Neurologia

VIDEO

Nuove sfide LICE, la parola al presidente Oriano Mecarelli


Fase post critica in epilessia, cosa sappiamo


Epilessia, come vengono gestite le crisi al pronto soccorso


Complicanze dopo crisi epilettica, cosa fare?


Epilessia in gravidanza e acido valproico, facciamo un po' di chiarezza


Epilessia, come si interviene dopo crisi ripetute


Giovani e donne nel nuovo direttivo della LICE


Crisi epilettiche e danni cerebrali, c'è un collegamento?


Terapia intensiva per crisi epilettiche, quando e perchè?


Epilessia, ci sono segni che predicono l'arrivo di una crisi?


Crisi epilettiche a casa o per strada, il ruolo del 118


Diventare genitori con la sclerosi multipla si può


Sclerosi multipla, tra i diritti dei pazienti anche quello di diventare genitori


Sclerosi multipla, come conciliare i farmaci e il desiderio di diventare genitori


Sclerosi multipla, il punto sulle novità diagnostiche e terapeutiche


Centro Sclerosi Multipla dell'ospedale di Ferrara, organizzazione e attività


Attività di ricerca del Centro Sclerosi Multipla dell'ospedale di Ferrara


Sclerosi multipla, premio Merck a videogiochi per la riabilitazione e device intelligenti


Sclerosi multipla, cosa sappiamo sulla sicurezza a lungo termine della cladribina


Malattia di Huntington, dalla ricerca di base verso possibili cure


Sclerosi multipla, con cladribina doppio attacco a linfociti B e T


Gli anticorpi monoclonali in neurologia: quali sonio i farmaci in arrivo?


ARTICOLI

Crisi parziali refrattarie in pediatria: verificate sicurezza, tollerabilità e dosi di pregabalin in fase I

Pregabalin, a dosi fino a 10 mg/kg/die in soggetti di età compresa tra 1 mese a 16 anni e, a dosi fino a 15 mg/kg/die in bambini di età

Parkinson, sintomi non motori: efficace la combinazione rasagilina più antidepressivi

A un’indagine preliminare, la combinazione di rasagilina e antidepressivi in pazienti affetti da malattia di Parkinson (PD) di nuova insorgenza (de novo) è associato a un ridotto peggioramento di una serie di sintomi non motori (NMS).

Ictus ischemico, outcome influenzato dall'uso prima del ricovero dei diversi tipi di FANS

L'uso di inibitori selettivi della cicloossigenasi di tipo 2 (COX-2) è risultato associato a un aumento della mortalità a 30 giorni successivamente a un ictus acuto ma non a un ictus emorragico.

Sclerosi multipla, l’atrofia cerebrale dopo trattamento con natalizumab rallenta dopo 24 mesi

Nei pazienti affetti da sclerosi multipla (SM), dopo l’inizio del trattamento con natalizumab, l’infiammazione presente al basale influisce sulle misure del volume del cervello fino a 24 mesi.