Oncologia ed Ematologia

VIDEO

CAR T-cells per il mieloma multiplo, a che punto siamo?


Come si producono le CAR T-cells? Le sfide da superare


Biopsia liquida, novità per il monitoraggio del tumore al polmone


Smascherare le mutazioni genetiche rare nei tumori, ci pensa il Progetto Vita


Il ruolo dell'anatomo patologo in campo oncologico


Tumore al polmone, nuovi test all'orizzonte per la diagnosi precoce


Talassemia, la terapia genica funziona anche nel lungo termine e in diversi genotipi di malattia


Tumori testa-collo: pembrolizumab in prima linea riduce la mortalità del 40 per cento


Tumore del polmone: pembrolizumab quadruplica la sopravvivenza a 5 anni


Tumori pediatrici, nuovi farmaci mirati contro le alterazioni dei geni NTRK, ROS o ALK


Tumori testa-collo: con l'immunoterapia si aumenta la sopravvivenza dei pazienti


Tumore del pancreas: olaparib raddoppia la sopravvivenza libera da malattia in chi ha la mutazione BRCA


Tumore al seno triplo negativo: atezolizumab efficace nelle donne con malattia PD-L1 positiva


Cancro del pancreas, nab paclitaxel in adiuvante migliora la sopravvivenza. Studio APACT


Cancro della prostata metastatico, enzalutamide migliora la sopravvivenza nei pazienti ormono sensibili


Tumore al seno metastatico HER2+: con pertuzumab e trastuzumab una paziente su tre in vita a 8 anni


Tumore della mammella avanzato in donne in premenopausa: ribociclib aumenta la sopravvivenza


Quali sono i fattori che condizionano la crescita del tumore?


Mielofibrosi, fedratinib efficace in un terzo dei pazienti non responsivi a ruxolitinib


Appello di AIOM al Governo, bisogna rinnovare il fondo per i farmaci innovativi


Melanoma metastatico, con ipilimumab e nivolumab a 5 anni vive oltre la metà dei pazienti


Carcinoma squamoso della cute, cemiplimab primo trattamento per le forme avanzate


ARTICOLI

Tumore del seno: conferme italiane per la radioterapia intraoperatoria

Uno studio dell'Istituto Europeo di Oncologia e dell'University College London pubblicati su Lancet confermano l'efficacia della radioterapia durante l'intervento chirurgico.

Ca renale metastatico, axitinib in prima linea non frena la progressione più di sorafenib

Nei pazienti con carcinoma a cellule renali (CCR) metastatico, il trattamento di prima linea con l'inibitore delle tirosin chinasi di seconda generazione axitinib non migliora in modo significativo la sopravvivenza libera da progressione (PFS) rispet[...]

Melanoma avanzato, combinazione dabrafenib e trametinib migliora di 3 mesi la sopravvivenza

Un gruppo di pazienti con melanoma metastatico trattati con una combinazione dell'inibitore di BRAF dabrafenib e dell'inibitore di MEK trametinib (entrambi sviluppati da GlaxoSmithKline) ha raggiunto una sopravvivenza globale (OS) mediana di 23,8 mes[...]

Carcinoma pancreatico, per ora Aifa dice ‘no' al Nab paclitaxel. Bisogna aspettare l'Ema.

Quando il carcinoma pancreatico arriva in fase metastatica o quando il paziente non può essere sottoposto a chemioterapia, è un nemico davvero difficile da sconfiggere: solo il 2% dei pazienti sopravvive a 5 anni. Si tratta di un tumore raro, in Ital[...]

Ca al seno, rash a lapatinib possibile marker di risposta migliore al farmaco

Un'analisi dello studio di fase III NeoALTTO, appena pubblicata sul Journal of Clinical Oncology, mostra che lo sviluppo di rash cutaneo come effetto collaterale del trattamento con lapatinib nelle donne anziane con un cancro al seno HER2-positivo è [...]

Melanoma metastatico, lambrolizumab ancora più efficace in fase I prolungando il follow-up

Il trattamento con l'anticorpo sperimentale anti-PD-1 lambrolizumab (noto anche come MK-3475, sviluppato da Merck) ha permesso di arrivare a una percentuale di sopravvivenza globale a un anno (OS) dell'81% nei pazienti con melanoma avanzato, stando a[...]

Melanoma, immunoterapia virale oncolitica promettente sulla sopravvivenza globale

Il trattamento con talimogene laherparepvec (T-vec, un'immunoterapia virale oncolitica contro il melanoma, sviluppata da Amgen e basata su particolare tipo di herpesvirus ‘riconvertito' in modo da per uccidere le cellule tumorali) sembra prolungare d[...]

Tumore del polmone, è sempre emergenza.

Identificate le sequenze di DNA difettoso, scovata con un test la mutazione specifica, non resta che “disegnare” in laboratorio il farmaco mirato, capace di colpire l’anomalia molecolare che fa impazzire le cellule, facendole moltiplicare all’infinit[...]

Exemestane, possibili ulteriori benefici oltre all'inibizione dell'aromatasi

L'exemestane, un inibitore dell'aromatasi ampiamente usato per il trattamento delle donne in post- menopausa colpite da un tumore al seno positivo al recettore per gli estrogeni (ER), potrebbe avere anche altri benefici oltre a quello comprovato di i[...]

Emofilia, pubblicato su Blood studio di fase III su fattore VIII di Biogen

La biotech americana Biogen Idec ha annunciato i risultati di uno studio di fase III condotto su Eloctate, fattore VIII ricombinante (rFVIIIFc) sviluppato per la terapia dell'emofilia A. Lo studio è stato pubblicato su Blood.

Ca al seno, scoperta mutazione che dà resistenza al tamoxifene

Un gruppo di autori israeliani e americani ha scoperto un nuovo meccanismo di resistenza del tumore al seno alla terapia ormonale. Si tratta di una mutazione chiamata D538G che influisce sulla capacita del tamoxifene di legarsi al recettore degli est[...]

Rischio tromboembolico aumentato nei pazienti che fanno la chemioterapia

Uno studio retrospettivo appena pubblicato sulla rivista The Oncologist mostra che il rischio di tromboembolismo venoso (TEV) in un'ampia coorte di pazienti oncologici sottoposti alla chemioterapia è quasi raddoppiato nell'arco di 8,5 mesi.

Leucemia linfatica cronica, obinutuzumab batte rituximab nel frenare la progressione

Ancora buone nuove per l'anticorpo monoclonale obinutuzumab. Una settimana fa il via libera della Food and Drug Administration per il trattamento della leucemia linfatica cronica (LLC), in combinazione con clorambucile nei pazienti naïve.

La nanomedicina potenzia i farmaci antitumorali contro il melanoma

Colpire ed eliminare le cellule tumorali senza danneggiare i tessuti sani, in che modo? La risposta oggi viene dalle nano-tecnologie. Ricercatori italiani dell'Istituto Nazionale Tumori Regina Elena e del Consiglio Nazionale delle Ricerche (CNR), sta[...]

Mielofibrosi, dati incoraggianti per imetelstat, primo inibitore delle telomerasi

E' quasi raddoppiato il valore di borsa della biotech americana Geron dopo i dati positivi del farmaco sperimentale imetelstat in pazienti con mielofibrosi. I risultati, che verranno presentati tra poche settimane al congresso annuale dell'American S[...]

Ca al seno, fare più sport aiuta a gestire meglio i sintomi della chemioterapia

Al fine di alleviare sintomi come il dolore, le vampate di calore e la fatica, alle donne che stanno facendo la chemioterapia per un cancro al seno serve di più fare attività fisica aerobica per 50-60 minuti (tre volte alla settimana, sotto la guida [...]

Melanoma, terapie combinate per sconfiggere la malattia

Più decessi fra gli uomini, che spesso arrivano tardi alla diagnosi. Per la prima volta un ricercatore del nostro Paese, Paolo Ascierto del “Pascale” di Napoli, è co-organizzatore del più importante meeting al mondo sull'immunoterapia: “Efficace l'as[...]

Linfoma non-Hodgkin, risultato misto con il trapianto autologo di cellule staminali

Il trapianto autologo di cellule staminali ha rallentato in modo significativo la progressione della malattia, in un gruppo di pazienti colpiti da un linfoma non-Hodgkin (NHL) aggressivo, ma non ha migliorato la sopravvivenza globale nello studio SWO[...]

Afatinib: nuovi dati d'efficacia e sicurezza

I risultati dei due studi pivotal di Fase III registrativi, LUX-Lung 3 e LUX-Lung 6, hanno dimostrato che afatinib ha efficacia superiore rispetto alla chemioterapia e un profilo di sicurezza maneggevole nel trattamento di pazienti, asiatici e non as[...]

Ca del colon-retto avanzato con KRAS wild-type, aggiunta di brivanib a cetuximab peggiora la qualità di vita

La combinazione dell'anti-EGFR cetuximab con brivanib alaninato peggiora la qualità della vita e non migliora la sopravvivenza globale (OS) rispetto al solo cetuximab nei pazienti con un cancro del colon-retto metastatico con gene KRAS wild-type, sta[...]