Oncologia ed Ematologia

VIDEO

Melanoma: trattare precocemente con i farmaci immuno-oncologici previene recidive e metastasi


Giornata Nazionale per la lotta contro Leucemie, Linfomi e Mieloma: 50 anni di impegno di AIL


Sindromi mielodisplastiche: quali sono le possibilità di cura?


Leucemia linfatica acuta: quali sono le possibilità di cura?


Leucemia mieloide acuta: quali sono le possibilità di cura?


Accesso all'innovazione in oncologia: quali sono le sfide?


Costi del cancro del polmone, dati favorevoli da studio italiano di farmacoeconomia su osimertinib


Come si decide l'accesso all'innovazione farmaceutica in un grande centro oncologico


Per i cittadini cosa significa l'accesso all'innovazione in oncologia?


Come si decide l'accesso all'innovazione farmaceutica nella regione Emilia Romagna


CAR T-cells per il mieloma multiplo, a che punto siamo?


Come si producono le CAR T-cells? Le sfide da superare


Biopsia liquida, novità per il monitoraggio del tumore al polmone


Smascherare le mutazioni genetiche rare nei tumori, ci pensa il Progetto Vita


Il ruolo dell'anatomo patologo in campo oncologico


Tumore al polmone, nuovi test all'orizzonte per la diagnosi precoce


Talassemia, la terapia genica funziona anche nel lungo termine e in diversi genotipi di malattia


Tumori testa-collo: pembrolizumab in prima linea riduce la mortalità del 40 per cento


Tumore del polmone: pembrolizumab quadruplica la sopravvivenza a 5 anni


Tumori pediatrici, nuovi farmaci mirati contro le alterazioni dei geni NTRK, ROS o ALK


Tumori testa-collo: con l'immunoterapia si aumenta la sopravvivenza dei pazienti


Tumore del pancreas: olaparib raddoppia la sopravvivenza libera da malattia in chi ha la mutazione BRCA


ARTICOLI

Carcinoma colorettale non operabile, la radioembolizzazione migliora la sopravvivenza

I risultati di un controllo condotto su coppie appaiate di pazienti con carcinoma colorettale metastatico che colpisce prevalentemente il fegato, per i quali tutte le opzioni di chemioterapia erano state esaurite, hanno dimostrato come l'aggiunta di [...]

Minor rischio di cancro negli anziani con gli integratori multivitaminici

Gli uomini anziani che prendono ogni giorno un integratore multivitaminico hanno un rischio lievemente, ma significativamente, ridotto di sviluppare un tumore. È questa la conclusione di un ampio trial made in Usa appena pubblicato sul Journal of the[...]

Carcinoma a cellule renali, finisce pari il confronto axitinib verso sorafenib

Pfizer ha annunciato i dati di uno studio testa a testa fra axitiib e sorafenib in pazienti con tumore a cellule renali in fase avanzata e naive alla terapia. Si trattava di uno studio di superiorità nel quale, anche se di poco, axitinib non è risult[...]

Ca colon avanzato, 'immunomodulatore MGN1703 frena la progressione

Una terapia di mantenimento con MGN1703, un nuovo immunomodulatore sviluppato dalla biotech tedesca MOLOGEN migliora la sopravvivenza libera da progressione (PFS) rispetto al placebo nei pazienti con un tumore del colon-retto metastatico, stando ai r[...]

ODM-201 e tasquinimod promettono bene contro il cancro alla prostata

Durante i lavori del congresso della European Society for Medical Oncology (ESMO), terminato da poco a Vienna, sono stati presentati i dati di due studi che mostrano come due nuovi agenti, ODM-201 e tasquinimod, abbiano una buona attività contro il t[...]

Occlusione intestinale maligna, octreotide vs terapie standard contro il vomito

In uno studio randomizzato appena presentato a Montreal, in occasione dell'International Congress on Palliative Care, octreotide ha dato risultati non significativamente diversi rispetto a quelli degli altri farmaci ‘standard' per il controllo del vo[...]

Cancro allo stomaco, positiva la fase III per nuovo anti VEGF2 di Lilly

Il nuovo anticorpo monoclonale diretto contro l'VEGF2 e sviluppato da Eli lilly, ramucirumab, ha raggiunto l'end point principale rappresentato dalla sopravvivenza globale in uno studio di fase III che prende il nome di REGARD condotto in pazienti co[...]

Nsclc, pemetrexed più erlotinib frena la progressione in seconda linea

La combinazione di pemetrexed ed erlotinib ha mostrato di frenare la progressione rispetto a ciascuno dei due agenti in monoterapia in un gruppo di pazienti con un cancro al polmone non a piccole cellule (Nsclc) non squamoso, non fumatori o che aveva[...]

Tumore al colon metastatico, aflibercept migliora l'efficacia della chemio

Sono stati pubblicati sul Journal of clinical Oncology i risultati completi dello studio di fase III VELOUR, un trial multicentrico, randomizzato, in doppio cieco e controllato con placebo, che ha valutato l'effetto dell'aggiunta di aflibarcept al re[...]

Esmo, conferme dagli anticancro derivati dal mare

Al 37º Congresso Annuale della Società Europea di Oncologia Medica (ESMO) sono stati presentati cinque studi relativi a tre composti di origine marina di PharmaMar, filiale biotecnologica del gruppo Zeltia. I tre farmaci in studio sono trabectedina, [...]

Più fattori di rischio cv nei lungosopravviventi al trapianto di staminali ematopoietiche

I pazienti lungosopravviventi dopo una neoplasia ematologica per la quale sono stati sottoposti a un trapianto di cellule staminali ematopoietiche hanno maggiori probabilità di sviluppare i fattori di rischio che possono portare a malattie cardiache.[...]

Ca prostatico ormonoresistente, aggiungere lenalidomide alla chemio non serve

Nei pazienti con un cancro della prostata resistente alla castrazione chimica (CRPC), aggiungere lenalidomide alla chemioterapia con docetaxel non paga. Il risultato, infatti, è un aumento della tossicità e una sopravvivenza inferiore. Lo dimostrano [...]

Paclitaxel albumina efficace anche nel melanoma metastatico

La biotech ammericana Celgene ha annunciato i risultati top line di uno studio internazionale randomizzato di fase III (CA033) condotto con il farmaco a base di particelle di paclitaxel legate ad albumina in pazienti affetti da melanoma metastatico m[...]

Nuovo antiandrogeno promettente contro il ca prostatico ormono-resistente

ODM-201, un antagonista del recettore degli androgeni di nuova generazione, ha permesso di ottenere una risposta parziale o una stabilizzazione della malattia dopo 12 settimane di terapia in quasi tutti i pazienti valutabili con un cancro della prost[...]

Tivantinib delude nel ca al polmone, alt a studio di fase III

Avevano impressionati i dati di fase II presentatati all'ASCO pochi mesi fa relativi all'impiego nel ca epatocellulare. Adesso gli entusiasmi su tivantinib si sono un po' raffreddati visto che in un altro setting, il ca polmonare, il farmaco non ha r[...]

Ca mammario HER2+, trastuzumab per un anno resta lo standard

Nuovi dati degli studi HERA e PHARE presenttai all'ESMO permettono di capire meglio quale sia la durate ottimale della terapia adiuvante con trastuzumab nelle donne con un tumore al seno in fase iniziale HER2-positivo. I nuovi risultati dimostrano ch[...]

Ca al seno, possibili problemi sessuali con la terapia ormonale

Le donne in postmenopausa trattate con inibitori dell'aromatasi per la prevenzione delle recidive del cancro al seno sono spesso insoddisfatte della propria vita sessuale. Lo evidenzia un nuovo studio svedese di popolazione, appena pubblicato online [...]

Pazopanib efficace come sunitinib ne ca renale metastatico, ma più tollerato

Pazopanib ha un'efficacia simile a quella di sunitinib nel controllo del carcinoma a cellule renali metastatico (mRCC) in prima linea, ma è più tollerato dai pazienti. Lo dimostrano i risultati dello studio COMPARZ, un trial di fase III randomizzato,[...]

Ca renale avanzato, temsirolimus delude nello studio INTORSECT

Temsirolimus non migliora la sopravvivenza libera da progressione (PFS) rispetto a sorafenib nel trattamento di seconda linea del carcinoma a cellule renali metastatico (mRCC). Il verdetto arriva dai risultati dello studio di fase III INTORSECT, un a[...]

Cancro al seno, recidiva più facile se il peso aumenta dopo la terapia

L'aumento di peso non aiuta le donne che sono state colpite da tumore del seno. Una paziente su due che guadagna almeno sei chili al termine della terapia, infatti, va incontro a una recidiva. A prescindere dalle condizioni di partenza. Non importa q[...]