Neurologia

VIDEO

Come si gestisce l’amiloidosi in Sicilia? Un rapporto documenta i progressi clinici e organizzativi


3 cose da sapere sulla malattia di Parkinson


Ci sono delle differenze uomo-donna anche nelle malattie neurologiche?


Sclerosi multipla, azione selettiva dell'anticorpo monoclonale ocrelizumab


Atrofia muscolare spinale, novità sul trattamento


Malattie neurologiche, importanza del digital per medico e paziente


Sclerosi multipla, cosa chiedono i pazienti per una migliore qualità di vita?


Diagnosi di malattia di Alzheimer, come comunicarla a pazienti e familiari?


Alzheimer, cosa abbiamo imparato dai recenti fallimenti della ricerca?


Neuromielite ottica, cos'è e come si differenzia dalla sclerosi multipla


Sclerosi multipla, ok all'uso dell'interferone beta 1a sottocute in gravidanza e allattamento


Le novità della 50esimo edizione del congresso dei neurologi italiani


Neuromielite ottica, novità dalla ricerca


Neuromielite ottica, chi è e come agisce satralizumab


Sinucleina, ruolo diagnostico nella malattia di Parkinson


Invecchiamento cerebrale fisiologico e declino cognitivo, come si differenziano?


Neuromielite ottica, ruolo centrale dell'interleuchina 6


Disordini del ritmo circadiano, quale impatto a livello neurologico?


Le cose da sapere sull’emicrania


Cosa sono e come agiscono i nuovi farmaci anti emicrania, gli anti CGRP


Conosciamo da vicino il fremanezumab, un nuovo farmaco antiemicrania


Conosciamo la depressione maggiore: cos'è, come si presenta, cause e conseguenze


ARTICOLI

Parkinson, identificato un biomarker urinario di rischio di malattia potenzialmente utile in clinica

I livelli di un gruppo di marcatori urinari sono correlati alla mutazione del gene della funzione di guadagno di chinasi di LRRK2 G2019S, coinvolto nella funzione endosomiale e causa comune della malattia di Parkinson (PD) ereditaria dominante. Lo di[...]

Trattare l'insonnia protegge dal rischio di ictus e infarto, soprattutto nei più giovani

In uno studio osservazionale condotto in Cina su mezzo milione di persone – pubblicato online su “Neurology” - i segni di insonnia sono risultati legati a tassi più elevati di malattie cerebrovascolari e cardiovascolari, specialmente negli adulti più[...]

Giornata mondiale dell'ictus, serve più prevenzione e riorganizzazione: 120mila casi l’anno in Italia

Il 29 ottobre si celebra in tutto il mondo – ed anche nel nostro Paese – la Giornata mondiale dell'Ictus, che giunge alla sua 14° edizione dall'anno del suo avvio nel 2006. In questa occasione Osservatorio Ictus Italia vuole richiamare l'attenzione s[...]

Modulazione della glucocerebrosidasi, nuova frontiera sperimentale  di trattamento del Parkinson

Un gruppo di scienziati della Northwestern Medicine hanno utilizzato neuroni derivati dal paziente per sviluppare e testare una nuova strategia per il trattamento della malattia di Parkinson basato sulla mitigazione degli effetti delle mutazioni gene[...]

Rischio aumentato di malattia di Parkinson in presenza di disturbo bipolare

I pazienti con disturbo bipolare possono essere ad aumentato rischio di malattia di Parkinson (PD) in età avanzata, secondo una revisione sistematica e una meta-analisi pubblicata su “JAMA Neurology”.

Fumo di sigaretta, fattore di rischio anche per insorgenza o aggravamento di sclerosi multipla

Ecco un'altra buona ragione per i fumatori con sclerosi multipla (SM) di abbandonare l'abitudine al tabacco: la loro funzione cognitiva potrebbe quindi dare un impulsò al peggioramento della malattia. Se ne è parlato a Stoccolma, in occasione dell’ul[...]

Infezioni polmonari in età adolescenziale posso innescare la sclerosi multipla. Studio di registro svedese

La prima adolescenza può essere un periodo di maggiore suscettibilità al futuro sviluppo di sclerosi multipla (SM) derivante dall'esposizione alla polmonite e ad altre forme di infiammazione polmonare. Il dato è emerso a Stoccolma all’ultima edizione[...]

Sclerosi multipla, tutte le novità dal congresso dell'ECTRIMS. On line il Quaderno di PharmaStar

Importanti risultati provenienti da studi clinici, soprattutto di fase 3, ma anche dalla real life e nel lungo periodo su molecole attualmente approvate e già in uso. Progetti di ricerca supportati dalle associazioni di pazienti e dalle loro fondazio[...]

Alzheimer, nuove analisi danno segnali positivi per efficacia di aducanumab. Biogen chiederà indicazione all'Fda

Dopo un confronto con l'Fda, Biogen prevede di richiedere l'approvazione regolatoria di aducanumab, un trattamento sperimentale per la malattia di Alzheimer in fase precoce. Lo studio di fase III EMERGE ha raggiunto il suo endpoint primario dimostran[...]

Disturbo depressivo maggiore, parere positivo europeo per esketamina spray nasale

Il Comitato per i medicinali per uso umano (Chmp) dell'Agenzia europea per i medicinali (Ema) ha raccomandato l'approvazione di esketamina spray nasale in associazione a un inibitore selettivo della ricaptazione della serotonina (SSRI) o a un inibito[...]

Neurologia, arriva Neurodiem, piattaforma di aggiornamento dei professionisti delle neuroscienze

Presentato a Bologna, in occasione del 50esimo Congresso della Società Italiana di Neurologia (SIN), Neurodiem, la piattaforma online sviluppata da Biogen Healthcare Solutions per fornire ai professionisti delle neuroscienze e ai giornalisti scientif[...]

Gioacchino Tedeschi alla guida della Societa' Italiana di Neurologia

Gioacchino Tedeschi, Direttore I Clinica Neurologica e Neurofisiopatologia, A.O.U Università della Campania “Luigi Vanvitelli” di Napoli, è il nuovo Presidente della Società Italiana di Neurologia. Guiderà la SIN fino al 2021, succedendo a Gianluigi [...]

In via di approvazione ozanimod, opzione di prima linea per i pazienti con sclerosi multipla recidivante. #ECTRIMS2019

Il farmaco orale ozanimod , se approvato, potrebbe essere un'opzione di trattamento di prima linea per via orale per le persone con sclerosi multipla (SM) recidivante (SM), con il vantaggio di determinare effetti collaterali relativamente minori.  È [...]

Neonati con atrofia muscolare spinale trattati con nusinersen in fase pre-sintomatica. Risultati senza precedenti dello studio NURTURE

La rivista Neuromuscular Disorders ha pubblicato i dati dello studio NURTURE, una sperimentazione clinica che ha valutato, per la prima volta, un trattamento che agisce sulla causa dell'atrofia muscolare spinale (SMA) nei neonati trattati in fase pr[...]

Neuromielite ottica, benefici evidenti in fase 3 dall'anticorpo monoclonale anti-CD19 inebilizumab. #ECTRIMS 2019

Un nuovo farmaco per il trattamento della neuromielite optica (NMO) - disturbo infiammatorio aggressivo e immuno-mediato del sistema nervoso centrale, spesso confuso con una grave forma di sclerosi multipla (SM) - nello studio N- Momentum ha ridotto [...]

Da uno studio italiano dati rassicuranti sull'uso di natalizumab in corso di gravidanza. #ECTRIMS2019

All'ECTRIMS 2019 di Stoccolma sono stati presentati nuovi dati di uno studio osservazionale italiano sull'uso di natalizumab in donne con sclerosi multipla (SM) in gravidanza che hanno dimostrato come l'uso continuato del farmaco sia associato a un m[...]

Ai pazienti con SM dovrebbero essere raccomandati integratori di vitamina D? #ECTRIMS2019 

Che la vitamina D sia importante per la salute è nota da qualche centinaio di anni. Lo stesso concetto sembra valere quindi per i pazienti con sclerosi multipla (SM). Il punto centrale è il fabbisogno della supplementazione. Due importanti studiosi n[...]

TANGO, primo studio testa a testa tra tocilizumab e azatioprina nel trattamento dei NMOSD. #ECTRIMS2019

Tocilizumab – anticorpo monoclonale umanizzato inibitore dell'interleukina-6, impiegato nel trattamento dell'artrite reumatoide e dell'artrite idiopatica giovanile sistemica - ha superato per efficacia l'azatioprina nel trattamento dei disturbi dello[...]

SM progressiva, positivi dati di sicurezza ed efficacia da immunoterapia cellulare ATA188 in fase 1. #ECTRIMS2019

Dati aggiornati in stadio precoce di uno studio di fase 1 in corso - comunicati a Stoccolma, durante il 35° Congresso del Comitato europeo per il trattamento e la ricerca sulla sclerosi multipla (ECTRIMS) -  dimostrano che persone con forme progressi[...]

SM recidivante: ublituximab, mAb anti-CD20, resta sicuro e ben tollerato a lungo termine. #ECTRIMS2019

Ublituximab – nuovo anticorpo monoclonale glicoingegnerizzato (mAb) anti-CD20 - continua a essere sicuro e ben tollerato dalle persone con forme recidivanti di sclerosi multipla (SM) dopo un follow-up mediano di 124,7 settimane - più di 2 anni - seco[...]