Neurologia

VIDEO

Forum Risk Management in Sanità, i temi dell’edizione 2018


Parkinson, cosa chiedono i pazienti


Modello di PDTA Parkinson, best practice della regione Piemonte


Ruolo dei PDTA all'interno dei distretti sanitari, focus sulla malattia di Parkinson


Nuovo sistema nazionale linee guida società scientifiche, cosa prevede?


Governance clinica adeguata per la gestione dei pazienti con Parkinson


PDTA Parkinson, gli sviluppi dal Forum Risk Management in Sanità 2018


Malattia di Parkinson, i risultati del laboratorio Forum sul PDTA


Piano nazionale cronicità, facciamo il punto sulla malattia di Parkinson


Qual è la strategia migliore per la cura della sclerosi multipla all'esordio? Dati del registro italiano


Premio Merck in neurologia: la tecnologia digitale al servizio del paziente con sclerosi multipla


Cos'è la narcolessia, come si manifesta, che problemi causa ai pazienti


Come si fa la diagnosi di Alzheimer: dai sintomi agli esami di diagnostica per immagini


Sclerosi multipla: perché usare prima i farmaci più efficaci. L' esempio di alemtuzumab


Parkinson, cosa dice la letteratura scientifica sul farmaco opicapone


Parkinson, esperienza nella vita reale con opicapone


Parkinson, quali sono le ultime scoperte sulle cause della malattia?


Sclerosi multipla primariamente progressiva: cosa sappiamo su efficacia e sicurezza di ocrelizumab


Quali sono i primi sintomi della malattia di Parkinson?


Malattia di Parkinson perchè va trattata il più precocemente possibile


Crisi psicogene: cosa sono e in cosa differiscono da quelle epilettiche


Sclerosi multipla: cosa sappiamo sul trapianto di staminali


ARTICOLI

Effetti collaterali da antiepilettici in pediatria più frequenti in presenza di iperattività/impulsività di base

Nel trattamento dell'epilessia pediatrica, i bambini più piccoli sembrano essere più inclini a sperimentare effetti collaterali comportamentali e tali effetti sono probabilmente più evidenti se i piccoli pazienti mostrano iperattività/impulsività al [...]

Parkinson, lieve aumento di sopravvivenza con la Deep Brain Stimulation rispetto alla gestione medica

Secondo uno studio pubblicato online su “Movement Disorders”, nei pazienti affetti da malattia di Parkinson (PD) la stimolazione cerebrale profonda (Deep Brain Stimulation, DBS) risulta associata a un modesto vantaggio di sopravvivenza rispetto a paz[...]

Parkinson, alt a studi su tozadenant per questioni di sicurezza

La biotech americana Acorda Therapeutics ha reso noto di aver interrotto l'arruolamento di nuovi pazienti in due studi di sicurezza a lungo termine relativi a tozadenant, un nuovo farmaco per la malattia di Parkinson. La ragione della decisione è che[...]

SLA, tirasemtiv per la seconda volta fallisce in Fase III

Tirasemtiv, un farmaco progettato per trattare la sclerosi laterale amiotrofica (SLA), non è riuscito a migliorare la funzione respiratoria nei pazienti affetti dalla patologia, facendo crollare del 30% le quote di Cytokinetics, la società che ha svi[...]

Luci di speranza da drisapersen, oligonucleotide antisenso per trattare la distrofia muscolare di Duchenne

In una sottopopolazione meno compromessa di ragazzi ambulanti di età pari o superiore a 5 anni affetti da distrofia muscolare di Duchenne (DMD), il trattamento per via sottocutanea con drisapersen, oligonucleotide antisenso, ha portato beneficio in t[...]

Emorragia intracranica, fattibile e sicura la ripresa degli antipiastrinici secondo una meta-analisi cinese

La ripresa del trattamento antipiastrinico (AP) in pazienti con emorragia intracranica (ICH) primaria ha ridotto il rischio di eventi ischemici o tromboembolici, senza un significativo aumento del rischio di recidiva di ICH o di espansione dell'emato[...]

Emicrania episodica, erenunab (anti CGRP) dimezza il numero di attacchi mensili. Studio sul NEJM

Pubblicati sul New England Journal of Medicine (NEJM) i risultati dello studio STRIVE, un trial di fase III, della durata di 6 mesi, che ha valutato l'efficacia e la sicurezza di AMG 334 (erenumab) nella prevenzione dell'emicrania episodica (come def[...]

Ipercalcemia genetica, possibile fattore causale di emicrania

Livelli di calcio geneticamente aumentati potrebbero rappresentare un fattore-chiave causale alla base della suscettibilità della cefalea emicranica. Lo suggerisce un ampio studio basato sulla popolazione – pubblicato su “Human Molecular Genetics” - [...]

Sclerosi multipla, da ECTRIMS ulteriori conferme per cladribina

Più di 2.700 pazienti arruolati negli studi clinici, oltre 10mila pazienti/anno valutati per le analisi di sicurezza e un follow up che per alcuni soggetti supera i 10 anni di osservazione. Sono i numeri del programma di sviluppo clinico di cladribin[...]

Vaccini, nei pazienti con SM trattati con dimetilfumarato la risposta immunitaria rimane inalterata

I risultati di uno studio pubblicato su “Neurology: Neuroimmunology and Neuroinflammation” dimostrano che, in caso di vaccinazioni, i pazienti affetti da forme recidivanti-remittenti di sclerosi multipla (RRSM) trattati con dimetilfumarato (DMF) a ri[...]

Emicrania in gravidanza, verificata la sostanziale sicurezza dei triptani per il nascituro

Una nuova ricerca, pubblicata online su “Cephalalgia”, evidenzia che i triptani - farmaci impiegati per il trattamento dell'emicrania - usati durante la gravidanza sembrano non avere effetti teratogeni importanti.

Parkinson, alt a studio su tozadenant per questioni di sicurezza

L'americana Acorda Therapeutics ha rivelato mercoledì mattina di aver interrotto l'arruolamento di nuovi pazienti in due studi di sicurezza a lungo termine del suo farmaco sperimentale per la malattia di Parkinson, il tozadenant, dopo che sono emersi[...]

Parkinson: familiari dei malati impegnati a tempo pieno a scapito di salute, lavoro e vita privata. Ricerca del CENSIS

Le attività di assistenza alle persone con malattia di Parkinson ricadono in netta prevalenza su caregiver donne: sono il 76,4% rispetto al 23,6% di uomini. L'età media del caregiver è di 59 anni (58 anni per le donne e 62 per gli uomini). Sono resid[...]

Disturbi del ritmo sonno-veglia nel Parkinson, efficace il sodio oxibato in fase 2a

Uno studio appena pubblicato su “JAMA Neurology” fornisce un'evidenza di classe I per l'efficacia del sodio oxibato nel trattamento della sonnolenza eccessiva diurna (EDS) e del disturbo del sonno notturno nei pazienti con malattia di Parkinson (PD).[...]

Sclerosi multipla, parola fine al metodo Zamboni. Studio su JAMA

L'intervento di angioplastica per curare la sclerosi multipla, noto come “metodo Zamboni”, sarebbe del tutto inutile, Dopo anni di dibattiti e polemiche che hanno contrapposto la scienza ufficiale con migliaia di pazienti e loro famigliari che invece[...]

Malattia di Pompe, benefici dell'ERT su funzioni muscolari e qualità di vita confermati a lungo termine

Uno studio, pubblicato online su “Neurology”, fornisce una prova di Classe IV che, per i pazienti affetti da malattia di Pompe, la terapia enzimatica sostitutiva (ERT) a lungo termine influenza positivamente la forza muscolare, la funzionalità polmon[...]

SM, dalle catene leggere del neurofilamento nel sangue test predittivo di risposta alla farmacoterapia

Un esame del sangue per monitorare l'effetto del trattamento dei farmaci nella sclerosi multipla (SM) sta facendo registrare buoni progressi, con i dati più recenti che mostrano la sua correlazione con le lesioni della SM, il numero delle recidive, l[...]

Gravidanza in donne con SM, glatiramer acetato opzione sicura per madri e progenie

L'uso di glatiramer acetato (GA) branded durante la gravidanza è relativamente sicuro per le donne con sclerosi multipla (SM) e la loro progenie. È quanto emerge da una nuova ricerca i cui risultati sono stati presentati a Parigi nel corso del recent[...]

NEJM pubblica i risultati finali dello studio di fase 3 su nusinersen per il trattamento della SMA

Sono stati pubblicati sul prestigioso New England Journal of Medicine (NEJM) risultati finali dello studio di fase 3 ENDEAR sulla terapia nusinersen per l’atrofia muscolare spinale (SMA). Nusinersen è il primo e l’unico farmaco al mondo approvato per[...]

SM progressiva: ibudilast, piccola molecola promettente in fase 2b

Ibudilast, farmaco a piccola molecola primo nella sua classe, è efficace e sicuro per il trattamento della sclerosi multipla (SM) progressiva. Sono i risultati ‘top-line' di nuove ricerche comunicate a Parigi, in una sessione ‘late-breaking news' nel[...]