Neurologia

VIDEO

Alzheimer: arriva la chat bot, un assistente virtuale per aiutare i malati in fase iniziale


Sindrome del tunnel carpale: di cosa si tratta e quali sono le cause?


Sindrome del tunnel carpale: il dolore ha due cause


Malattie rare: il progetto della Regione Abruzzo per l'amiloidosi da transtiretina


Amiloidosi da transtiretina: un nuovo percorso di cura nella Regione Abruzzo


Cannabis nel paziente con epilessia, cosa sappiamo e quando può essere usata


Epilessia e patente, cosa dice il decreto del 2010 e quali le criticità da affrontare


Congresso LICE, i temi caldi della 41esima edizione


Asse intestino-cervello, quali implicazioni nel paziente epilettico?


Adolescenza ed epilessia, quali i problemi e come affrontarli


Disturbi della sfera sessuale nelle persone con epilessia


Epilessia e patente, incongruenze nel modulo compilato dallo specialista


Classificazione forme epilettiche, quali i cambiamenti apportati lo scorso anno


Tumori cerebrali ed epilessia, cosa sappiamo? Indicazioni dal gruppo di studio LICE


Epilessia e patente, criticità della legge e richieste dei pazienti


Nasce LICE young, obiettivi e iniziative


Gomma cancella mostro, il progetto contro le paure dei bambini con epilessia


Noi Parkinson, la prima App per gestire la malattia a 360 gradi


Come si cura la malattia di Parkinson?


Qual è il ruolo della riabilitazione per i malati di Parkinson?


Parkinson Alliance for Better Life Solutions, alleanza multidisciplinare per i malati di Parkinson


Sclerosi multipla: a Verona test innovativo consente di personalizzare le cure fin dalla diagnosi


ARTICOLI

Epilessia di nuova diagnosi, eslicarbazepina QD utile opzione per monoterapia di prima linea negli adulti

Secondo uno studio pubblicato online su “Epilepsy”, eslicarbazepina acetato, con la sua formulazione unum/die (QD), offre un'utile opzione per la monoterapia di prima linea in pazienti adulti con epilessia di nuova diagnosi e crisi a esordio focale.

Parkinson, un procinetico gastrico in fase 2 migliora sia l'assorbimento di L-dopa sia i sintomi motori

Nei pazienti con malattia di Parkinson (PD) in trattamento con L-dopa, un ritardato svuotamento gastrico può alterare l'assorbimento del precursore della dopamina, contribuendo alla comparsa di fluttuazioni motorie. Uno gruppo di ricercatori britanni[...]

Vasculopatia aterosclerotica, rivaroxaban add-on ad ASA dimezza tassi di ictus ischemico e non alza rischi di emorragia intracerebrale

Una nuova ricerca – presentata all'International Stroke Conference (ISC) 2018, a Los Angeles - dimostra che, in pazienti con malattia vascolare aterosclerotica stabile, rivaroxaban associato ad acido acetilsalicilico (ASA) taglia di quasi la metà il [...]

Alzheimer: prevenzione, campanelli d'allarme e novità dalla ricerca

E' una malattia che lavora al buio, che per 15-20 anni apporta modifiche strutturali a livello cerebrale ma di cui non si ha coscienza. Parliamo dell'Alzheimer, malattia ad oggi incurabile e destinata a crescere entro il 2050 come riportato in un amp[...]

Vaccinazione antinfluenzale sicura nei pazienti con miastenia grave in trattamento immunosoppressivo

Secondo uno studio pubblicato online su “EBioMedicine”, denominato “ProPATIent-Trial”, la vaccinazione antinfluenzale nei pazienti affetti da miastenia grave (MG) è sicura. Riconsiderando il valore del rischio potenziale di un decorso severo di una r[...]

Demenza a corpi di Lewy, un antiepilettico migliora il parkinsonismo senza provocare allucinazioni

La zonisamide, farmaco anticonvulsivante, combinata con la levodopa, migliora i sintomi motori in pazienti con demenza a corpi di Lewy (DLB), senza acutizzare il declino cognitivo o i sintomi psichiatrici. Lo dimostrano i risultati di uno studio giap[...]

La taurina potenzia l'azione rimielinizzante dei farmaci per la SM. Grandi speranze dalla metabolomica

Una nuova ricerca pubblicata su “Nature Chemical Biology” suggerisce che la somministrazione di taurina, molecola prodotta fisiologicamente dalle cellule umane, potrebbe aumentare l'efficacia delle attuali terapie per la sclerosi multipla (SM). In pa[...]

Distrofia Muscolare di Duchenne, positiva la fase II per ezutromid

Summit Therapeutics, società focalizzata sulla ricerca e sviluppo di farmaci per la Distrofia Muscolare di Duchenne (DMD), ha reso noti i risultati a 24 settimane dello studio PhaseOut DMD, un trial di fase II di tipo “proof of concept”, condotto per[...]

Emicrania episodica: dopo fallimento profilassi, erenumab (anti-CGRP) centra gli endpoint in Fase III

Annunciati i risultati positivi dello studio LIBERTY, l'unico trial di fase IIIb condotto con farmaci anti-CGRP (erenumab) che dimostra sicurezza ed efficacia nei pazienti che hanno ripetutamente fallito altri trattamenti preventivi.

Dallo studio del misfolding della proteina SOD1 potenziali nuovi target terapeutici nella lotta alla SLA

Scienziati dell'Università di Alberta (Canada) potrebbero aver trovato possibili target per interventi terapeutici nella lotta contro la sclerosi laterale amiotrofica (SLA). I ricercatori hanno condotto il primo studio a singola molecola di ripiegame[...]

Nuovo radiotracciante PET permette di visualizzare le aree di demielinizzazione nella sclerosi multipla

Un nuovo approccio di imaging consente di valutare il deterioramento del sistema nervoso nella sclerosi multipla (SM) e più precisamente di visualizzare le aree di demielinizzazione. Ciò è stato reso possibile dallo sviluppo di un radioligando PET (t[...]

Innovativa formulazione endonasale di esketamina efficace nella depressione farmacoresistente

La combinazione di un antidepressivo con un nuovo trattamento endonasale può offrire un beneficio rapido e duraturo per i pazienti con depressione resistente al trattamento (TRD). Lo suggerisce una nuova ricerca pubblicata online su “JAMA Psychiatry”[...]

Declino cognitivo rallentato dal consumo quotidiano di verdure a foglia verde: i nutrienti responsabili

Consumare una porzione di verdure a foglia verde al giorno può aiutare a rallentare il declino cognitivo correlato all'avanzamento dell'età. Una conferma autorevole delle virtù salutari di questi alimenti viene da uno studio prospettico condotto su u[...]

La complessa titolazione della dose di clobazam nella sindrome di Lennox-Gastaut, dall'empirismo all'EBM

In pazienti affetti da sindrome di Lennox-Gastaut (LGS), aumenti del dosaggio di clobazam pari o superiori al 20% nel corso di un trattamento a lungo termine hanno migliorato il controllo delle crisi in più dell'80% dei pazienti con LGS che hanno ris[...]

AF e prevenzione ictale, profilo migliorato per apixaban da meta-analisi real-world

Nei pazienti affetti da fibrillazione atriale (AF), l'uso di apixaban nella vita reale è associato a un'efficacia generale in termini di riduzione dell'ictus cerebrale e di qualsiasi evento tromboembolico rispetto al warfarin. È stato inoltre riscont[...]

SM recidivante-remittente, tassi di interruzione di terapia iniziale inferiori con rituximab rispetto ai DMT

Mancavano studi comparativi ‘real-world' sull'efficacia delle scelte iniziali di trattamenti modificanti la malattia (DMT) per la sclerosi multipla recidivante-remittente (RRSM) inclusive di rituximab. A colmare la lacuna giunge uno studio svedese di[...]

“Neurologia autoimmunitaria”, sottospecializzazione in rapida crescita distinta dalla neuroimmunologia

Una sottospecializzazione emergente sta guadagnando terreno dato che sempre più borse di studio e un crescente corpo di ricerche stimolano l'interesse nel settore. Si tratta della “neurologia autoimmunitaria”. Lo stato dell'arte è discusso in un docu[...]

Topiramato ad alte dosi nei primi mesi di gravidanza aumenta il rischio di labio e/o palatoschisi nei nascituri

Un nuovo studio pubblicato su Neurology conferma l'aumento del rischio di sviluppo di labio e/o palatoschisi nei bambini nati da donne trattate con dosi elevate di topiramato, farmaco per il trattamento dell'epilessia, durante i primi mesi di gravida[...]

Alzheimer, inibitori dell'acetilcolinesterasi riducono il rischio di fratture osteoporotiche

Nei pazienti anziani con malattia di Alzheimer, l'uso di inibitori dell'acetilcolinesterasi è associato a un rischio ridotto di fratture osteoporotiche, secondo uno studio condotto da un team di esperti dell'Hospital Regional Universitario di Malaga [...]

Alzheimer, idalopiridina fallisce in fase III

L’antagonista del recettore 5-HT(6) idalopiridina ha fallito nel migliorare gli outcome cognitivi dei pazienti con malattia di Alzheimer da lieve a moderata arruolati in tre studi di fase III.