Oncologia ed Ematologia

VIDEO

3 cose da sapere sul carcinoma del colon-retto


I 3 sottotipi di tumore al seno


Tumore al seno, cos’è importante sapere


3 cose da sapere sul carcinoma ovarico


3 cose da sapere sul tumore al polmone


ESMO 2019, nuove combinazioni di farmaci aumentano la sopravvivenza


Colangiocarcinoma, sopravvivenza aumentata grazie ad ivosidenib


Carcinoma uroteliale localmente avanzato o metastatico, atezolizumab migliora la sopravvivenza


Cancro al polmone, qual è l'utilità delle associazioni di pazienti?


Cancro del colon-retto metastatico, nuove possibilità dalla medicina di precisione


Obiettivi della nutrizione clinica, miglioramento della cura e ottimizzazione del percorso del paziente oncologico


Malnutrizione nei pazienti oncologici, importanza di una nutrizione clinica precoce


Tumore al polmone, 4 elementi importanti nella scelta della terapia


Tumore del polmone EGFR+, osimertinib in prima linea migliora la sopravvivenza


Cancro al seno triplo negativo, aggiunta di pembrolizumab neoadiuvante aumenta la risposta


Tumori di rene e vescica, quali novità per la terapia dal congresso ESMO2019?


Tumore polmonare non a piccole cellule, gli studi top del congresso ESMO2019


Oncologia toracica, novità da ESMO2019 su microcitoma, carcinoma timico, biopsia liquida e TMB


Tumori del sangue, che cos'è SOHO Italy?


Leucemia mieloide acuta, i nuovi farmaci disponibili o in arrivo in Europa


Leucemia mieloide acuta, arriva in Italia chemio ‘intelligente’ con CPX-351


Leucemia mieloide acuta, qual è il ruolo del trapianto allogenico nell’era delle terapie target?


ARTICOLI

APF530 può ridurre nausea e vomito indotti dalla chemio

APF530, una formulazione a rilascio ritardato di granisetron, potrebbe migliorare il controllo della nausea e del vomito nei pazienti oncologici sottoposti a chemioterapia altamente emetogena. Il dato emerge dallo studio MAGIC, un trial di fase III p[...]

AIOM: “sì al vaccino anti-HPV per proteggere anche gli uomini”

È uno strumento di prevenzione primaria, ma ancora poco diffuso sul territorio. Il presidente Pinto: “Il virus può causare anche neoplasie del pene, dell'ano e dell'orofaringe oltre che del collo dell'utero. L'immunizzazione va aumentata nelle donne,[...]

Si apre oggi a Roma il XVII Congresso nazionale AIOM con quasi 3.000 clinici

Tumori, italia al primo posto per guarigioni in europa, con l’immuno-oncologia nuove armi contro i big killer Questo approccio innovativo ha già dimostrato di essere efficace nel melanoma e nel carcinoma polmonare. Il presidente Carmine Pinto: “Il li[...]

XVII Congresso Nazionale AIOM, presentata la seconda edizione del progetto di sensibilizzazione dedicato agli over65

Tumore della prostata: “l’attivita fisica aggrava la mia malattia”. AIOM: “ancora troppi falsi miti, aumentiamo le campagne informative” Secondo un’indagine svolta su 400 clinici in 5 Paesi europei, il 60% dei pazienti è convinto che cambiare stile d[...]

Ca al fegato compensato, sorafenib: motivi della sospensione utili per scelta dei pazienti da trattare in seconda linea

Nei pazienti con carcinoma epatocellulare compensati, i motivi per cui alcuni sospendono la terapia di prima linea con sorafenib potrebbero identificare prognosi differenti e aiutare nella scelta delle strategie e nella selezione dei pazienti da indi[...]

Mieloma multiplo di nuova diagnosi, trattamento continuativo migliora la sopravvivenza

I pazienti con mieloma multiplo di nuova diagnosi hanno ottenuto un prolungamento della sopravvivenza globale (OS) e della sopravvivenza libera da progressione (PFS) alla prima e alla seconda progressione quando sono stati sottoposti a una terapia co[...]

Melanoma metastatico, nuovi possibili biomarker predittivi di risposta a pembrolizumab

I pazienti con melanoma metastatico sembrano avere più probabilità di rispondere all'anticorpo anti-PD-1 pembrolizumab se hanno una percentuale elevata di linfociti T positivi per le proteine CD8, PD-1 e BIM.

Trastuzumab emtansine delude nel cancro gastrico

Non ha dato i risultati sperati lo studio di Fase II / III denominato GATSBY, progettato per supportare una nuova indicazione per trastuzumab emtansine, ovvero il trattamento di seconda linea del carcinoma gastrico HER2-positivo. Il farmaco non ha ra[...]

Aspirina riduce le recidive del cancro? Lo chiarirà maxi studio britannico

L'aspirina presa ogni giorno per 5 anni è in grado di evitare che il tumore si ripresenti dopo essere stato curato o eliminato? E' questa la grande domanda cui tenterà di rispondere una sperimentazione senza precedenti al mondo appena partita nel Reg[...]

Fotografia del tumore della prostata in Italia: diagnosi a 68 anni, bassa mortalità e buona qualità di vita

Il tumore della prostata è la seconda neoplasia più frequentemente diagnosticata nella popolazione maschile mondiale. In Italia raramente si arriva alla diagnosi prima dei 68 anni, anche se i pazienti colpiti hanno un'aspettativa di vita di oltre 10 [...]

Melanoma, dall'IMI di Genova novità dalla diagnosi al trattamento

Gestione clinica del melanoma, diagnosi precoce e prevenzione primaria ma soprattutto le nuove terapie immunologiche e/o molecolari che continuano a dare risultati molto incoraggianti in pazienti con malattia avanzata. Questi i principali temi che ha[...]

Leucemia mieloide cronica, fattibile trattamento intermittente con imatinib nell'anziano

Nei pazienti anziani con leucemia mieloide cronica (LMC) che sono responder stabili a imatinib, il trattamento intermittente con l'inibitore è fattibile e i pazienti che perdono la risposta possono essere tranquillamente riportati ad avere una rispos[...]

Chemio durante la gravidanza non impatta sullo sviluppo del bambino

I bambini le cui madri scopro nodi avere un cancro durante la gravidanza e per questo fanno la chemioterapia non sembrano avere problemi di sviluppo cardiaci, cognitivi o generali, per lo meno fino a 36 mesi di età. È quanto emerge da un nuovo studio[...]

Melanoma, combinazione vemurafenib-cobimetinib migliora la sopravvivenza

Sulla scia del parere favorevole del Chmp ottenuto un paio di settimane fa, la combinazione dell'inibitore di BRAF vemurafenib e dell'inibitore di MEK cobimetinib potrebbe avere presto anche l'ok della Food and Drug Administration (Fda) per il tratta[...]

Linfoma di Hodgkin, brentuximab vedotin promette bene come terapia di prima linea nell'anziano

I pazienti anziani colpiti da linfoma di Hodgkin potrebbero avere a disposizione un nuovo trattamento di prima linea in grado di migliorare gli outcome. In uno studio di fase II pubblicato di recente su Blood, infatti il coniugato anticorpo-farmaco b[...]

Calcio e vitamina D scudo non efficace per prevenire i polipi al colon-retto

L'assunzione di vitamina D, calcio o una combinazione dei due integratori non si è dimostrata efficace per prevenire le recidive di polipi colorettali precancerosi in un ampio studio randomizzato e controllato con placebo su pazienti seguiti per un m[...]

Leucemia promielocitica acuta, conferme di validità del regime ‘chemo-free' triossido d'arsenico più ATRA

Nei pazienti con leucemia promielocitica acuta, un regime ‘chemo-free' costituito da acido retinoico tutto-trans (ATRA) e triossido di arsenico presenta svariati vantaggi rispetto al regime standard, rappresentato dalla chemioterapia più ATRA. A conf[...]

Profilassi con GM-CSF può ridurre la mortalità post-trapianto allogenico di staminali

L'impiego profilattico di GM-CSF è associato a una mortalità correlata al trapianto e a una mortalità complessiva più basse nei pazienti sottoposti a trapianto allogenico di cellule staminali ematopoietiche. Lo evidenzia un nuovo studio randomizzato [...]

Voriconazolo post-trapianto aumenta il rischio di carcinoma squamocellulare

Voriconazolo, un antifungino triazolico utilizzato comunemente per prevenire e trattare le infezioni fungine nei pazienti sottoposi a un trapianto di polmone, aumenta in modo significativo il rischio di sviluppare un carcinoma a cellule squamose in q[...]

Ca al seno, chemioneoadiuvante non aumenta le complicanze post-intervento

Nelle pazienti con carcinoma mammario, l'impiego della chemioterapia neoadiuvante non aumenta il rischio di complicanze chirurgiche postoperatorie. Lo evidenzia un ampio studio osservazionale presentato di recente a San Francisco al Breast Cancer Sym[...]