualità di vita peggiore rispetto agli uomini.

Emicrania acuta, in emergenza flebo di ketorolac o metoclopramide meglio di valproato

In pazienti giunti a un dipartimento di medicina d'emergenza (ED) con emicrania acuta il trattamento parenterale con valproato si è dimostrato meno efficace rispetto a quello con metoclopramide o con ketorolac. È quanto risulta da uno studio pubblica[...]

Parkinson avanzato, utile infusione di gel intestinale di levodopa-carbidopa

Il rilascio continuo di levodopa-carbidopa mediante un gel intestinale offre un'opzione promettente per il controllo della malattia di Parkinson (PD) avanzata con complicanze motorie. I benefici rilevati sono risultati di maggiore entità rispetto a q[...]

Magnesio ev inefficace entro 1 ora dall'ictus

Nel primo studio del suo genere, un consorzio guidato da medici dell'UCLA (University of California, Los Angeles) ha verificato che la strategia basata sulla somministrazione di magnesio per via endovenosa ai pazienti con ictus entro un'ora dall'inso[...]

Puó la visione di filmati migliorare le performance del cervello?

Un recente studio condotto dal Professor Massimo Filippi e dai suoi collaboratori dell'Unità di Neuroimaging Quantitativo dell'IRCCS Ospedale San Raffaele e dell'Università Vita-Salute San Raffaele verrà presentato al 66° Meeting dell'American Academ[...]

Trial italiano di fase II, temozolomide attiva su medulloblastoma/Pnet recidivante

In uno studio italiano multi-istituzionale di fase II, pubblicato su Neuro-Oncology, temozolomide (TMZ) ha dimostrato di essere un agente efficace in bambini e giovani adulti affetti da medulloblastoma/tumore neuroectodermico primitivo (MB/PNET) – pr[...]

Nessuna interazione tra contraccettivi orali e l'antiepilettico in sviluppo brivaracetam

Secondo i risultati di uno studio apparsi su Epilepsia, non esistono interazioni tra brivaracetam (100 mg/die), farmaco epilettico in fase di sviluppo, e quella di un contraccettivo orale (OC) contenente 30 ug di etinilestradiolo e 150 ug di levonorg[...]

Malattie del cervello, 164 mln le persone colpite in Europa. Costano 798 mld l'anno

Secondo le ultime stime, l'impatto economico delle malattie del cervello è pari a 798 miliardi di euro l'anno a livello europeo, dei quali circa il 40% è legato a costi indiretti che pesano sulle famiglie. In Europa sono circa 164 milioni gli individ[...]

Nevralgia posterpetica, nuova opzione con antagonista dei recettori AT2R antinocicettivi

EMA401, un antagonista altamente selettivo per il recettore dell'angiotensina II di tipo 2 (AT2R) – considerato nuovo target per il dolore neuropatico – in uno studio clinico di fase 2 pubblicato su Lancet ha dimostrato di determinare un maggiore sol[...]

Cladribina in fase 3 aumenta il tempo dal primo evento isolato alla SM conclamata

Utilizzando due diversi dosaggi di cladribina (già dimostratisi efficaci nel trattamento della sclerosi multipla recidivante-remittente [RRSM]) in pazienti colpiti da un primo evento di demielinizzazione, si è ottenuto in entrambi i casi rispetto al [...]

Parkinson, conferme di efficacia e sicurezza a lungo termine per pramipexolo ER

Le evidenze derivanti da tre differenti studi, i cui risultati sono stati analizzati in un unico articolo pubblicato sull'European Journal of Neurology, dimostrano che la formulazione a lento rilascio (ER) di pramipexolo once-daily, dalla dimostrata [...]

Tos, attività fisica anche moderata aiuta a ridurre il rischio di ictus

Fare attività fisica può ridurre moderatamente alcuni del rischi insiti nell'assunzione della terapia ormonale sostitutiva (Tos). A evidenziarlo è un'analisi dei dati del California Teachers Study, i cui risultati sono appena stati presentati in occ[...]

Verdetto delle stroke unit austriache: trombolisi utile anche nell'ictus lieve

Il trattamento trombolitico dell'ictus ischemico acuto (IS) con attivatore ricombinante del plasminogeno tissutale (rt-PA) apporta benefici anche nei pazienti con deficit di grado lieve. Il dato, pubblicato su Stroke, proviene da uno studio osservazi[...]

Recidive SM, steroidi efficaci agendo sull'eccitabilità dei circuiti del controllo motorio

La somministrazione di alte dosi di steroidi nel trattamento delle recidive della sclerosi multipla (SM) è una pratica usuale, ma finora non era chiaro se il trattamento potesse agire cambiando l'eccitabilità dei circuiti corticali. Ora uno studio pu[...]

Paralisi sopranucleare progressiva, tideglusib riduce l'atrofia cerebrale in fase II

In pazienti affetti da paralisi sopranucleare progressiva (PSP) reclutati in uno studio di fase II, tideglusib (tiadiazolidinone che riduce la fosforilazione della proteina tau) ha ridotto la progressione dell'atrofia del cervello, e in particolare d[...]

Neuromielite ottica, terapia iniziale: analisi firmata Johns Hopkins e Mayo Clinic

Un trattamento iniziale con rituximab, micofenolato e, in minore misura, azatioprina riduce in modo significativo i tassi di recidiva nei pazienti affetti da neuromielite ottica (NMO) e da disturbo dello spettro della NMO (NMOSD). Nei soggetti in cui[...]