Neurologia

VIDEO

Noi Parkinson, la prima App per gestire la malattia a 360 gradi


Come si cura la malattia di Parkinson?


Qual è il ruolo della riabilitazione per i malati di Parkinson?


Parkinson Alliance for Better Life Solutions, alleanza multidisciplinare per i malati di Parkinson


Sclerosi multipla: a Verona test innovativo consente di personalizzare le cure fin dalla diagnosi


Sclerosi multipla, a Verona nuovo test identifica molecole "maligne" per cure più mirate


Sclerosi multipla: dalla diagnosi alla personalizzazione della terapia


A fianco del coraggio, premio letterario per uomini che sostengono donne con sclerosi multipla


Sclerosi multipla: nuova possibilità di cura con cladribina, farmaco per la terapia di induzione


Fatica cronica in corso di sclerosi multipla: nuove possibilità di cura con acido alfa lipoico


In arrivo una nuova classe di farmaci contro l'emicrania cronica


Malattie neurologiche rare: finalmente ci sono delle risposte


Società Italiana di Neurologia: un bilancio di due anni di presidenza


La cura dell'ictus in Italia: attività dell'Osservatorio Ictus


Società italiana di Neurologia: uno sguardo al futuro


Sclerosi multipla: attività infermieristiche per la gestione del daclizumab


Malattia di Parkinson: nuove possibilità di cura con opicapone


Atrofia muscolare spinale: caratteristiche cliniche, diagnosi, novità terapeutiche


Atrofia muscolare spinale: meccanismo d'azione, efficacia e sicurezza di nusinersen


Sclerosi multipla: due approcci terapeutici a confronto: terapia scalare e terapia di induzione


Sclerosi multipla, come agisce la cladribina e quando potrebbe servire?


Il paziente deve essere al centro della cura della sclerosi multipla


ARTICOLI

Sclerosi multipla, efficacia di alemtuzumab mantenuta nel 66% dei pazienti durante il follow up a 4 anni

In occasione del congresso congiunto europeo e americano sulla sclerosi multipla (ACTRIMS-ECTRIMS) in corso a Boston sono stati presentati nuovi dati su alemtuzumab relativi al secondo anno di estensione dello studio nella sclerosi multipla che confe[...]

Sclerosi multipla: con fingolimod meno perdita di volume cerebrale

Nuovi dati presentati al Congresso congiunto ACTRIMS-ECTRIMS in corso a Boston, USA rafforzano l'importanza clinica della misurazione della perdita di volume cerebrale nella sclerosi multipla: è stata infatti confermata nei pazienti con sclerosi mult[...]

Sclerosi multipla: futuro positivo per 3 pazienti su 5. Al via campagna “io non sclero”

La diagnosi di sclerosi multipla cambia la vita dei pazienti e delle loro famiglie, con un impatto negativo sul lavoro (71%) e nelle relazioni (in famiglia 27%, con gli amici 34%), ma a sorpresa la visione del futuro continua a essere ottimista per o[...]

Ictus ischemico, decisiva trombolisi precoce. Ininfluenti età del paziente e gravità dell'evento

Indipendentemente dall'età o dalla gravità dell'ictus, e nonostante un aumentato rischio di emorragia intracranica fatale durante i primi giorni successivi al trattamento, alteplase migliora significativamente la probabilità complessiva di un buon ou[...]

Sindrome della persona rigida (SPS): primi casi risolti mediante trapianto di staminali autologhe

Un approccio intensivo con trapianto di cellule staminali autologhe ha permesso il ritorno a una normale funzione in pazienti affette da sindrome della persona rigido (stiff person syndrome, SPS). Ricercatori dell’Ottawa Blood and Marrow Transplant P[...]

Emicrania, promettente anticorpo monoclonale anti-peptide correlato al gene della calcitonina

I risultati preliminari di uno condotto negli Stati Uniti – pubblicati su Lancet Neurology - indicano che LY2951742, un anticorpo monoclonale diretto contro il peptide correlato al gene della calcitonina (CGRP), potrebbe essere utile nella prevenzion[...]

Emorragia cerebrale con ventricolostomia, la trombolisi intraventricolare migliora l’outcome

La trombolisi intraventricolare (IVT), in caso di estensione intraventricolare di un’emorragia intracerebrale (ICH) che richieda una ventricolostomia, determina una minore mortalità del paziente ricoverato e mostra un trend verso un favorevole outcom[...]

Epilessia refrattaria, conferme di sicurezza long-term per rufinamide add-on in pediatria

La rufinamide offre una soddisfacente riduzione delle crisi come trattamento aggiuntivo nell’epilessia refrattaria in età pediatrica. I pazienti con eziologia genetica nota possono avere migliori risposte rispetto ai soggetti con eziologia struttural[...]

Quanto costa la sclerosi multipla in Italia?

Parte dai 23 mila euro annui a persona per una disabilità lieve fino ad arrivare ai 63 mila per persone con disabilità grave. Il costo medio annuo è di 38 mila euro a persona a cui si sommano 15 mila euro di costi intangibili. Il costo sociale annuo [...]

Antitrombotici nella prevenzione dell'ictus utilizzati in maniera non ottimale, lo dice un Registro europeo

I dati ricavati da quasi 12.500 pazienti arruolati nel Global Anticoagulant Registry in the FIELD-Atrial Fibrillation (GARFIELD-AF), un innovativo progetto di ricerca accademica indipendente, hanno evidenziato che le strategie di prevenzione dell'ict[...]

Sclerosi multipla: già 100mila pazienti trattati con fingolimod

Importante traguardo per fingolimod, farmaco orale per la sclerosi multipla. Il farmaco ha raggiunto e superato il risultato di 100.000 pazienti trattati in tutto il mondo. Lo ha reso noto Novartis con una nota. Fingolimod è la prima tra le terapie o[...]

Torcicollo, basta metà dose di botulino se mirato alla placca motrice dei muscoli cervicali

Nei pazienti affetti da torcicollo o distonia cervicale (CD), iniezioni di neurotossina botulinica (BoNT) a dosi dimezzate e mirate alla zona della placca motrice (MEZ) determinano un effetto di trattamento simile a quello ottenuto con il protocollo [...]

Carenza di vit. D nell'anziano, aumentato rischio generale di demenza e di malattia di Alzheimer

La carenza di vitamina D è associata a un rischio aumentato in modo consisente di demenza di qualsiasi origine e di malattia di Alzheimer (AD). La conferma giunge da un ampio studio prospettico internazionale, apparso online su Neurology, che va a in[...]

Emorragia intraventricolare, la fibrinolisi tramite shunt riduce la mortalità e migliora l'outcome

La fibrinolisi intraventricolare (IVF) è sicura e può essere una strategia efficiente per il trattamento dell'emorragia intraventricolare (IVH): può ridurre la mortalità, migliorare l'outcome funzionale e diminuire la necessità di derivazione ventric[...]

Malattia di Parkinson, assorbimento della levodopa alterabile in caso di infezione da H. pylori

L'infezione da Helicobacter pylori (H. pylori) nei pazienti affetti da malattia di Parkinson (PD) con fluttuazioni motorie, nonostante non influenzi in modo significativo i parametri di farmacocinetica (PK) della levodopa (LD) e del suo metabolita 3-[...]

Emicrania, pari efficace per frovatriptan nei due generi anche con crisi più gravi nelle donne

Nonostante l'emicrania si presenti in forma più severa nelle donne, frovatriptan sembra mantenere la sua efficacia e il suo favorevole effetto antiemicranico sostenuto indipendentemente dal genere. Lo dimostrano i dati – pubblicati su Neurological Sc[...]

Sclerosi multipla, ricercatori italiani scoprono meccanismo di azione di fingolimod

Sclerosi Multipla: dai laboratori dell'IRCCS Ospedale San Raffaele scoperto il ruolo fondamentale degli astrociti nei processi patologici in atto nelle malattie neurodegenerative

Ricerca & Sviluppo di farmaci per l’Alzheimer dal 2002 al 2012: tasso di insuccesso al 99,6%

Un gruppo di ricercatori statunitensi ha analizzato i trial clinici relativi alla malattia di Alzheimer (AD) condotti dal 2002 al 2012 e ha notato che un numero estremamente elevato (il 99,6%) di quelli mirati alla prevenzione, alla terapia o alla ri[...]

La sieropositività per HIV non modifica l’outcome in caso di trombolisi con tPA ev per ictus

La mortalità intraospedaliera è maggiore tra i pazienti con ictus ischemico acuto (AIS) infetti da HIV rispetto a quelli non infetti dal virus. In ogni caso, il rischio di morte tra i pazienti HIV-infetti trattati con attivatore tissutale del plasmin[...]

Nell’anziano minore è l’intake di vit.D maggiore è il numero di alterazioni della sostanza bianca

Una ridotta concentrazione sierica di 25-idrossivitamina D (25OHD) risulta associata a un grado superiore di alterazioni della sostanza bianca (WMA), particolarmente in sede periventricolare. Questi riscontri forniscono una base scientifica per studi[...]