Neurologia

VIDEO

Sclerosi multipla: nuova possibilità di cura con cladribina, farmaco per la terapia di induzione


Fatica cronica in corso di sclerosi multipla: nuove possibilità di cura con acido alfa lipoico


In arrivo una nuova classe di farmaci contro l'emicrania cronica


Malattie neurologiche rare: finalmente ci sono delle risposte


Società Italiana di Neurologia: un bilancio di due anni di presidenza


La cura dell'ictus in Italia: attività dell'Osservatorio Ictus


Società italiana di Neurologia: uno sguardo al futuro


Sclerosi multipla: attività infermieristiche per la gestione del daclizumab


Malattia di Parkinson: nuove possibilità di cura con opicapone


Atrofia muscolare spinale: caratteristiche cliniche, diagnosi, novità terapeutiche


Atrofia muscolare spinale: meccanismo d'azione, efficacia e sicurezza di nusinersen


Sclerosi multipla: due approcci terapeutici a confronto: terapia scalare e terapia di induzione


Sclerosi multipla, come agisce la cladribina e quando potrebbe servire?


Il paziente deve essere al centro della cura della sclerosi multipla


Sclerosi multipla, Premio Merck a due progetti per la qualità di vita dei malati


Nuove sfide LICE, la parola al presidente Oriano Mecarelli


Fase post critica in epilessia, cosa sappiamo


Epilessia, come vengono gestite le crisi al pronto soccorso


Complicanze dopo crisi epilettica, cosa fare?


Epilessia in gravidanza e acido valproico, facciamo un po' di chiarezza


Epilessia, come si interviene dopo crisi ripetute


Giovani e donne nel nuovo direttivo della LICE


ARTICOLI

Antiepilettici in pediatria, dall'aderenza precoce deriva la libertà da crisi a lungo termine

I bambini affetti da epilessia che raggiungono una quasi perfetta aderenza alla terapia durante i primi 6 mesi di trattamento sperimentano un tasso superiore di libertà da crisi a 4 anni dopo la diagnosi rispetto a quei bambini che evidenziano una pr[...]

Piede equino-varo, risultati positivi con tossina botulinica entro 3 mesi dalla lesione

Uno studio pubblicato online sull'European Journal of Neurology dimostra una riduzione dell'ipertonia muscolare nel piede equino-varo spastico mediante trattamento con tossina botulinica di sierotipo A (BT/A) somministrata durante i primi 3 mesi dopo[...]

Emicrania, importante l'educazione all'uso dei triptani all'atto della prescrizione

I pazienti che ricordano di essere stati educati sul corretto uso dei triptani al momento della loro prescrizione hanno una maggiore conoscenza sull'impiego ottimale di questi farmaci. In particolare, mostrano una più elevata consapevolezza dell'impo[...]

Come prevenire lo stroke al femminile

Recentemente su Stroke, la rivista scientifica ufficiale di American Heart and Stroke Association (AHA/ASA) sono state pubblicate per la prima volta le linee guida ufficiali su rischio e prevenzione dell'ictus nella donna. Il gruppo di lavoro coordin[...]

Cervello e Memoria al centro della Settimana Mondiale del Cervello

Dal 10 al 16 marzo 2014 si celebra la Settimana Mondiale del Cervello, la campagna di informazione, promossa dalla Società italiana di Neurologia (SIN), nata con l'obiettivo di diffondere la conoscenza del nostro organo più complesso.

Sclerosi multipla, vitamina D impedisce a linfociti di raggiungere il cervello

Un team di ricercatori della Johns Hopkins University ha scoperto che la vitamina D può aiutare nella cura della sclerosi multipla bloccando la migrazione verso il cervello delle cellule immunitarie responsabili dei danni al sistema nervoso centrale.[...]

Atassia di Friedreich, derivato dell'EPO in fase II positivo per sicurezza, non per efficacia

L'eritropoietina carbamilata (CEPO), in uno studio clinico di fase II, si è dimostrata sicura e ben tollerata in pazienti affetti da atassia di Friedreich (FRDA) nel corso di un trattamento della durata di 2 settimane. Non si sono però notate differe[...]

Emorragia intracerebrale, un'alta variabilità pressoria è predittiva di scarso outcome

La variabilità della pressione sistemica sembra essere predittiva di uno scarso outcome in pazienti colpiti da emorragia intracerebrale (ICH) acuta. I benefici derivanti da un precoce trattamento volto a ridurre la pressione sistolica a 140 mmHg potr[...]

PD, discinesia da L-dopa: topiramato non mantiene le promesse degli studi preclinici

Il topiramato, farmaco impiegato per la profilassi e il trattamento dell'epilessia, è stato valutato per le sue potenziali proprietà antidiscinetiche in pazienti affetti da malattia di Parkinson (PD) con discinesia indotta dalla levodopa (LID). I ris[...]

Malattia cerebrale dei piccoli vasi, iperomocisteinemia possibile target di terapia vitaminica

L'omocisteina svolge un ruolo nello sviluppo della malattia generalizzata dei piccoli vasi, coinvolgendo sia il cervello sia il rene. È quanto risulta da un'analisi dei dati del trial SMART-MR (Second Manifestations of ARTerial disease-Magnetic Reson[...]

Spasmi infantili evitati da stimolazione precoce con estradiolo, strategia promettente

Uno studio preclinico, i cui risultati sono apparsi su Science Translational Medicine, dimostra che la precoce somministrazione di estradiolo può prevenire lo sviluppo di crisi in un modello di sindrome degli spasmi infantili (ISS), patologia X-linke[...]

Cefalea cronica, un problema diffuso tra gli adulti e in crescita nel bambino e nell'adolescente

La presentazione a Roma del primo Social Manifesto per ottenere il riconoscimento legislativo della cefalea primaria cronica come malattia sociale è stata un'occasione per analizzare come le caratteristiche cliniche della cefalea cronica primaria (ne[...]

Un manifesto affinché la cefalea primaria cronica sia riconosciuta patologia sociale

Ottenere il riconoscimento legislativo della cefalea primaria cronica come malattia sociale, mettere a punto un sistema di cure più efficiente (ossia modulabile sulle necessità del singolo paziente e differenziato per livelli di gravità), effettuare [...]

A ricercatrice italiana il premio europeo per l'epilessia

La Commissione Europea della Lega Internazionale contro l'Epilessia ha conferito il ‘Premio Giovane Ricercatore' 2014 alla Dott.ssa Teresa Ravizza, Coordinatrice dell'Unità di Fisiopatologia della comunicazione glio-neuronale dell'IRCCS-Istituto di R[...]

“Staminali”: la terapia cellulare senza cellule

Le cellule “staminali” diventano vere e proprie fabbriche di “farmaci”: i ricercatori dell'Istituto Neurologico Carlo Besta di Milano le hanno utilizzate per la prima volta al mondo per “ricavarne” proteine e fattori di crescita e aiutare il corpo ne[...]

Ictus: si cura meglio ma le donne sopravvivono con una qualità di vita peggiore.

Da 10 anni a questa parte le cure dopo un Ictus sono migliorate e sono più efficaci: eppure le donne che sopravvivono hanno una qualità di vita peggiore rispetto agli uomini.

Emicrania acuta, in emergenza flebo di ketorolac o metoclopramide meglio di valproato

In pazienti giunti a un dipartimento di medicina d'emergenza (ED) con emicrania acuta il trattamento parenterale con valproato si è dimostrato meno efficace rispetto a quello con metoclopramide o con ketorolac. È quanto risulta da uno studio pubblica[...]

Parkinson avanzato, utile infusione di gel intestinale di levodopa-carbidopa

Il rilascio continuo di levodopa-carbidopa mediante un gel intestinale offre un'opzione promettente per il controllo della malattia di Parkinson (PD) avanzata con complicanze motorie. I benefici rilevati sono risultati di maggiore entità rispetto a q[...]

Magnesio ev inefficace entro 1 ora dall'ictus

Nel primo studio del suo genere, un consorzio guidato da medici dell'UCLA (University of California, Los Angeles) ha verificato che la strategia basata sulla somministrazione di magnesio per via endovenosa ai pazienti con ictus entro un'ora dall'inso[...]

Puó la visione di filmati migliorare le performance del cervello?

Un recente studio condotto dal Professor Massimo Filippi e dai suoi collaboratori dell'Unità di Neuroimaging Quantitativo dell'IRCCS Ospedale San Raffaele e dell'Università Vita-Salute San Raffaele verrà presentato al 66° Meeting dell'American Academ[...]