Oncologia ed Ematologia

VIDEO

Nuove terapie per la cura delle mielodisplasie, malattie non più figlie di un dio minore


Alleanza tra i pazienti per sconfiggere le sindromi mielodisplastiche. Anziani i piu' colpiti


Mielodisplasie, le 5 terapie che cambieranno la cura di queste neoplasie ematologiche


5 cose da sapere sulle mielodisplasie


Tumore al seno, quali novità per la terapia dal congresso ESMO2019?


Women for Oncology: molta strada ancora da fare per avere pari opportunità di carriera


Tumori ginecologici, le ultime novità per la terapia dal congresso ESMO2019


Leucemia mieloide acuta, quizartinib nuova opzione per i pazienti con mutazioni di FLT3


Tumori neuroendocrini, nuovi biomarker possibili predittori di risposta alla terapia radiometabolica


Le ultime novità dal congresso ESMO2019 sulla terapia del melanoma


Melanoma avanzato, ipilimumab-nivolumab conferma il beneficio di sopravvivenza anche a 5 anni


Tumore della prostata, le ultime novità in terapia dal congresso ESMO2019


Tumore del pancreas, rischio di metastasi -25% con nab-paclitaxel più gemcitabina


Farmaci oncologici innovativi: spesa in aumento, indispensabili le reti regionali


3 cose da sapere sul carcinoma del colon-retto


I 3 sottotipi di tumore al seno


Tumore al seno, cos’è importante sapere


3 cose da sapere sul carcinoma ovarico


3 cose da sapere sul tumore al polmone


ESMO 2019, nuove combinazioni di farmaci aumentano la sopravvivenza


Colangiocarcinoma, sopravvivenza aumentata grazie ad ivosidenib


Carcinoma uroteliale localmente avanzato o metastatico, atezolizumab migliora la sopravvivenza


ARTICOLI

Il tumore del colon si può prevenire con l'intelligenza artificiale: la rivoluzione parte dall'Humanitas University

Grazie all'utilizzo dell'intelligenza artificiale sarà possibile migliorare performance e risultati durante esami endoscopici come la colonscopia, per arrivare ad una vera prevenzione del tumore del colon, secondo tumore maligno per incidenza in Ital[...]

Leucemia linfatica cronica, acalabrutinib centra l’end point in fase III

AstraZeneca ha annunciato che uno studio di fase III condotto in pazienti con leucemia linfatica cronica (LLC), acalabrutinib ha centrato l’end point primario di efficacia.

Buone risposte di rucaparib nel trattamento del carcinoma ovarico e prostatico #ASCO2019

L'inibitore di PARP rucaparib ha migliorato in misura significativa gli endpoint esplorativi nelle donne con carcinoma ovarico sensibile al platino e ha ottenuto una risposta negli uomini con carcinoma della prostata metastatico resistente alla castr[...]

Tumore del polmone non a piccole cellule in stadio III non operabile, con durvalumab quasi 60 per cento sopravvive a tre anni

Presentati al congresso Annuale dell’American Society of Clinical Oncology (ASCO) a Chicago i risultati di sopravvivenza globale (OS) a tre anni dallo studio di fase III PACIFIC ottenuti con durvalumab nel tumore del polmone non a piccole cellule (NS[...]

Cancro: nei pazienti con fusione di TRK tassi di risposta fino al 60% grazie a larotrectinib

Arrivano dall'ASCO i nuovi e importanti risultati ottenuti da larotrectinib, il primo inibitore orale delle proteine di fusione TRK (tropomyosin receptor kinase), in pazienti (adulti e bambini) affetti da tumori con fusione di TRK e metastasi cerebra[...]

Mielofibrosi: con fedratinib risposta del 30% in pazienti non responsivi a ruxolitinib

Al Congresso ASCO di Chicago è stata presentata un'analisi aggiornata dei dati dello studio di fase 2 JAKARTA2 che mostrano tassi di risposta clinicamente significativi con febratinib, farmaco sperimentale (non autorizzato in Italia), in pazienti con[...]

Melanoma avanzato: con ipilimumab e nivolumab sopravvivenza a 5 anni oltre il 50 per cento

Annunciati all'ASCO i risultati aggiornati degli studi che hanno valutato nivolumab e ipilimumab, in monoterapia o in combinazione, in pazienti con melanoma avanzato o metastatico.

Tumori con mutazione KRAS, farmaco sperimentale di Amgen per la prima volta le controlla #ASCO2019

Dopo 30 anni di ricerche infruttuose per tentare di agire sulla mutazione KRAS, uno dei più noti motori genetici del cancro, in un piccolo studio di fase I il farmaco sperimentale di Amgen AMG 510 ha arrestato la crescita del tumore nella maggior par[...]

Daratumumab sottocute, primo trial di fase III conferma efficacia e comodità di somministrazione

Annunciati oggi all’ASCO i risultati dello studio di fase 3 COLUMBA che ha valutato una formulazione per la somministrazione sottocutanea (SC) di daratumumab, co-formulata con la ialuronidasi ricombinante umana PH20 (rHuPH20) [tecnologia di somminist[...]

Cancro uroteliale avanzato, enfortumab vedotin produce risposte in metà dei pazienti dopo fallimento di chemio e di anti PD-1/PD-L1

Uno studio clinico di fase II a singolo braccio condotto su 125 pazienti ha mostrato che un trattamento con enfortumab vedotin (EV) - un nuovo agente che ha come bersagio la Nectina-4, una proteina presente nel 97% dei tumori uroteliali - ha prodotto[...]

Tumore al seno metastatico HER+: conferme a 8 anni per l'abbinata pertuzumab e trastuzumab

Novità interessanti dall'ASCO per la cura del carcinoma mammario HER2-positivo, con la presentazione dei risultati dell'analisi finale dello studio di fase III CLEOPATRA, in cui sono stati valutati l'efficacia a lungo termine e la sicurezza di pertuz[...]

Tumore al seno metastatico: buone notizie per le donne con malattia triplo negativa e PD-L1 positivi

In occasione del congresso annuale ASCO 2019, sono stati presentati i risultati della seconda analisi ad interim della sopravvivenza globale (OS) dello studio di fase III IMpassion130 sull'immunoterapico atezolizumab in associazione alla chemioterapi[...]

Mieloma multiplo, in pazienti di nuova diagnosi eleggibili a trapianto daratumumab migliora la sopravvivenza libera da progressione di malattia

Nei pazienti con mieloma multiplo, daratumumab in aggiunta a bortezomib, talidomide e desametasone (VTd) prima e dopo trapianto autologo di cellule staminali migliora i tassi di risposta e la sopravvivenza libera da progressione di malattia (PFS) ris[...]

Mieloma multiplo recidivo/refrattario, il nuovo anti CD38 isatuximab estende la PFS di 5 mesi #ASCO19

In uno studio di Fase III in pazienti con mieloma multiplo recidivo/refrattario il farmaco sperimentale isatuximab, utilizzato in combinazione con pomalidomide e desametasone, ha prolungato la sopravvivenza libera da progressione (PFS) di 5 mesi risp[...]

Tumore del pancreas: olaparib raddoppia la sopravvivenza senza progressione nei pazienti con mutazione BRCA

Per la prima volta un trattamento di mantenimento nel tumore del pancreas metastatico migliora la sopravvivenza libera da progressione. Si chiama olaparib, inibitore dell'enzima PARP, e, nei pazienti con mutazione dei geni BRCA1 e/o BRCA2 (gBRCAm), h[...]

Cancro del polmone, metformina non migliora la risposta a chemio e radio #ASCO19

I primi risultati dello studio NRG-LU001 indicano che, sebbene la metformina sia stata ben tollerata dai pazienti, l'agente non ha migliorato la sopravvivenza libera da progressione (PFS) o la sopravvivenza globale (OS) per i partecipanti allo studio[...]

Cancro alla prostata ormonosensibile: enzalutamide in prima linea più antiandrogeni migliora la sopravvivenza

Un'analisi intermedia dello studio internazionale randomizzato di fase III ENZAMET ha rilevato che l'80% degli uomini con cancro alla prostata metastatico ormono sensibile (mHSPC) che hanno ricevuto enzalutamide insieme al trattamento standard di cur[...]

Tumore al polmone con metastasi epatiche: atezolizumab in prima linea con bevacizumab e chemio dimezza peggioramento della malattia o decesso

Annunciati oggi all'ASCO ulteriori risultati di un'analisi esploratoria predefinita dello studio di Fase III IMpower150. L'analisi, condotta su pazienti con carcinoma polmonare non a piccole cellule non squamoso metastatico che presentavano metastasi[...]

Tumore del polmone: pembrolizumab in prima linea quadruplica la sopravvivenza a 5 anni

Passare da una sopravvivenza a cinque anni del 5 per cento a una del 23 per cento è un risultato straordinario che dà la misura concreta del vantaggio della immunoterapia, in questo caso quella con l'anti PD-L1 pembrolizumab. Arrivano da Chicago dove[...]

Tumore della prostata metastatico, apalutamide riduce il rischio di morte di un terzo

In pazienti con tumore della prostata metastatico ormonosensibile l'aggiunta di apalutamide alla terapia di deprivazione androgenica migliora significativamente la sopravvivenza globale, con una riduzione del rischio di morte del 33 per cento, rispet[...]