Neurologia

VIDEO

Forum Risk Management in Sanità, i temi dell’edizione 2018


Parkinson, cosa chiedono i pazienti


Modello di PDTA Parkinson, best practice della regione Piemonte


Ruolo dei PDTA all'interno dei distretti sanitari, focus sulla malattia di Parkinson


Nuovo sistema nazionale linee guida società scientifiche, cosa prevede?


Governance clinica adeguata per la gestione dei pazienti con Parkinson


PDTA Parkinson, gli sviluppi dal Forum Risk Management in Sanità 2018


Malattia di Parkinson, i risultati del laboratorio Forum sul PDTA


Piano nazionale cronicità, facciamo il punto sulla malattia di Parkinson


Qual è la strategia migliore per la cura della sclerosi multipla all'esordio? Dati del registro italiano


Premio Merck in neurologia: la tecnologia digitale al servizio del paziente con sclerosi multipla


Cos'è la narcolessia, come si manifesta, che problemi causa ai pazienti


Come si fa la diagnosi di Alzheimer: dai sintomi agli esami di diagnostica per immagini


Sclerosi multipla: perché usare prima i farmaci più efficaci. L' esempio di alemtuzumab


Parkinson, cosa dice la letteratura scientifica sul farmaco opicapone


Parkinson, esperienza nella vita reale con opicapone


Parkinson, quali sono le ultime scoperte sulle cause della malattia?


Sclerosi multipla primariamente progressiva: cosa sappiamo su efficacia e sicurezza di ocrelizumab


Quali sono i primi sintomi della malattia di Parkinson?


Malattia di Parkinson perchè va trattata il più precocemente possibile


Crisi psicogene: cosa sono e in cosa differiscono da quelle epilettiche


Sclerosi multipla: cosa sappiamo sul trapianto di staminali


ARTICOLI

Sclerosi tuberosa complessa, everolimus efficace nell'epilessia refrattaria

Everolimus può rappresentare un'opzione terapeutica nei pazienti affetti da sclerosi tuberosa complessa (Tsc) con epilessia refrattaria. Lo dimostra uno studio americano apparso su Annals of Neurology in cui si evidenzia un miglioramento del controll[...]

Duchenne, test del cammino migliorato grazie a eteplirsen

La somministrazione endovenosa di eteplirsen, un oligomero morfolino fosforodiamidato (PMO), al dosaggio di 30 o 50 mg/kg alla settimana in pazienti affetti da distrofia muscolare di Duchenne (DMD), ha determinato il ripristino dell'espressione di di[...]

Ictus ischemico lieve/moderato: migliori risultati con trombolisi entro 90 minuti

Secondo uno studio condotto in 10 grandi centri europei, i cui risultati sono apparsi su Stroke, nei pazienti colpiti da ictus ischemico di gravità lieve/moderata, una trombolisi endovenosa (e.v.) effettuata somministrando attivatore tissutale del pl[...]

Emicrania pediatrica, effetto FANS amplificato da profilassi Mg++

Il trattamento con magnesio per la prevenzione dell’emicrania nel bambino amplifica l’efficacia dell’acetaminofene e/o dell’ibuprofene (FANS atipici) utilizzati negli episodi acuti di emicrania primaria in pediatria. Lo rivela uno studio pubblicato s[...]

Rischio ictus emorragico da FA, dabigatran superiore a warfarin anche in soggetti asiatici

Dabigatran ha dimostrato di ridurre significativamente rispetto a warfarin l'incidenza di ictus emorragici sia in soggetti asiatici che in soggetti non asiatici affetti da fibrillazione atriale (FA). Il dato, apparso su Stroke, è rilevante consideran[...]

Sclerosi multipla, interferone riduce lo sviluppo di buchi neri persistenti, spia di disabilità

In pazienti con sindrome clinicamente isolata (CIS) il trattamento con interferone beta-1b (IFNB-1b), rispetto al placebo, diminuisce in modo significativo il numero di buchi neri persistenti (PBHs) alla risonanza magnetica nucleare (RMN). La quota d[...]

Neuromielite ottica, risultati positivi per rituximab

Il trattamento della neuromielite ottica con un regime personalizzato a base di rituximab è efficace nel mantenere nel lungo periodo la soppressione della malattia, una grave patologia autoimmune che comporta infiammazione demielinizzante del sistema[...]

Emicrania, -30% di recidive con steroidi aggiunti alla terapia standard

L'aggiunta di farmaci steroidei a una terapia antiemicranica standard risulta efficace e sicura per prevenire recidive moderate o gravi. Lo rivela una meta-analisi effettuata da ricercatori cinesi, pubblicata sullo European Journal of Neurology.

Parkinson, terapia d'associazione con rasagilina: un'analisi post hoc

La rasagilina – in un'analisi post hoc di due grandi trials multicentrici di fase III apparsa su Parkinsonism & Related Disorders – ha dimostrato di essere efficace in aggiunta a levodopa (L-dopa), in pazienti affetti da malattia di Parkinson (PD), a[...]

SM, teriflunomide non altera la risposta al vaccino antinfluenzale

Secondo i risultati di TERIVA (The Teriflunomide and Vaccination Study) apparso su Neurology, il trattamento con teriflunomide, terapia orale once-daily per le forme recidivanti-remittenti di sclerosi multipla (RRMS), non influisce negativamente sull[...]

Ictus ischemico acuto, con alteplase outcome funzionali e QoL migliori a 18 mesi

Nei pazienti colpiti da ictus ischemico acuto, la trombolisi mediante somministrazione di alteplase per via endovenosa non modifica la sopravvivenza ma determina miglioramenti statisticamente significativi e clinicamente rilevanti dell'outcome funzio[...]

Glatiramer acetato efficace anche tre volte la settimana

Pubblicati su Annals of Neurology nuovi dati dallo studio Glatiramer Acetato Low-frequency Administration (GALA) che dimostrano come la dose di glatiramer acetato da 40mg/1mL somministrata per via sottocutanea tre volte la settimana, riduca significa[...]

SM recidivante-remittente, risultati promettenti con siponimod in fase II

In pazienti affetti da sclerosi multipla (SM) recidivante-remittente, gli effetti terapeutici dimostrati nel trial BOLD di fase II da siponimod nei confronti di una riduzione dell'attività di malattia alla RM e i risultati relativi alla sua tollerabi[...]

Rischio maggiore di emorragia intracerebrale profonda nei soggetti obesi

“L'obesità aumenta il rischio di emorragia intracerebrale (ICH) profonda, soprattutto attraverso un effetto indiretto sull'ipertensione e su altre comorbidità intermedie correlate all'obesità, ma non ha un effetto maggiore sul rischio di ICH lobare. [...]

Micofenolato mofetile efficace nella sclerosi multipla

Stando ai risultati di uno studio presentato al 5° congresso congiunto degli European and Americas Committees for Treatment and Research in Multiple Sclerosis, micofenolato mofetile in monoterapia è ben tollerato e permette di ottenere un miglioramen[...]