Oncologia ed Ematologia

VIDEO

Melanoma BRAF-mutato, ok Aifa alla terapia adiuvante con dabrafenib-trametinib


Tumore dell'ovaio, non lasciare indietro le pazienti BRCA-, quelle senza la ‘mutazione Jolie'


Tumore dell’ovaio, cambio di marcia grazie agli inibitori di PARP


Il presente e le nuove frontiere della chirurgia per il carcinoma ovarico


Carcinoma ovarico, qual è la realtà italiana?


Tumore del polmone, ok Aifa a nuova indicazione dell’immunoterapia con pembrolizumab


Melanoma, l’Aifa dice sì a pembrolizumab per la terapia adiuvante


Carcinoma uroteliale avanzato, arriva in Italia l'immunoterapia con pembrolizumab


L’impegno di MSD in oncologia, dalla terapia alla prevenzione


Porpora trombotica trombocitopenica: che cos’è, come si scopre?


Porpora trombotica trombocitopenica, come si cura?


Porpora trombotica trombocitopenica, quali sono i bisogni dei pazienti?


Nasce F.A.V.O. Neoplasie Ematologiche, il network di associazioni di pazienti con tumori del sangue


I pazienti ematologici vengono informati adeguatamente sulla loro patologia?


Cosa ne sanno del loro percorso di cura i pazienti di malattie ematologiche?


Biobanche e ruolo dei campioni biologici: un patrimonio per la ricerca in ematologia


Cure domiciliari e cure palliative, serve alleanza tra associazioni di pazienti e istituzioni


Come ridurre la mobilità sanitaria in Italia? Il problema dei pazienti ematologici


Emofilia A: novità terapeutiche, farmaci a lunga durata d'azione e il futuro della ricerca


Emofilia A: perchè è importante personalizzare la terapia


Emofilia A, fattore VIII a lunga durata d'azione riduce sanguinamenti e migliora qualità di vita


Le CAR T-cells nei tumori solidi: mito o realtà?


ARTICOLI

Possibile aumento del rischio cancro negli uomini che prendono amiodarone

Gli uomini che assumono l'antiaritmico amiodarone, specie quelli con un'ampia esposizione al farmaco, sembrano essere a maggior rischio di cancro, stando ai risultati di uno studio osservazionale retrospettivo dell'Università di Taipei (Taiwan) appen[...]

Ca ovarico avanzato, conferme di efficacia per l'immunoterapia in due step

Conferme di efficacia per l'immunoterapia personalizzata in due passaggi, costituita da un vaccino a cellule dendritiche ottenuto dal tumore del paziente, seguito da una terapia cellulare a cellule T, per il trattamento del carcinoma ovarico in stadi[...]

Immunoterapia antitumorale con nivolumab in fase III contro tre tumori in contemporanea

In un momento importante nella storia dello sviluppo dei farmaci antitumorali, sono in corso diversi studi di fase III contemporaneamente sullo stesso agente sperimentale contro tre diversi tipi di cancro. Si tratta di nivolumab (ex BMS-936558 o MD[...]

Ca prostatico, abiraterone più prednisone migliora la sopravvivenza in prima linea

L’aggiunta di abiraterone acetato a prednisone come terapia di prima linea per il cancro alla prostata metastatico resistente alla castrazione chimica migliora la sopravvivenza libera da progressione (PFS) radiografica rispetto al solo prednisone più[...]

Tumori, fa sperare nuova radioterapia basata sulla cattura neutronica

Un gruppo di ricercatori dell'Università del Missouri, guidati dal Professor Frederick Hawthorne, ha sviluppato una nuova radioterapia sperimentale che ha portato alla remissione del cancro nei topi, senza gli effetti collaterali tipici della chemio [...]

Melanoma, alt a studio su vemurafenib e ipilimumab causa tossicità epatica

Una tossicità epatica imprevista ha fatto naufragare uno studio di fase I che stava valutando la combinazione di vemurafenib e ipilimumab come trattamento per il melanoma. Lo riferiscono gli autori dello studio, capitanati da Jedd Wolchok, del Memori[...]

Tumore al cervello, 'bisturi laser' polverizza quelli inoperabili

Una speranza concreta per i casi inoperabili di tumore al cervello (glioblastoma multiforme) arriva dalla prima sperimentazione clinica su 10 pazienti di un "bisturi laser" guidato dalla risonanza magnetica che "cuoce" il tumore in tempo reale, di fa[...]

PARP inibitori, nuova possibile strategia contro i tumori resistenti alla chemioterapia

Gli inibitori di PARP [Poli-(ADP-ribosio)-polimerasi] potrebbero rappresentare una nuova strategia di trattamento per i pazienti con tumori resistenti alla chemioterapia a base di cisplatino. Lo dimostra uno studio pubblicato su Cancer Research.

Accordo Janssen e Cancer Research per nuovi farmaci anti mieloma

Janssen ha annunciato la collaborazione con il Cancer Research Technology (CRT), la parte commerciale dell'associazione benefica britannica per la ricerca in campo oncologico Cancer Research UK e l'Institute of Cancer Research del Regno Unito per lo [...]

Metformina, scoperto meccanismo alla base del possibile effetto antitumorale e antiaging

Ricercatori dell’Università di Montreal hanno scoperto un nuovo meccanismo molecolare con cui la ‘vecchia’ metformina, ampiamente usata come terapia di prima linea nel diabete e anche per il trattamento della sindrome dell'ovaio policistico (PCOS), s[...]

Leucemia mieloide acuta, si riparla di gemtuzumab ozogamicina

Per la riabilitazione di gemtuzumab ozogamicina per la terapia della leucemia mieloide acuta (LMA), dopo il suo ritiro dal mercato Usa nel 2010, sono necessarie nuove analisi dei dati disponibili sul farmaco. E' quanto affermato dall'Fda in una lett[...]

Chemioterapico in nanoparticelle anti-linfoma promettente per preservare la fertilità

Usando le nanoparticelle come ‘cavalli di Troia', un gruppo di ricercatori del Robert H. Lurie Comprehensive Cancer Center della Northwestern University di Chicago, ha progettato e testato in laboratorio un modo per veicolare il triossido di arsenico[...]

Un farmaco italiano per far "dimagrire i tumori

Uno studio congiunto Cnr, Università di Bologna e Sigma-Tau dimostra che un farmaco può inibire il ricambio dei grassi delle cellule neoplastiche bloccandone la crescita. La scoperta è pubblicata su The Journal of the National Cancer Institute.

Leucemie, nuovo anticorpo monoclonale promette negli studi preclinici

Un gruppo di ricercatori del Memorial Sloan-Kettering Cancer Center di New York ha sviluppato un anticorpo monoclonale specifico per l'oncoproteina WT1 (Wilms tumor 1), un fattore di trascrizione intracellulare sovra espresso in alcuni tipi di leucem[...]

Dieta ricca di soia potrebbe avere un effetto protettivo nel cancro al polmone tra le donne

Il fatto di aver mangiato alimenti contenenti soia prima che fosse loro diagnosticato un cancro al polmone potrebbe aver influito favorevolmente sugli outcome della malattia in un gruppo di donne cinesi, stando ai risultati di follow-up del Shanghai [...]

Epatite C, minor rischio di HCC tra chi prende le statine

I pazienti con epatite C cronica che prendono le statine hanno meno probabilità di sviluppare un epatocarcinoma (HCC). A suggerirlo è uno studio di popolazione opera di ricercatori di Taiwan, appena pubblicato online sul Journal of Clinical Oncology.

Sindromi mielodisplastiche, dasatinib sembra efficace nei pz con trisomia 8

Su Leukemia Research sono stati pubblicati i risultati di uno studio di fase II che ha valutato efficacia e sicurezza di dasatinib in pazienti con sindromi mielodisplastiche ad alto rischio, che non avevano risposto alla terapia con azanucleosidi. Ne[...]

Gli ultrasuoni per lottare contro i tumori del fegato

Finora la terapia a base di ultrasuoni focalizzati è stata approvata solanto per un piccolo numero di patologie, come i tumori dell'utero e della prostata. In questo contesto, i ricercatori del progetto FUSIMO, finanziato dall'UE, si sono impegnati p[...]

Ca polmonare NSCLC, ERCC1 non predice la risposta alla chemioterapia

Secondo uno studio pubblicato sul New England Journal of Medicine, il livello di espressione dell'enzima ERCC1, un biomarker utilizzato per valutare la risposta alla chemioterapia a base di cisplatino per la cura del carcinoma polmonare non a piccole[...]

Leucemia mieloide acuta pediatrica, MTX e asparaginasi efficace terapia di salvataggio

Una chemioterapia combinata basata sulla somministrazione sequenziale di metotrexate (MTX) e asparaginasi si è dimostrata efficace come terapia di salvataggio in un piccolo studio retrospettivo su 15 pazienti pediatrici con leucemia mieloide acuta (L[...]