Topiramato ad alte dosi nei primi mesi di gravidanza aumenta il rischio di labio e/o palatoschisi nei nascituri

Un nuovo studio pubblicato su Neurology conferma l'aumento del rischio di sviluppo di labio e/o palatoschisi nei bambini nati da donne trattate con dosi elevate di topiramato, farmaco per il trattamento dell'epilessia, durante i primi mesi di gravidanza.

Un nuovo studio pubblicato su Neurology conferma l’aumento del rischio di sviluppo di labio e/o palatoschisi nei bambini nati da donne trattate con dosi elevate di topiramato, farmaco per il trattamento dell’epilessia, durante i primi mesi di gravidanza.

Al contrario, lo studio mostra un’associazione molto più debole tra lo sviluppo di labio e/o palatoschisi nei bambini e l’utilizzo di dosi ridotte del farmaco nelle madri per indicazioni diverse dall’epilessia, come emicrania e disordine bipolare.

Per arrivare a queste conclusioni, gli esperti dell’Harvard T.H. Chan School of Public Health di Boston hanno analizzato i dati del Medicaid Analytic eXtract (MAX) relativi alle donne in gravidanza nel periodo compreso tra il 2000 e il 2010. Lo studio ha incluso in totale 2.425 donne esposte al topiramato e l’esposizione era definita come almeno una prescrizione del farmaco nel primo trimestre di gravidanza.

I dati hanno mostrato un rischio di labio e/o palatoschisi pari a 4,1 su 1000 bambini nati vivi nel gruppo di donne che avevano fatto uso del farmaco e un rischio di 1,1 su mille bambini nati vivi nel gruppo non esposto al farmaco. L’RR per labio e/o palatoschisi era di 2,90 per l’esposizione al topiramato rispetto alla non esposizione al farmaco.
Un secondo gruppo di riferimento ha incluso 2.796 donne in gravidanza esposte a lamotrigina che avevano avuto almeno una prescrizione del farmaco anticonvulsivante nel primo trimestre di gravidanza. Il rischio di labio e/o palatoschisi in questo gruppo di donne era pari a 1,5 per mille bambini nati vivi. L’RR aggiustato per labio e/o palatoschisi con topiramato era pari a 2,38, rispetto a lamotrigina.

Un’analisi di sole donne con epilessia ha mostrato che l’RR aggiustato per l’esposizione a topiramato era pari a 8,30. Per le donne senza epilessia, l’RR aggiustato era pari a 1,45.
L’RR aggiustato per labio e/o palatoschisi nelle donne che facevano uso del farmaco con una dose giornaliera uguale o inferiore a 100 mg era pari a 1,64 e RR aggiustato per le donne che facevano uso di una dose più elevata del farmaco era pari a 5,16.

“Le nostre stime indicano che le donne con epilessia che fanno uso di 200 o più mg di topiramato al giorno durante i primi mesi di gravidanza hanno un rischio circa 8 volte superiore di labio e/o palatoschisi. Il rischio è aumentato di due volte nelle donne che fanno uso di una dose inferiore del farmaco”, spiegano gli esperti.

Sonia Hernandez-Diaz, et al.,Topiramate use early in pregnancy and the risk of oral clefts A pregnancy cohort study, Neurology, irst published December 27, 2017
Leggi