Oncologia ed Ematologia

VIDEO

Emofilia A, bene la fase III per emicizumab. Dati presentati a Berlino (congresso ISTH)


Emofilia: conquiste, bisogni insoddisfatti e futuro della ricerca


Emofilia A: come funziona emicizumab e i suoi vantaggi clinici


Novità dall’EHA 2017 sulla terapia del paziente anziano con leucemia mieloide acuta


Leucemia mieloide acuta, trapianto sì o no post remissione? Dipende da rischio ed MRD


Mieloma multiplo, mantenimento con lenalidomide aumenta la profondità della risposta


Leucemia linfatica cronica con delezione 17p, novità su venetoclax dall’EHA 2017


Anemia da sindrome mielodisplastica, studio PACE: con luspatercept meno trasfusioni e aumento dell’emoglobina


Linfoma diffuso a grandi cellule B, studio JULIET: risposta elevata e duratura con le CAR T-cells CTL019


Beta-talassemia, con luspatercept aumento dell'emoglobina e riduzione dell'fabbisogno trasfusionale


Mieloma multiplo, l'importanza del mantenimento con l'immunomodulatore


Sindromi mielodisplastiche, in arrivo in Italia epoetina alfo originator per il trattamento dell'anemia


Eritropoietina, 30 anni di storia


Leucemia mieloide cronica, a 2 anni dallo stop a nilotinib oltre metà dei pazienti ancora in remissione


Cosa sta facendo AIL per la sensibilizzazione sui tumori ematologici


Di quali armi disponiamo per controllare il mieloma multiplo


Mieloma multiplo, come è regolato l'accesso ai farmaci innovativi?


I progressi nella terapia del mieloma multiplo


Emofilia A acquisita: cos'è, segni e sintomi, diagnosi


Emofilia A acquisita, quali novità terapeutiche?


Emofilia A acquisita, 5 società scientifica unite per facilitare diagnosi e cura


Emofilia A acquisita, come riconoscere il paziente che arriva al pronto soccorso


ARTICOLI

Più vicini a una terapia genica per l'emofilia

Il Congresso dell’ISTH (International Society on Thrombosis and Haemostasis) di Berlino è stato l’occasione per fare il punto sui progressi nel campo della terapia genica dell’emofilia, alla luce dei successi ottenuti di recente di questo ambito.

Leucemia mieloide acuta, midostaurina aggiunta alla chemio migliora la sopravvivenza nei pazienti con FLT3 mutato

L'aggiunta di midostaurina alla chemioterapia standard permette di migliorare sia la sopravvivenza globale (OS) sia la sopravvivenza libera da eventi (EFS) nei pazienti con leucemia mieloide acuta portatori di una mutazione del gene FLT3.

Emofilia, Roche si prepara a diventare protagonista

Con i dati diffusi oggi non vi sono dubbi che nel giro di pochi anni Roche sarà uno dei leader del settore dell'emofilia. Ciò grazie alla performance del nuovo anticorpo monoclonale emicizumab che agisce con meccanismo del tutto nuovo.