Oncologia ed Ematologia

VIDEO

Biopsia liquida, novità per il monitoraggio del tumore al polmone


Smascherare le mutazioni genetiche rare nei tumori, ci pensa il Progetto Vita


Il ruolo dell'anatomo patologo in campo oncologico


Tumore al polmone, nuovi test all'orizzonte per la diagnosi precoce


Talassemia, la terapia genica funziona anche nel lungo termine e in diversi genotipi di malattia


Tumori testa-collo: pembrolizumab in prima linea riduce la mortalità del 40 per cento


Tumore del polmone: pembrolizumab quadruplica la sopravvivenza a 5 anni


Tumori pediatrici, nuovi farmaci mirati contro le alterazioni dei geni NTRK, ROS o ALK


Tumori testa-collo: con l'immunoterapia si aumenta la sopravvivenza dei pazienti


Tumore del pancreas: olaparib raddoppia la sopravvivenza libera da malattia in chi ha la mutazione BRCA


Tumore al seno triplo negativo: atezolizumab efficace nelle donne con malattia PD-L1 positiva


Cancro del pancreas, nab paclitaxel in adiuvante migliora la sopravvivenza. Studio APACT


Cancro della prostata metastatico, enzalutamide migliora la sopravvivenza nei pazienti ormono sensibili


Tumore al seno metastatico HER2+: con pertuzumab e trastuzumab una paziente su tre in vita a 8 anni


Tumore della mammella avanzato in donne in premenopausa: ribociclib aumenta la sopravvivenza


Quali sono i fattori che condizionano la crescita del tumore?


Mielofibrosi, fedratinib efficace in un terzo dei pazienti non responsivi a ruxolitinib


Appello di AIOM al Governo, bisogna rinnovare il fondo per i farmaci innovativi


Melanoma metastatico, con ipilimumab e nivolumab a 5 anni vive oltre la metà dei pazienti


Carcinoma squamoso della cute, cemiplimab primo trattamento per le forme avanzate


50 anni di AIL: quali sono stati i maggiori progressi in ematologia?


Quali sono le 3 patologie ematologiche la cui cura è migliorata di più?


ARTICOLI

Ca al polmone, tivantinib aggiunto a erlotinib delude in fase III, ma non nei pazienti MET+

Sono nel complesso negativi, ma offrono indicazioni interessanti, i risultati dello studio di fase III MARQUEE, nel quale si è valutato l'effetto dell'aggiunta dell'inibitore di MET tivantinib all'anti-EGFR erlotinib in seconda o terza linea nei pazi[...]

Ca al seno, possibile legame tra integratori multivitaminici e riduzione della mortalità

Le donne in postmenopausa con un cancro al seno hanno un rischio significativamente più basso di morire a causa della malattia se assumono integratori di sali minerali e multivitaminici. A suggerirlo è un'analisi dei dati del celeberrimo studio Women[...]

Ca renale metastatico, pazopanib bene come sunitinib sulla sopravvivenza e meglio tollerato

Con pazopanib l'oncologo ha disposizione un'opzione in più per la terapia di prima linea del carcinoma a cellule renali metastatico (mRCC), un agente con efficacia simile a quella di sunitinib, attuale standard of care, ma con un profilo di tollerabi[...]

Ca prostatico ormono-resistente, denosumab protegge maggiormente l'osso nei pazienti ad alto rischio

L'anticorpo anti-ligando di RANK denosumab è più efficace per prevenire le metastasi ossee negli uomini con un cancro alla prostata resistente alla castrazione chimica (CRPC) ad alto rischio rispetto a quelli a basso rischio. È quanto emerge da uno s[...]

Ca prostatico ormonoresistente, più risposte con enzalutamide più abiraterone

Sferrare un doppio attacco al tumore alla prostata resistente alla castrazione chimica metastatico ( mCRPC ) con la combinazione di enzalutamide più abiraterone acetato potrebbe aiutare a eludere i meccanismi di compensazione osservati con ciascuno d[...]

Nuovo anti- PD-1 di Merck promettente nel tumore al polmone

In uno studio di fase Ib che sarà presentato il 29 ottobre alla World Conference on Lung Cancer, a Sidney, l'immunoterapia sperimentale MK-3475 (noto in precedenza come lambrolizumab) ha portato a una percentuale di risposta obiettiva (ORR) fino al 2[...]

Nuovo PARP-inibitore promettente nel ca al seno e ovarico con mutazioni di BRCA

Il trattamento con BMN 673, un inibitore potente e specifico dell'enzima poly-ADP ribosio polimerasi (PARP), ha portato a percentuali elevate di risposta e di beneficio clinico in un gruppo di pazienti con un cancro al seno o alle ovaie con i geni BR[...]

Vemurafenib promettente nel carcinoma papillare della tiroide con BRAF mutato

L’anti-melanoma vemurafenib potrebbe rappresentare una nuova opzione terapeutica per un sottogruppo di pazienti con carcinoma papillare della tiroide metastatico o non operabile, resistente alla terapia con iodio radioattivo.

Everolimus promettente contro il ca renale papillare avanzato

L’inibitore di mTOR everolimus si è dimostrato efficace come trattamento iniziale del carcinoma renale papillare metastatico nel rallentare o prevenire la diffusione della malattia nello studio RAPTOR (RAD001 in Advanced Papillary Tumor Program in Eu[...]

Sarcoma dei tessuti molli metastatico, delude palifosfamide in aggiunta a doxorubicina

Nonostante i dati promettenti emersi nella fase II, sono deludenti i risultati dello studio di fase III PICASSO 3 che ha valutato l'effetto dell'aggiunta di palifosfamide a doxorubicina nel trattamento di prima linea di pazienti con un sarcoma dei te[...]

Ca renale metastatico, dovitinib bene come sorafenib

Finisce pari il confronto testa a testa tra dovitinib e sorafenib nei pazienti con carcinoma renale metastatico in cui la malattia ha progredito nonostante le terapie con inibitori del VEGFR e di mTOR. La partita si è giocata nell'ambito dello studio[...]

Ca del colon retto, mutazioni di PI3KCA predittive della risposta all'aspirina

Una nuova analisi retrospettiva dello studio VICTOR (Vioxx in Colorectal Cancer Therapy: Definition of Optimal Regime), appena pubblicata online sul Journal of Clinical Oncology, suggerisce che i pazienti con tumore del colon-retto con mutazioni del [...]

Adenocarcinoma polmonare, nintedanib prolunga la sopravvivenza a oltre un anno

Nuove analisi dei dati dello studio clinico registrativo di Fase III, LUME-Lung 1, mostrano che il farmaco sperimentale nintedanib, triplo inibitore dell'angiochinasi, che agisce sui tre recettori che svolgono un ruolo cruciale nell'angiogenesi e nel[...]

Pronta la mappa dei virus collegati ai tumori

È pronta la più grande mappa mai realizzata dei virus collegati ai tumori. L'ha messa a punto il gruppo di ricerca coordinato da Erik Larsson dell'università svedese di Gothenburg che ha pubblicato il risultato sulla rivista Nature Communications. Si[...]

Tumori: verso epidemia mondiale, nel 2030 17 mln morti

La maggior longevità, unita al grande aumento della popolazione e all'adozione di stili di vita occidentali, avverte il rapporto 'State of Oncology 2013', rischiano di creare una vera e propria epidemia di cancro che le fragili istituzioni sanitarie [...]

Ca ovarico ricorrente, aggiunta di cediranib alla chemio migliora la sopravvivenza

L'aggiunta dell'anti-angiogenesi sperimentale cediranib alla chemioterapia ha aumentato di circa 3 mesi la sopravvivenza libera da progressione (PFS) in un gruppo di donne con un carcinoma ovarico recidivato dopo la chemioterapia nello studio ICON6, [...]

Ca al colon, identificato possibile meccanismo con cui l'aspirina migliora la sopravvivenza

Uno studio molto interessante di autori olandesi appena presentato allo European Cancer Congress, ad Amsterdam, sembra rivelare un possibile meccanismo con cui l'aspirina migliora la sopravvivenza nei pazienti a cui è stato diagnosticato un tumore al[...]

Combinazione di radioterapia più APG101 promettente contro il glioblastoma

Uno studio di fase II per molti versi innovativo, appena presentato allo European Cancer Congress, ad Amsterdam, ha centrato l'endpoint primario – la sopravvivenza libera da progressione a 6 mesi – in un gruppo di pazienti con glioblastoma grazie a u[...]

Ca al colon con KRAS wild-type, panitumumab non inferiore a cetuximab sulla sopravvivenza

L'anticorpo monoclonale anti-EGFR panitumumab sembra essere non inferiore a cetuximab ai fini della sopravvivenza globale (OS) nei pazienti con cancro del colon-retto metastatico con gene KRAS wild-type, che non hanno risposto alla chemioterapia.

Ca al seno avanzato, trastuzumab emtansine frena la progressione

L'anticorpo coniugato trastuzumab emtansine (noto anche con la sigla T-DM1) ha migliorato in modo significativo la sopravvivenza libera da progressione (PFS) e la risposta obiettiva in un gruppo di donne con un tumore al seno avanzato HER2-positivo r[...]