Neurologia, alt a due progetti clinici di Lundbeck per Parkinson e Tourette 

Neurologia

Lundbeck ha deciso di porre fine allo sviluppo di due farmaci sperimentali: foliglurax nel morbo di Parkinson e Lu AG06466 negli adulti con sindrome di Tourette. La decisione è stata 'resa dopo che i due preparati non hanno superato i rispettivi studi di Fase IIa. 

Lundbeck ha deciso di porre fine allo sviluppo di due farmaci sperimentali: foliglurax nel morbo di Parkinson e Lu AG06466 negli adulti con sindrome di Tourette. La decisione è stata ‘resa dopo che i due preparati non hanno superato i rispettivi studi di Fase IIa.

A proposito di foliglurax, che era in fase di valutazione nello studio AMBLED, il capo della ricerca e sviluppo di Lundbeck, Johan Luthman, ha detto che l'azienda è "delusa" che il farmaco non abbia dimostrato sufficiente efficacia per i pazienti con il morbo di Parkinson, ma che ha deciso di "concentrare... le risorse su programmi più promettenti".

Per quanto riguarda la Lu AG06466, Lundbeck ha osservato che "mentre non c'è stata un'efficacia sufficiente per procedere con lo sviluppo della Lu AG06466 nella sindrome di Tourette, la sicurezza e la tollerabilità dell'agente è risultata tale che ulteriori studi sperimentali in ulteriori indicazioni procederanno".

Lo studio AMBLED ha coinvolto 157 pazienti con diagnosi di Parkinson idiopatico per almeno tre anni, che erano in trattamento con un regime stabile di terapia a base di levodopa e che soffrivano di discinesia e discinesia. I partecipanti sono stati randomizzati a ricevere una di due dosi di foliglurax due volte al giorno in aggiunta alla levodopa per un periodo di 28 giorni di trattamento. L'endpoint primario è stato il cambiamento rispetto al basale nel tempo di disattivazione al risveglio giornaliero, in base alle annotazioni del diario di Hauser, mentre la discinesia è stata valutata come obiettivo secondario in termini di cambiamento rispetto alla linea di base nel punteggio della Scala di valutazione unificata della discinesia (UDysRS - Unified Dyskinesia Ratings Scale).

Lundbeck ha detto che non c'era alcuna differenza statisticamente significativa sull’end point primario, con la differenza di cambiamento dal basale era di 0,27h e 0,44h per le dosi di foliglurax più bassa e più alta, rispettivamente, rispetto al placebo. Allo stesso modo, nessuna delle due dosi si differenziava dal placebo sull'obiettivo secondario di discinesia.

Lundbeck ha ottenuto il foliglurax, noto anche come Lu AF99757, un farnmaco che agisce stimolando il target glutamatergico mGluR4, dopo l'acquisizione di Prexton Therapeutics nel 2018 in un affare del valore potenziale di 900 milioni di euro. L’azienda danese fa sapere che sta conducendo ulteriori analisi "per comprendere la totalità dei dati del foliglurax", aggiungendo che i risultati dell'AMBLED saranno pubblicati "nel prossimo futuro".

Lo studio randomizzato condotto nella sindrome di Tourette che ha valutato Lu AG06466 ha arruolato 48 pazienti. Secondo Lundbeck, i risultati indicano che l'endpoint primario, misurato sulla Yale Global Tic Severity Scale (YGTSS-TTS), non è stato raggiunto rispetto al placebo dopo 28 e 56 giorni di trattamento. Tuttavia, l’azienda ha notato che l'inibitore di MAGL, che agisce anche come modulatore selettivo del sistema endocannabinoide, non ha mostrato alcun evento avverso che gli impedisca di essere sviluppato per qualcos'altro, aggiungendo che prevede di condurre studi di Lu AG06466 in altre indicazioni in neurologia e psichiatria.

Luthman ha detto che "l'ulteriore esplorazione di questa molecola e della biologia degli endocannabinoidi continuerà", e ha indicato che Lundbeck sta cercando "di sviluppare molteplici nuove classi di farmaci per un ampio spettro di malattie cerebrali e di sfruttare il potenziale terapeutico di una delle più grandi e diverse classi di enzimi - le idrolasi di serina".