Oncologia ed Ematologia

VIDEO

Nuove terapie per la cura delle mielodisplasie, malattie non più figlie di un dio minore


Alleanza tra i pazienti per sconfiggere le sindromi mielodisplastiche. Anziani i piu' colpiti


Mielodisplasie, le 5 terapie che cambieranno la cura di queste neoplasie ematologiche


5 cose da sapere sulle mielodisplasie


Tumore al seno, quali novità per la terapia dal congresso ESMO2019?


Women for Oncology: molta strada ancora da fare per avere pari opportunità di carriera


Tumori ginecologici, le ultime novità per la terapia dal congresso ESMO2019


Leucemia mieloide acuta, quizartinib nuova opzione per i pazienti con mutazioni di FLT3


Tumori neuroendocrini, nuovi biomarker possibili predittori di risposta alla terapia radiometabolica


Le ultime novità dal congresso ESMO2019 sulla terapia del melanoma


Melanoma avanzato, ipilimumab-nivolumab conferma il beneficio di sopravvivenza anche a 5 anni


Tumore della prostata, le ultime novità in terapia dal congresso ESMO2019


Tumore del pancreas, rischio di metastasi -25% con nab-paclitaxel più gemcitabina


Farmaci oncologici innovativi: spesa in aumento, indispensabili le reti regionali


3 cose da sapere sul carcinoma del colon-retto


I 3 sottotipi di tumore al seno


Tumore al seno, cos’è importante sapere


3 cose da sapere sul carcinoma ovarico


3 cose da sapere sul tumore al polmone


ESMO 2019, nuove combinazioni di farmaci aumentano la sopravvivenza


Colangiocarcinoma, sopravvivenza aumentata grazie ad ivosidenib


Carcinoma uroteliale localmente avanzato o metastatico, atezolizumab migliora la sopravvivenza


ARTICOLI

Cancro alla prostata metastatico con certe mutazioni, olaparib aumenta la sopravvivenza senza progressione

In pazienti con tumore della prostata metastatico e resistente alla castrazione (mCRPC) che presentavano certe specifiche mutazioni, olaparib ha dimostrato un miglioramento dell'end point primario costituito dalla sopravvivenza senza progressione rad[...]

Tumore tenosinoviale a cellule giganti, Fda approva il pexidartinib di Daiichi Sankyo

L'Fda ha annunciato di aver approvato l'inibitore del CSF1 Turalio (pexidartinib) di Daiichi Sankyo per il trattamento di adulti con tumore tenosinoviale a cellule giganti sintomatico (TGCT) associato a grave morbilità o limitazioni funzionali, e non[...]

Oncologia: parere positivo del Chmp per larotrectinib, primo farmaco agnostico della classe degli inibitori orali di TRK

Il Chmp dell’Agenzia Europea del Farmaco ha raccomandato l'autorizzazione di commercializzazione per larotrectinib, un farmaco sviluppato da Bayer, in Europa. L’indicazione raccomandata è per il trattamento di pazienti adulti e pediatrici con tumori [...]

Cancro gastrico metastatico, parere positivo del Chmp per trifluridine/tipiracil

Il Comitato per i prodotti medicinali per uso umano (Chmp) dell'Agenzia europea per i medicinali (Ema) ha espresso parere positivo per l'utilizzo del prodotto medicinale Lonsurf (trifluridine/tipiracil) come monoterapia per il trattamento di pazienti[...]

Tumore del polmone NSCLC: nivolumab in prima linea convince con la doppia immunoterapia. Meno bene associazione con la chemio

Uno studio bifronte il CheckMate-227, un trial di fase III condotto in pazienti con tumore del polmone NSCLC i cui risultati sono stati anticipati con un comunicato da Bristol-Myers Squibb. Lo studio ha valutato due possibili strategie per combattere[...]

Melanoma: l'immuno-oncologia in fase “precoce” previene le recidive dopo la chirurgia

Ogni anno in Italia più di 1.000 pazienti colpiti da melanoma potrebbero beneficiare di un trattamento “precoce” con i farmaci immuno-oncologici, subito dopo l'intervento chirurgico, la cosiddetta terapia adiuvante. Una strategia precauzionale, che m[...]

Una dieta sbagliata fattore di rischio per il tumore del colon retto?

Parlando di tumore e, nello specifico, di tumore del colon, la dieta rappresenta un'arma a doppio taglio, un Giano bifronte: se è infatti vero che una dieta sbagliata può favorire l'insorgenza del cancro del colon, è altrettanto vero che un adeguato [...]

Cancro dell’ovaio, niraparib migliora la PFS come mantenimento in prima linea dopo la chemio

Nello studio di fase III PRIMA (ENGOT-OV26) (NCT02655016), niraparib ha dimostrato un beneficio in termini di sopravvivenza libera da progressione (PFS) rispetto al placebo se usato come terapia di mantenimento dopo la chemioterapia a base di platino[...]

Carcinoma epatico, ramucirumab migliora la sopravvivenza in pazienti con elevata alfa-fetoproteina

Indipendentemente dal precedente trattamento locoregionale con chemioembolizzazione epatica transarteriosa (TACE), il ramucirumab migliora significativamente la sopravvivenza globale (OS) e la sopravvivenza libera da progressione (PFS) in pazienti co[...]

Cancro del polmone, l’innovazione può far risparmiare costi diretti e indiretti. Studio di farmacoeconomia su osimertinib

Non è ancora approvato per questo specifico utilizzo ma già si incominciano a fare i conti. Parliamo di osimertinib, un farmaco anti EGFR che grazie ai dati dello studio FLAURA ha dimostrato, rispetto all’attuale standard di trattamento (EGFR TKI di [...]

Emofilia A, emicizumab conferma i benefici per il trattamento dell’emofilia A in vari setting di malattia

Al Congresso 2019 della Società Internazionale di Trombosi ed Emostasi (ISTH) che si è svolto recentemente a Melbourne, in Australia, sono stati annunciati nuovi risultati su emicizumab provenienti da diversi studi registrativi in soggetti con emofil[...]

Tumori: 90mila italiani ogni anno cambiano Regione per curarsi. Servono reti oncologiche omogenee

Ogni anno più di 90mila italiani (90.660) colpiti dal cancro sono costretti a cambiare Regione per curarsi. Un flusso che ha costi notevoli, quelli diretti (per visite mediche, farmaci, caregiver e viaggi) ammontano a circa 7.000 euro ogni anno per f[...]

Emoflia A, risultati incoraggianti in Fase I/II per la terapia genica di Pfizer

La terapia genica sperimentale SB-525 in sviluppo per l'emofilia A grave è stata generalmente ben tollerata e ha dimostrato un aumento dose-dipendente dei livelli di attività del fattore VIII (FVIII). I dati provengono dallo studio di Fase I/II ALTA [...]

Cancro avanzato dell'intestino, combinazione di 3 terapie mirate anti BRAF migliora la sopravvivenza

Nuovi dati hanno dimostrato per la prima volta che una combinazione di terapie mirate può migliorare la sopravvivenza nei pazienti con cancro all'intestino avanzato. I risultati dello studio di fase III BEACON CRC hanno dimostrato che la tripla terap[...]

Carcinoma metastatico del colon, un dosaggio più flessibile consente un miglior impiego del regorafenib e ne riduce gli effetti collaterali

I medici oncologi somministrano il farmaco antitumorale regorafenib per cercare di migliorare la sopravvivenza complessiva nei pazienti con cancro metastatico del colon-retto che hanno smesso di rispondere alla terapia standard (mCRC refrattario). Tu[...]

Tumori della pelle, non c'è solo il melanoma. A Padova specialisti a confronto sul carcinoma a cellule di Merkel

Non tutti sanno che l'eccessiva esposizione al sole, tipica di questa stagione, è associata anche a un tipo di tumore della pelle diverso dal melanoma: il carcinoma a cellule di Merkel (MCC, Merkel Cell Cancer). Si tratta di una forma rara e aggressi[...]

L'esercizio fisico migliora l'ansia e l'umore negli anziani sottoposti a chemioterapia

Anche se sappiamo che l'esercizio fisico migliora l'ansia e i problemi di umore nelle persone più giovani colpite da cancro, pochi studi hanno esaminato gli effetti dell'esercizio fisico sugli anziani con il cancro. Poiché la maggior parte dei nuovi [...]

Alte dosi di ciclofosfamide, chemioterapico con più di 60 anni, stimolano l'attacco del sistema immunitario al linfoma

Più di 60 anni fa, il medico britannico Denis Parsons Burkitt e i suoi associati raggiunsero uno dei più importanti successi nella medicina oncologica quando riuscirono a curare dei bambini dell'Africa subsahariana colpiti da una rara forma di linfom[...]

Con la vaccinazione contro l'HPV il cancro alla cervice si potrà debellare. Studio di real life su The Lancet

I risultati di una revisione sistematica e di una meta-analisi pubblicata su The Lancet hanno dimostrato che dall'introduzione dei vaccini contro il papillomavirus umano (HPV), la prevalenza di infezioni genitali da HPV, le diagnosi di verruche ano g[...]

Un PARP inibitore può migliorare i risultati dell’immunoterapia nei tumori ovarici ricorrenti?

La combinazione di niraparib e pembrolizumab è stata ben tollerata e ha mostrato una promettente attività antitumorale in pazienti con carcinoma ovarico ricorrente. E’ quanto emerge da uno studio di fase I/II pubblicati su JAMA Oncology. La combinazi[...]