Bergamo, farmacisti delle aziende sanitarie in una Sanità in cambiamento

Il 29 Settembre 2018 presso l'Auditorium "Lucio Parenzan" dell'Ospedale "Papa Giovanni XXIII" di Bergamo si terrà il Convegno ECM "Nuove sfide e strategie professionali del farmacista delle aziende sanitarie scenari e modelli per una sanità in cambiamento". All'incontro, organizzato dall'Università degli Studi di Camerino e supportato dal provider Maya Idee, è prevista la presenza di circa 600 farmacisti ospedalieri e altri interlocutori sanitari.

Il 29 Settembre 2018 presso l’Auditorium “Lucio Parenzan” dell’Ospedale “Papa Giovanni XXIII” di Bergamo si terrà il Convegno ECM “Nuove sfide e strategie professionali del farmacista delle aziende sanitarie scenari e modelli per una sanità in cambiamento”. 

All’incontro, organizzato dall’Università degli Studi di Camerino e supportato dal provider Maya Idee, è prevista la presenza di circa 600 farmacisti ospedalieri e altri interlocutori sanitari.

SCARICA IL PROGRAMMA

Le dinamiche che caratterizzano gli scenari di ricerca e sviluppo in ambito farmaceutico delineano un quadro in forte discontinuità. L’innovazione che irrompe grazie allo sviluppo delle conoscenze in campo genetico e cellulare non si limitano a modificare il set di competenze che i professionisti (e farmacisti in prima fila) devono possedere ma modifica i rapporti organizzativi tra le diverse figure.

Il grande impegno nel settore della ricerca farmaceutica trova a livello internazionale contesti diversi in cui poter calare le nuove importanti soluzioni di cura. In Italia le difficili condizioni economiche “di sistema” rendono la sfida dell’adozione di tale innovazione ancora più complessa.

A questa complessità occorre dare risposte culturali, tecniche e organizzative: per questo i soggetti responsabili dei processi formativi, università in primis debbono saper offrire coerenti opportunità di crescita e sviluppo, secondo una matrice specialistica e manageriale nello stesso tempo.

L’architettura dell’evento sostiene una sfida a due facce: riconoscere e approfondire l’impatto delle nuove metodologie e confrontarsi “tra pari” per identificare strade coerenti e sinergiche.

Il confronto con modelli europei di grande prestigio e metodologicamente riconosciuti come standard dai principali sistemi sanitari è lo sfondo ideale per valorizzare l’impegno dei relatori e delle istituzioni presenti. Va sottolineato inoltre il focus previsto per le diverse società scientifiche invitate all’iniziativa, segno di una responsabilità allargata e trasversale nella gestione di questa delicata fase evolutiva.

Per informazioni sulla partecipazione al Convegno: carlo.cifani@unicam.it; mariavittoria.micioni@unicam.it