Oncologia ed Ematologia

VIDEO

Tumori testa-collo: pembrolizumab in prima linea riduce la mortalità del 40 per cento


Tumore del polmone: pembrolizumab quadruplica la sopravvivenza a 5 anni


Tumori pediatrici, nuovi farmaci mirati contro le alterazioni dei geni NTRK, ROS o ALK


Tumori testa-collo: con l'immunoterapia si aumenta la sopravvivenza dei pazienti


Tumore del pancreas: olaparib raddoppia la sopravvivenza libera da malattia in chi ha la mutazione BRCA


Tumore al seno triplo negativo: atezolizumab efficace nelle donne con malattia PD-L1 positiva


Cancro del pancreas, nab paclitaxel in adiuvante migliora la sopravvivenza. Studio APACT


Cancro della prostata metastatico, enzalutamide migliora la sopravvivenza nei pazienti ormono sensibili


Tumore al seno metastatico HER2+: con pertuzumab e trastuzumab una paziente su tre in vita a 8 anni


Tumore della mammella avanzato in donne in premenopausa: ribociclib aumenta la sopravvivenza


Quali sono i fattori che condizionano la crescita del tumore?


Mielofibrosi, fedratinib efficace in un terzo dei pazienti non responsivi a ruxolitinib


Appello di AIOM al Governo, bisogna rinnovare il fondo per i farmaci innovativi


Melanoma metastatico, con ipilimumab e nivolumab a 5 anni vive oltre la metà dei pazienti


Carcinoma squamoso della cute, cemiplimab primo trattamento per le forme avanzate


50 anni di AIL: quali sono stati i maggiori progressi in ematologia?


Quali sono le 3 patologie ematologiche la cui cura è migliorata di più?


Oncologia, la rivoluzione dei farmaci immunoterapici


L'impegno di Bristol-Myers Squibb nella cura del cancro con l'immunoterapia


Ruolo diagnostico della medicina nucleare. Il caso dei tumori neuroendocrini


Novità in medicina nucleare: teragnostica, radiofarmaco per la terapia dei NET


Tumori neuroendocrini, disponibile in Italia un nuovo radiofarmaco a base di lutezio


ARTICOLI

Beta talassemia, nuove conferme a lungo termine per efficacia della terapia genica #EHA19

Annunciati ad Amsterdam dove si è appena chiuso il congresso europeo di ematologia (EHA) i risultati aggiornati dello studio di Fase 1/2 Northstar (HGB-204), ormai concluso, e nuovi dati ottenuti dagli studi clinici di fase III Northstar-2 (HGB-207) [...]

Mieloma multiplo: daratumumab sottocute non inferiore all’endovena nelle forme recidivanti e/o refrattarie

Abbattimento dei tempi di somministrazione del farmaco dalle 4-7 ore attuali a soli 5 minuti, azzeramento quasi totale dei potenziali effetti collaterali associati a una terapia a infusione, facilità di somministrazione, grazie al passaggio da una mo[...]

Mieloma multiplo: daratumumab aumenta risposta e PFS in pazienti di nuova diagnosi, eleggibili a trapianto. Studio CASSIOPEA

Daratumumab in aggiunta a bortezomib, talidomide e desametasone (VTd) prima e dopo trapianto autologo di cellule staminali migliora i tassi di risposta e la sopravvivenza libera da progressione di malattia (PFS) rispetto a VTd da solo in pazienti con[...]

CAR-T, primi passi delle immunoterapie nel Servizio sanitario nazionale

Da diversi anni gli esperti di molti settori della medicina hanno identificato l'immunoterapia come una delle più promettenti armi per combattere in futuro molti tipi di patologie. Se molti passi in avanti sono stati compiuti nella ricerca, l'immuno[...]

Pixantrone, dallo sviluppo in Italia all'approvazione definitiva europea

La Commissione Europea ha approvato la conversione dell'approvazione condizionata del chemioterapico pixantrone (Pixuviri) in un'autorizzazione definitiva all'immissione in commercio come monoterapia per il trattamento di pazienti adulti affetti da l[...]

Il tumore del colon si può prevenire con l'intelligenza artificiale: la rivoluzione parte dall'Humanitas University

Grazie all'utilizzo dell'intelligenza artificiale sarà possibile migliorare performance e risultati durante esami endoscopici come la colonscopia, per arrivare ad una vera prevenzione del tumore del colon, secondo tumore maligno per incidenza in Ital[...]

Leucemia linfatica cronica, acalabrutinib centra l’end point in fase III

AstraZeneca ha annunciato che uno studio di fase III condotto in pazienti con leucemia linfatica cronica (LLC), acalabrutinib ha centrato l’end point primario di efficacia.

Buone risposte di rucaparib nel trattamento del carcinoma ovarico e prostatico #ASCO2019

L'inibitore di PARP rucaparib ha migliorato in misura significativa gli endpoint esplorativi nelle donne con carcinoma ovarico sensibile al platino e ha ottenuto una risposta negli uomini con carcinoma della prostata metastatico resistente alla castr[...]

Tumore del polmone non a piccole cellule in stadio III non operabile, con durvalumab quasi 60 per cento sopravvive a tre anni

Presentati al congresso Annuale dell’American Society of Clinical Oncology (ASCO) a Chicago i risultati di sopravvivenza globale (OS) a tre anni dallo studio di fase III PACIFIC ottenuti con durvalumab nel tumore del polmone non a piccole cellule (NS[...]

Cancro: nei pazienti con fusione di TRK tassi di risposta fino al 60% grazie a larotrectinib

Arrivano dall'ASCO i nuovi e importanti risultati ottenuti da larotrectinib, il primo inibitore orale delle proteine di fusione TRK (tropomyosin receptor kinase), in pazienti (adulti e bambini) affetti da tumori con fusione di TRK e metastasi cerebra[...]

Mielofibrosi: con fedratinib risposta del 30% in pazienti non responsivi a ruxolitinib

Al Congresso ASCO di Chicago è stata presentata un'analisi aggiornata dei dati dello studio di fase 2 JAKARTA2 che mostrano tassi di risposta clinicamente significativi con febratinib, farmaco sperimentale (non autorizzato in Italia), in pazienti con[...]

Melanoma avanzato: con ipilimumab e nivolumab sopravvivenza a 5 anni oltre il 50 per cento

Annunciati all'ASCO i risultati aggiornati degli studi che hanno valutato nivolumab e ipilimumab, in monoterapia o in combinazione, in pazienti con melanoma avanzato o metastatico.

Tumori con mutazione KRAS, farmaco sperimentale di Amgen per la prima volta le controlla #ASCO2019

Dopo 30 anni di ricerche infruttuose per tentare di agire sulla mutazione KRAS, uno dei più noti motori genetici del cancro, in un piccolo studio di fase I il farmaco sperimentale di Amgen AMG 510 ha arrestato la crescita del tumore nella maggior par[...]

Daratumumab sottocute, primo trial di fase III conferma efficacia e comodità di somministrazione

Annunciati oggi all’ASCO i risultati dello studio di fase 3 COLUMBA che ha valutato una formulazione per la somministrazione sottocutanea (SC) di daratumumab, co-formulata con la ialuronidasi ricombinante umana PH20 (rHuPH20) [tecnologia di somminist[...]

Cancro uroteliale avanzato, enfortumab vedotin produce risposte in metà dei pazienti dopo fallimento di chemio e di anti PD-1/PD-L1

Uno studio clinico di fase II a singolo braccio condotto su 125 pazienti ha mostrato che un trattamento con enfortumab vedotin (EV) - un nuovo agente che ha come bersagio la Nectina-4, una proteina presente nel 97% dei tumori uroteliali - ha prodotto[...]

Tumore al seno metastatico HER+: conferme a 8 anni per l'abbinata pertuzumab e trastuzumab

Novità interessanti dall'ASCO per la cura del carcinoma mammario HER2-positivo, con la presentazione dei risultati dell'analisi finale dello studio di fase III CLEOPATRA, in cui sono stati valutati l'efficacia a lungo termine e la sicurezza di pertuz[...]

Tumore al seno metastatico: buone notizie per le donne con malattia triplo negativa e PD-L1 positivi

In occasione del congresso annuale ASCO 2019, sono stati presentati i risultati della seconda analisi ad interim della sopravvivenza globale (OS) dello studio di fase III IMpassion130 sull'immunoterapico atezolizumab in associazione alla chemioterapi[...]

Mieloma multiplo, in pazienti di nuova diagnosi eleggibili a trapianto daratumumab migliora la sopravvivenza libera da progressione di malattia

Nei pazienti con mieloma multiplo, daratumumab in aggiunta a bortezomib, talidomide e desametasone (VTd) prima e dopo trapianto autologo di cellule staminali migliora i tassi di risposta e la sopravvivenza libera da progressione di malattia (PFS) ris[...]

Mieloma multiplo recidivo/refrattario, il nuovo anti CD38 isatuximab estende la PFS di 5 mesi #ASCO19

In uno studio di Fase III in pazienti con mieloma multiplo recidivo/refrattario il farmaco sperimentale isatuximab, utilizzato in combinazione con pomalidomide e desametasone, ha prolungato la sopravvivenza libera da progressione (PFS) di 5 mesi risp[...]

Tumore del pancreas: olaparib raddoppia la sopravvivenza senza progressione nei pazienti con mutazione BRCA

Per la prima volta un trattamento di mantenimento nel tumore del pancreas metastatico migliora la sopravvivenza libera da progressione. Si chiama olaparib, inibitore dell'enzima PARP, e, nei pazienti con mutazione dei geni BRCA1 e/o BRCA2 (gBRCAm), h[...]