Neurologia e Psichiatria

Amiloidosi da transtiretina, vutrisiran conferma efficacia e sicurezza a 18 settimane nello studio di fase 3 HELIOS-A

Vutrisiran, farmaco basato sulla tecnologia dell'RNA interference, ha raggiunto tutti gli endpoint secondari misurati a 18 settimane dello studio HELIOS-A condotto in pazienti con amiloidosi da transtiretina (hATTR), compresi il miglioramento della neuropatia, la qualitą della vita, la velocitą di deambulazione, lo stato nutrizionale e la disabilitą complessiva, rispetto al placebo.

Vutrisiran, farmaco basato sulla tecnologia dell’RNA interference, ha raggiunto tutti gli endpoint secondari misurati a 18 settimane dello studio HELIOS-A condotto in pazienti con amiloidosi da transtiretina (hATTR), compresi il miglioramento della neuropatia, la qualità della vita, la velocità di deambulazione, lo stato nutrizionale e la disabilità complessiva, rispetto al placebo.

Inoltre, il farmaco è risultato non inferiore rispetto a patisiran nella riduzione dei livelli sierici della proteina TTR. I pazienti trattati con vutrisiran hanno mostrato miglioramenti negli endpoint esplorativi, tra cui i livelli del biomarcatore NT-proBNP e in alcuni parametri ecocardiografici, rispetto al placebo, e un miglioramento nell'assorbimento del tecnezio rispetto al basale nella maggior parte dei pazienti in una coorte pianificata, fornendo prove potenziali di un ridotto deposito di amiloide a livello cardiaco.

Il farmaco ha continuato a dimostrare un profilo di sicurezza e tollerabilità incoraggiante.

Alnylam, l’azienda che sta sviluppando Vutrisiran aveva precedentemente annunciato che il farmaco aveva soddisfatto tutti gli endpoint primari e secondari dello studio HELIOS-A valutti a 9 mesi e i risultati erano stati presentati all’American Academy of Neurology (AAN) Virtual Annual Meeting 2021.

"Questi risultati suggeriscono che la riduzione della compromissione neurologica e il miglioramento della qualità della vita nei pazienti con amiloidosi hATTR con polineuropatia osservati già a nove mesi sono stati mantenuti a 18 mesi, ha detto Rena N. Denoncourt, Vice Presidente, TTR Franchise Lead. "Vutrisiran è attualmente in fase di revisione da parte di diverse autorità regolatorie in tutto il mondo. Si tratta di una terapia sperimentale a basso dosaggio, somministrata una volta ogni tre mesi per via sottocutanea, con un profilo altamente incoraggiante. Non vediamo l'ora di presentare i risultati completi a 18 mesi dello studio HELIOS-A nel 2022 e di portare avanti i nostri sforzi per costruire un franchise di farmaci leader nel settore per il trattamento della polineuropatia nell'amiloidosi hATTR e potenzialmente ulteriori indicazioni per il futuro".

Vutrisiran
Vutrisiran è una terapia sperimentale somministrata per via sottocutanea in sviluppo per il trattamento dell'amiloidosi ATTR, che comprende sia l'amiloidosi ereditaria (hATTR) che quella wild-type (wtATTR). Il farmaco progettato per colpire e silenziare l'RNA messaggero specifico, bloccando la produzione della proteina transtiretina (TTR) prima che venga prodotta. La somministrazione trimestrale di vutrisiran può contribuire a ridurre la deposizione e facilitare la rimozione dei depositi di amiloide TTR nei tessuti e potenzialmente ripristinarne la funzionalità. Vutrisiran utilizza la piattaforma di somministrazione Enhanced Stabilization Chemistry (ESC)-GalNAc-conjugate di Alnylam, progettata per una maggiore potenza e un'elevata stabilità metabolica che può consentire iniezioni sottocutanee poco frequenti.