Oncologia ed Ematologia

VIDEO

Nuove terapie per la cura delle mielodisplasie, malattie non più figlie di un dio minore


Alleanza tra i pazienti per sconfiggere le sindromi mielodisplastiche. Anziani i piu' colpiti


Mielodisplasie, le 5 terapie che cambieranno la cura di queste neoplasie ematologiche


5 cose da sapere sulle mielodisplasie


Tumore al seno, quali novità per la terapia dal congresso ESMO2019?


Women for Oncology: molta strada ancora da fare per avere pari opportunità di carriera


Tumori ginecologici, le ultime novità per la terapia dal congresso ESMO2019


Leucemia mieloide acuta, quizartinib nuova opzione per i pazienti con mutazioni di FLT3


Tumori neuroendocrini, nuovi biomarker possibili predittori di risposta alla terapia radiometabolica


Le ultime novità dal congresso ESMO2019 sulla terapia del melanoma


Melanoma avanzato, ipilimumab-nivolumab conferma il beneficio di sopravvivenza anche a 5 anni


Tumore della prostata, le ultime novità in terapia dal congresso ESMO2019


Tumore del pancreas, rischio di metastasi -25% con nab-paclitaxel più gemcitabina


Farmaci oncologici innovativi: spesa in aumento, indispensabili le reti regionali


3 cose da sapere sul carcinoma del colon-retto


I 3 sottotipi di tumore al seno


Tumore al seno, cos’è importante sapere


3 cose da sapere sul carcinoma ovarico


3 cose da sapere sul tumore al polmone


ESMO 2019, nuove combinazioni di farmaci aumentano la sopravvivenza


Colangiocarcinoma, sopravvivenza aumentata grazie ad ivosidenib


Carcinoma uroteliale localmente avanzato o metastatico, atezolizumab migliora la sopravvivenza


ARTICOLI

Tumore al polmone con metastasi epatiche: atezolizumab in prima linea con bevacizumab e chemio dimezza peggioramento della malattia o decesso

Annunciati oggi all'ASCO ulteriori risultati di un'analisi esploratoria predefinita dello studio di Fase III IMpower150. L'analisi, condotta su pazienti con carcinoma polmonare non a piccole cellule non squamoso metastatico che presentavano metastasi[...]

Tumore del polmone: pembrolizumab in prima linea quadruplica la sopravvivenza a 5 anni

Passare da una sopravvivenza a cinque anni del 5 per cento a una del 23 per cento è un risultato straordinario che dà la misura concreta del vantaggio della immunoterapia, in questo caso quella con l'anti PD-L1 pembrolizumab. Arrivano da Chicago dove[...]

Tumore della prostata metastatico, apalutamide riduce il rischio di morte di un terzo

In pazienti con tumore della prostata metastatico ormonosensibile l'aggiunta di apalutamide alla terapia di deprivazione androgenica migliora significativamente la sopravvivenza globale, con una riduzione del rischio di morte del 33 per cento, rispet[...]

Tumore della mammella avanzato in premenopausa: ribociclib aumenta la significativamente la sopravvivenza. #ASCO19

Ribociclib migliora significativamente la sopravvivenza globale (OS) nel tumore della mammella. Lo dimostrano i dati dello studio di fase III MONALEESA-7 presentati oggi al Congresso Annuale dell'American Society of Clinical Oncology in corso a Chica[...]

Tumore testa-collo: pembrolizumab in prima linea metastatica riduce la mortalità del 40 per cento

Presentati all'ASCO i dati finali dello studio di fase III KEYNOTE-048 (condotto su 882 pazienti) che ha valutato l'efficacia di pembrolizumab, terapia anti-PD-1, sia in monoterapia che in combinazione con chemioterapia, nel trattamento di prima line[...]

Emofilia A, con terapia genica di Biomarin a 3 anni sanguinamenti quasi azzerati ma livelli di fattore VIII in calo

BioMarin Pharmaceutical ha annunciato i dati aggiornati di uno studio di fase I/II con la sua terapia genica per l'emofilia A, che a tre anni dall'infusione mostrano una continuità nel controllo del sanguinamento ma una riduzione dei livelli del fatt[...]

Glioblastoma, stop agli studi su nuovo anticorpo coniugato per scarsa efficacia

Il glioblastoma è un tumore tra i più difficili da trattare, dove solo pochissimi farmaci hanno dimostrato una certa efficacia. Dopo il recente fallimento del nivolumab, anche un farmaco sperimentale di AbbVie ha deluso le aspettative e il suo svilup[...]

Congresso Asco 2019, la pipeline oncoematologica di Amgen sotto i riflettori

Sette molecole sperimentali sviluppate da Amgen per il trattamento di diverse tipologie di neoplasie ematologiche e di tumori solidi verranno presentate al 55° congresso annuale dell’American Society of Clinical Oncology (ASCO) che si terrà a Chicago[...]

Cancro del colon-retto, tripletta encorafenib, binimetinib e cetuximab aumenta la sopravvivenza nei BRAF mutati

Nei pazienti con carcinoma colorettale avanzato la cui malattia esprime una specifica mutazione genetica, la combinazione degli antitumorali encorafenib e binimetinib ha esteso la sopravvivenza di oltre tre mesi in associazione con cetuximab.

Mieloma multiplo smouldering, lenalidomide riduce il rischio di progressione a di malattia

La monoterapia con l’antitumorale lenalidomide nel mieloma non sintomatico riduce il rischio di progressione verso la malattia sintomatica o il danno d'organo rispetto al mantenimento sotto osservazione, secondo i risultati di uno studio di fase III [...]

Carcinoma gastroesofageo: chemioterapia a bassa dose ideale per i pazienti anziani e fragili

L'impiego di un regime palliativo a dosaggio ridotto a base di oxaliplatino e capecitabina per il trattamento di pazienti anziani e soprattutto fragili con carcinoma gastroesofageo avanzato ha permesso di ottenere una sopravvivenza simile a quella di[...]

Meno decessi per cancro al seno con una dieta a basso contenuto di grassi. #ASCO19

Osservare con costanza una dieta ricca di frutta, verdura e cereali integrali associati a un basso contenuto di grassi non ha avuto effetti significativi sull'insorgenza del cancro al seno ma ha ridotto il rischio di morte per il tumore nelle donne i[...]

Entrectinib nei bambini e negli adolescenti riduce i tumori con riarrangiamento del gene NTRK, ROS1 o ALK #ASCO19

Annunciato i risultati positivi dallo studio di fase I/II STARTRK-NG in cui viene valutata l'efficacia di entrectinib, un farmaco in fase di sperimentazione nei pazienti pediatrici e adolescenti affetti da tumori solidi recidivanti o refrattari che p[...]

Mieloma multiplo, al via studio italiano che valuterà daratumumab in prima linea

Prosegue il cammino dello studio clinico EMN18 che, dopo le approvazioni dell'AIFA e del centro coordinatore italiano, passa nella fase operativa arruolando il primo paziente presso l'A.O.U. Maggiore della Carità di Novara. A pieno regime saranno 14 [...]

Carcinoma mammario HER2 positivo refrattario, promette bene il farmaco anticorpo coniugato di AstraZeneca e Daiichi Sankyo

Ci ha visto giusto AstraZeneca quando nel mese di marzo ha siglato un accordo da $6,9 miliardi per acquisire da Daiichi Sankyo il 50 per cento dei diritti sul trastuzumab deruxtecan. Ieri le due aziende hanno annunciato i risultati topline di uno stu[...]

Tumori: Italia leader nella ricerca in immuno-oncologia. L'impegno pionieristico di Bms

L'impegno di Bristol-Myers Squibb in oncologia e le nuove frontiere contro i tumori sono stati al centro di una conferenza stampa che si è svolta a Roma.

Tumore gastrico avanzato, pembrolizumab non supera la chemio

Pembrolizumab in monoterapia o combinato con la chemioterapia non ha migliorato la sopravvivenza globale (OS) o la sopravvivenza libera da progressione (PFS) rispetto alla sola chemioterapia standard per il trattamento in prima linea di pazienti con [...]

Tumore del polmone NSCLC EGFR-positivo: confermata l’efficacia di osimertinib in prima linea

Secondo quanto riportato dai ricercatori nel corso dell’European Lung Cancer Congress del 2019, i dati finali di due studi di espansione di fase I hanno confermato l'efficacia di osimertinib in pazienti con carcinoma polmonare EGFR-positivo non a pic[...]

Cancro al polmone EGFR +: atezolizumab migliora la sopravvivenza dopo fallimento con un TKI

Atezolizumab più bevacizumab, carboplatino e paclitaxel (ABCP) è un potenziale nuovo standard di cura per i pazienti con carcinoma del polmone non a piccole cellule metastatico (NSCLC) EGFR-positivo dopo il fallimento di un trattamento a base di TKI,[...]

Leucemia mieloide acuta: nei pazienti anziani buoni risultati da venetoclax e citarabina a bassa dose

Oltre la metà dei pazienti anziani con leucemia mieloide acuta (LMA) non trattata ha ottenuto una remissione rapida e completa dopo trattamento con venetoclax associato a citarabina a basse dosi, come dimostrato dai dati di uno studio clinico a bracc[...]