Neurologia

VIDEO

Alzheimer: arriva la chat bot, un assistente virtuale per aiutare i malati in fase iniziale


Sindrome del tunnel carpale: di cosa si tratta e quali sono le cause?


Sindrome del tunnel carpale: il dolore ha due cause


Malattie rare: il progetto della Regione Abruzzo per l'amiloidosi da transtiretina


Amiloidosi da transtiretina: un nuovo percorso di cura nella Regione Abruzzo


Cannabis nel paziente con epilessia, cosa sappiamo e quando può essere usata


Epilessia e patente, cosa dice il decreto del 2010 e quali le criticità da affrontare


Congresso LICE, i temi caldi della 41esima edizione


Asse intestino-cervello, quali implicazioni nel paziente epilettico?


Adolescenza ed epilessia, quali i problemi e come affrontarli


Disturbi della sfera sessuale nelle persone con epilessia


Epilessia e patente, incongruenze nel modulo compilato dallo specialista


Classificazione forme epilettiche, quali i cambiamenti apportati lo scorso anno


Tumori cerebrali ed epilessia, cosa sappiamo? Indicazioni dal gruppo di studio LICE


Epilessia e patente, criticità della legge e richieste dei pazienti


Nasce LICE young, obiettivi e iniziative


Gomma cancella mostro, il progetto contro le paure dei bambini con epilessia


Noi Parkinson, la prima App per gestire la malattia a 360 gradi


Come si cura la malattia di Parkinson?


Qual è il ruolo della riabilitazione per i malati di Parkinson?


Parkinson Alliance for Better Life Solutions, alleanza multidisciplinare per i malati di Parkinson


Sclerosi multipla: a Verona test innovativo consente di personalizzare le cure fin dalla diagnosi


ARTICOLI

SM, un perfezionamento tecnico offre un nuovo marker di risposta terapeutica utile nei trial clinici

Uno studio apparso online sul Multiple Sclerosis Journal condotto in pazienti con sclerosi multipla recidivante-remittente (RRSM) confrontando gli effetti del trattamento con interferone (IFN) beta-1a per via intramuscolare (IM) con quelli di un plac[...]

Ictus ischemico acuto, dimostrata la sicurezza dell’associazione r-tPA a pieno dosaggio più eptifibatide

Nel trattamento trombolitico di pazienti colpiti da ictus ischemico acuto (AIS) l’impiego di attivatore del plasminogeno tissutale ricombinante (r-tPA) a pieno dosaggio con aggiunta di eptifibatide ha una sicurezza paragonabile a quella dei tassi sto[...]

Ipersonnia correlata al GABA, claritromicina opzione potenziale nei casi refrattari ad altri trattamenti

In pazienti affetti da ipersonnia correlata all'acido gamma-aminobutirrico (GABA) resistente al trattamento, la sonnolenza soggettiva (ma non la vigilanza psicomotoria) è migliorata nel corso di un trattamento di 2 settimane con claritromicina. Nonos[...]

Giornata Nazionale della SLA, gli sviluppi dalla diagnosi al trattamento

Progressi diagnostici ma anche novità in campo terapeutico. E' quanto sta cambiando nella gestione di una malattia neurodegenerativa che solo in Italia conta circa 5.000 pazienti, generalmente compresi fra i 50 e i 70 anni di età. Parliamo della scle[...]

Livelli ridotti di vitamina D legati a declino cognitivo

I risultati di uno studio pubblicato online ahead-of-print sulla rivista Jama Neurology hanno mostrato come la condizione di ipovitaminosi D sia molto comune negli anziani, soprattutto quelli di etnia Afro-Americana ed Ispanica, e si associ ad un'acc[...]

Sclerosi multipla, Merck ci riprova con cladribina

Dopo aver ritirato il dossier registrativo della cladribina, decisione presa nel 2011, adesso la tedesca Merck intende ripresentare alle autorità regolatorie europee il dossier registrativo per questo farmaco orale anti sclerosi multipla.

Neuromielite ottica, migliorato lo schema di trattamento con rituximab in infusione ogni 6 mesi

Uno studio effettuato al San Raffaele di Milano, pubblicato online sul Multiple Sclerosis Journal, ha dimostrato che uno schema di trattamento fisso con rituximab (RTX), con trattamenti ripetuti ogni 6 mesi, è efficace nei pazienti affetti da neuromi[...]

AD, successo solo alla PET per bapineuzumab: beta-amiloide ridotta ma nessun beneficio clinico

Uno studio pubblicato su Neurology ha dimostrato – attraverso l'imaging con tomografia a emissione di positroni con tracciante radiomarcato [11C]-composto Pittsburgh B (11C-PiB) – una riduzione di accumulo cerebrale di beta-amiloide (beta-A) fibrilla[...]

Ricerca su Neurology, rischio di crisi epilettiche post-ictali ridotto dall'uso in fase acuta di statine

Nei pazienti colpiti per la prima volta da un ictus ischemico, l'impiego di statine – soprattutto in fase acuta – può ridurre il rischio di insorgenza di crisi post-ictali a insorgenza precoce (ES). Inoltre il trattamento con statine può prevenire la[...]

Alzheimer, aducanumab va in Fase III

Arruolato il primo paziente nel programma globale di Fase 3 per il trattamento sperimentale con aducanumab. Un farmaco messo a punto da Neurimmune e sviluppato da Biogen. Il programma di Fase 3 comprende gli studi controllati con placebo ENGAGE ed EM[...]

Dal 31° Congresso Internazionale sull'Epilessia conferme per perampanel

I dati presentati in occasione del Congresso internazionale sull'epilessia tenutosi a Istanbul mostrano che il trattamento con perampanel può ridurre in modo significativo la frequenza delle crisi sia nei pazienti con crisi tonico-cloniche con genera[...]

Meta-analisi su Lancet, piccola ma significativa associazione tra antiepilettici e outcome avversi in gravidanza

Pubblicata su Lancet una revisione sistematica della letteratura medica relativa all'associazione tra epilessia in gravidanza, con o senza esposizione a farmaci antiepilettici, e outcome riproduttivi. Dalla meta-analisi emerge che, in gravidanza, esi[...]

Sospendere gli antipertensivi non migliora lo status cognitivo negli anziani

Sospendere la somministrazione dei farmaci antipertensivi non migliora la memoria o altri outcome cognitivi, psicologici o generali nei pazienti anziani che presentano un lieve declino cognitivo, secondo i risultati di uno studio randomizzato e contr[...]

Schizofrenia, depositata all'Ema la domanda per paliperidone da somministrarsi quattro volte l'anno

Novità in arrivo per i pazienti che soffrono di schizofrenia. Janssen ha infatti inoltrato la domanda di estensione dell'autorizzazione all'immissione in commercio (Aic) all'Agenzia europea dei medicinali per il paliperidone palmitato nella formulazi[...]

Sclerosi multipla: il rischio aumenta in presenza di deficit vitamina D

I risultati di uno studio recentemente pubblicato online sulla rivista Plos Medicine (1) hanno confermato osservazioni già presenti in letteratura che suggerivano l'esistenza di un legame tra una condizione di deficit vitaminico D e l'incremento del [...]

Nasce il primo farmaco prodotto mediante stampante 3D: approvato Spritam (levetiracetam) dall'FDA

La Food and Drug Administration (FDA) ha approvato il primo farmaco per os prodotto mediante stampa tridimensionale: si tratta di Spritam (levetiracetam). Lo ha annunciato l'azienda che lo ha messo a punto, Aprecia Pharmaceuticals.

Alzheimer, bene la fase II per farmaco sperimentale di Axovant che agisce sul recettore 5-HT6

In uno studio di fase IIb presentato in occasione dell'Alzheimer's Association International Conference (AAIC), il farmaco sperimentale conosciuto con la sigla RVT-101 ha migliorato significativamente le capacità cognitive e funzionali in pazienti co[...]

Epilessia post-ictale a insorgenza tardiva, meno rischi di recidive con acido valproico e nuovi AED

I pazienti affetti da epilessia post-ictale a insorgenza tardiva che fanno uso di acido valproico (VPA) e di nuovi farmaci antiepilettici (AED) hanno un migliore controllo delle crisi rispetto a quelli che utilizzano fenitoina (PHT), come evidenzia i[...]

Effetto protettivo delle statine sugli aneurismi non rotti non confermato a livello cerebrale

L’uso di statine da parte di pazienti con aneurisma cerebrale non rotto non risulta associato al rischio di emorragia subaracnoidea (SAH). Il dato – che deriva da uno studio osservazionale retrospettivo pubblicato online sull’International Journal of[...]

SM, stato clinico basale predittivo di risposta al metilprednisolone ad alte dosi dopo recidiva

Nei pazienti affetti da sclerosi multipla recidivante-remittente (RRSM) lo stato clinico basale è predittivo della risposta al trattamento con metilprednisolone (MP) dopo una recidiva. Lo rende noto uno short report - pubblicato online sul Multiple S[...]