Metanalisi da Oxford, nell'ictus trombectomia endovascolare superiore a trombolisi endovenosa

Da una revisione sistematica con metanalisi, i cui risultati sono stati pubblicati online sull'International Journal of Stroke, emerge una chiara evidenza che, nel trattamento dell'ictus ischemico acuto, si ottiene un miglioramento in termini di indipedenza funzionale grazie alla trombectomia endovascolare rispetto alle migliori cure mediche standard, suggerendo che la trombectomia dovrebbe essere considerata come il trattamento efficiente standard da adottare nei pazienti eleggibili alla trombolisi.

Da una revisione sistematica con metanalisi, i cui risultati sono stati pubblicati online sull’International Journal of Stroke, emerge una chiara evidenza che, nel trattamento dell’ictus ischemico acuto, si ottiene un miglioramento in termini di indipedenza funzionale grazie alla trombectomia endovascolare rispetto alle migliori cure mediche standard, suggerendo che la trombectomia dovrebbe essere considerata come il trattamento efficiente standard da adottare nei pazienti eleggibili alla trombolisi.

«Gli ictus ischemici acuti che coinvolgono l’occlusione di grandi vasi di solito risultano scarsamente ricanalizzati a seguito del trattamento con trombolisi endovenosa» ricordano gli autori, coordinati da Alastair M. Buchan, dell’Acute Vascular imaging Centre, Biomedical Research Centre, University of Oxford (UK). «Recenti studi però hanno dimostrato una più elevata ricanalizzazione e migliori tassi di outcome mediante trombectomia endovascolare a confronto della migliore terapia medica da sola».

«Peraltro» proseguono «una revisione sistematica e una meta-analisi volte a investigare i benefici di tutti i trial controllati randomizzati sulla trombectomia endovascolare dove almeno il 25% dei pazienti sono stati trattati con un dispositivo per trombectomia per il trattamento dell’ictus ischemico acuto rispetto al miglior trattamento medico non sono state ancora effettuate». Ed è stato proprio questo l’obiettivo che si sono prefissi Buchan e collaboratori con questo studio.

«Nella nostra ricerca abbiamo identificato 437 pubblicazioni. Tra queste 8 studi (per un totale di 2.423 pazienti) hanno soddisfatto i criteri di inclusione» spiegano gli autori. «Nel complesso, la trombectomia endovascolare è risultata associata a migliori outcome funzionali (scala di Rankin modificata 0-2; odds ratio [OR]: 1,56; P<0,00001). Si è registrata inoltre la tendenza verso una minore mortalità (OR: 0,84; P=0,12) e non sono aumentate le emorragie intracerebrali sintomatiche (OR: 1,03; P=0,88) rispetto alla sola migliore gestione medica».

«Quando sono stati impiegati i dispositivi per trombectomia di più recente generazione» aggiungono Buchan e colleghi «gli odds ratio per un outcome funzionale favorevole sono aumentati a 2,23 (p<0,00001) in oltre il 50% dei casi in ogni trial».

«Il nostro studio ha dimostrato una clamorosa evidenza di un migliorato outcome funzionale in favore della terapia endovascolare (che può includere o solo il rilascio dell’r-tPA direttamente nell’arteria o l’asportazione del trombo mediante uno stent retriever) rispetto al solo trattamento medico (trombolisi endovenosa). La trombectomia non ha aumentato l’incidenza di emorragia intracranica sintomatica e ha evidenziato un’evidenza marginale di ridotta mortalità a 90 giorni, confermando la sicurezza della procedura» commentano i ricercatori.

«Il beneficio della trombectomia sull’indipendenza funzionale è stata anche più marcata nell’analisi di sottogruppi di trial randomizzati controllati nei quali più del 50% dei pazienti sottoposti a terapia endovascolare hanno subito una trombectomia meccanica. Nel complesso» concludono «la prova consistente di un miglioramento dell’outcome funzionale senza un’aumentata incidenza di eventi avversi significa che la terapia endovascolare dovrebbe ora essere considerata quale prima opzione per i pazienti con ictus eleggibili al trattamento, accanto alla trombolisi endovenosa.

Balami JS, Sutherland BA, Edmunds LD, et al. A systematic review and meta-analysis of randomized controlled trials of endovascular thrombectomy compared with best medical treatment for acute ischemic stroke. Int J Stroke, 2015 Aug 26. [Epub ahead of print]
leggi