Oncologia ed Ematologia

VIDEO

Con la dieta giapponese meno cancro alla prostata e si vive più a lungo


Le nuove frontiere dell'ematologia: presente e futuro della terapia con CAR-T cell


Leucemia Mieloide Acuta, nuovi farmaci in arrivo e grande impulso all’arma dei trapianti


Avanza la ricerca nella terapia genica per “guarire” dall’emofilia A e B


Linfomi non Hodgkin, grandi promesse dalle nuove terapie in arrivo


Cancro al seno triplo negativo iniziale, efficace l'immunoterapia con pembrolizumab


Le CAR T-cells nei tumori solidi: mito o realtà?


Tumore al polmone ALK+, diagnosi possibile anche con la biopsia liquida


Tumore del polmone non a piccole cellule, pembrolizumab efficace anche con metastasi cerebrali


Tumore della prostata, olaparib batte i nuovi farmaci ormonali nei pazienti metastatici già trattati


Tumore del polmone, atezolizumab da solo, in prima linea, allunga la vita


Tumore ovarico, olaparib in prima linea vantaggioso anche senza BRCA mutato


Carcinoma epatico non operabile, promette bene la combinazione lenvatinib-pembrolizumab


Tumore al seno avanzato HR+/HER2-, ribociclib aggiunto a fulvestrant allunga la vita


Tumore del polmone EGFR+, conferme di efficacia per osimertinib dal congresso ESMO2019


Tumore del polmone, malattia sotto controllo con la chemioterapia a basse dosi


Mieloma multiplo, un progetto ridisegna il percorso di cura dei pazienti


Melanoma cutaneo, gli obiettivi della campagna di sensibilizzazione "Oltre la pelle"


Test del gene BRAF: perché è importante effettuare lo screening nei pazienti con melanoma


Cancro al polmone, pembrolizumab più chemio batte la sola chemio anche nei casi PD-L1 negativi


Tumori testa collo: se presi in tempo si possono curare. Al via campagna informativa


5 segni per riconoscere in anticipo un tumore testa collo


ARTICOLI

Ottimizzare l'uso di studi clinici a braccio singolo per lo sviluppo di farmaci oncologici

L'Agenzia europea per i medicinali (EMA) e la European Society for Medical Oncology (ESMO) hanno organizzato un workshop sugli studi clinici a braccio singolo che si terrà a Londra, Regno Unito, il 30 giugno presso la sede dell'EMA. Si ricorre agli s[...]

Mieloma multiplo, daratumumab aggiunto a lenalidomide-desametasone riduce il rischio di progressione

Combinare l'anticorpo anti-CD38 daratumumab con l'immunomodulatore lenalidomide e desametasone ha ridotto del 63% il rischio di progressione della malattia o di decesso rispetto alla combinazione dei soli lenalidomide e desametasone in pazienti affet[...]

Tumore del polmone, la ricerca avanza ma servono le lung unit

«Per sconfiggere un nemico così agguerrito è necessario che l'esercito sia ben organizzato e altamente specializzato, non si va alla guerra in ordine sparso. Altrimenti armi efficaci e strategie rischiano di essere vanificate. Il tumore del polmone è[...]

Ca ovarico, benefici di olaparib mantenuti nel lungo termine

Nelle donne con un carcinoma ovarico sieroso di alto grado ricorrente, una monoterapia di mantenimento a lungo termine con il PARP-inibitore olaparib dopo una risposta alla terapia a base di platino è risultata associata a un beneficio protratto risp[...]

Leucemia linfoblastica acuta, inotuzumab ozogamicin batte la chemio nei pazienti recidivati/refrattari

Il coniugato anticorpo-farmaco anti-CD22 inotuzumab ozogamicin migliora in modo significativo la sopravvivenza libera da progressione (PFS) e le percentuali di remissione completa (CR) rispetto alla chemioterapia nei pazienti con leucemia linfoblasti[...]

Ca endometriale, possibile beneficio di metformina se aggiunta a everolimus più letrozolo

Aggiungere metformina a una combinazione di everolimus più letrozolo nelle donne con un tumore endometriale endometrioide avanzato o recidivante potrebbe offrire un beneficio clinico. A suggerirlo sono i risultati di uno studio di fase II in aperto, [...]

Ca gastrico avanzato, un nuovo anticorpo migliora la sopravvivenza

Il nuovo anticorpo monoclonale IMAB362, capostipite di una nuova classe, può prolungare in modo significativo la sopravvivenza mediana quando aggiunto alla chemioterapia standard nei pazienti con carcinoma gastrico avanzato. Lo dicono i risultati del[...]

Ca al seno, terapia prolungata con inibitori dell'aromatasi riduce le recidive

Le donne in post-menopausa con un cancro al seno in fase iniziale beneficiano del prolungamento della terapia con l'inibitore dell'aromatasi letrozolo da 5 a 10 anni, senza mostrare un peggioramento della qualità della vita. Lo evidenzia lo studio MA[...]

Sarcoma dei tessuti molli, promette bene la combinazione gemcitabina-pazopanib

Una terapia combinata con gemcitabina e pazopanib sembra essere una valida opzione di trattamento per i pazienti con sarcomi dei tessuti molli refrattari alle antracicline o all’ifosfamide. Lo dicono i risultati di uno studio multicentrico di fase II[...]

Mieloma multiplo recidivato/refrattario, isatuximab efficace in monoterapia

L’anticorpo monoclonale anti-CD38 isatuximab (SAR650984) ha mostrato un’attività promettente in monoterapia in pazienti con mieloma multiplo recidivato/refrattario pesantemente pretrattati. Lo evidenziano i risultati aggiornati di uno studio di fase [...]

Ca al seno HR+/HER2- metastatico, abemaciclib attivo nelle donne pretrattate

Il trattamento con l’inibitore di CDK4/6 abemaciclib ha portato a una percentuale di risposta di circa il 20% in pazienti con carcinoma mammario avanzato positivo ai recettori ormonali (HR+) e negativo per il recettore HER2 (HER2-), pesantemente pret[...]

Glioma anaplastico, temozolomide adiuvante dopo la radioterapia migliora la sopravvivenza

L’aggiunta di temozolomide adiuvante alla radioterapia migliora in modo significativo la sopravvivenza dei pazienti affetti da una forma particolare di glioma anaplastico, un tipo raro di tumore cerebrale. Lo dimostra uno studio multicentrico di fase[...]

Ca pancreatico, combinazione gemcitabina-capecitabina adiuvante probabilmente cambierà lo standard di cura

L'aggiunta di capecitabina alla gemcitabina come terapia adiuvante prolunga la sopravvivenza nei pazienti che sono stati sottoposti a resezione di un tumore al pancreas con intento curativo. Lo evidenziano i risultati dello studio internazionale di f[...]

Mieloma multiplo, mantenimento con lenalidomide allunga la vita dopo il trapianto

Una terapia di mantenimento con lenalidomide dopo il trapianto autologo di cellule staminali prolunga in modo significativo la sopravvivenza globale (OS) nei pazienti con mieloma multiplo di nuova diagnosi, anche quelli che hanno avuto una risposta c[...]

Ca ovarico avanzato, chemio intraperitoneale efficace e ben tollerata

Nelle donne colpite da un tumore ovarico epiteliale avanzato, la chemioterapia intraperitoneale è efficace e tollerabile, e i medici dovrebbero offrirla come opzione a coloro che sono state sottoposte con successo alla chirurgia citoriduttiva per que[...]

ASCO 2016, osimertinib mostra attività clinica nei pazienti con localizzazione leptomeningea del tumore al polmone

Presentati al Congresso Annuale dell’American Society of Clinical Oncology (ASCO) i dati clinici e di sicurezza di osimertinib per il trattamento dei pazienti con malattia leptomeningea (LM), una complicanza del tumore al polmone non a piccole cellul[...]

ASCO 2016, la monoterapia con durvalumab efficace nel tumore uroteliale della vescica

Presentati al Congresso annuale dell'American Society of Clinical Oncology (ASCO) i dati di efficacia e sicurezza di durvalumab, un anticorpo selettivo diretto contro il ligando 1 della proteina della morte cellulare programmata (PD-L1), nei pazienti[...]

Linfoma diffuso a grandi cellule B, il mantenimento con enzastaurina non funziona

La terapia di mantenimento con enzastaurina, un agente sperimentale diretto contro i tumori a cellule B, non ha migliorato la sopravvivenza libera da malattia (DFS) tra i pazienti con linfoma diffuso a grandi cellule B ad alto rischio che avevano ott[...]

Ca al colon metastatico, il solo cetuximab inefficace se c'è la mutazione KRAS G13D

Cetuximab in monoterapia non ha mostrato alcuna attività in pazienti con carcinoma metastatico del colon-retto portatori della mutazione G13D del gene KRAS nello studio ICECREAM (Irinotecan Cetuximab Evaluation and Cetuximab Response Evaluation Among[...]

Ca del colon retto, contrordine: le statine potrebbero non ridurre il rischio

Più che le statine in sé, potrebbero essere i livelli di colesterolo responsabili della riduzione del rischio di cancro del colon-retto, che alcuni studi hanno in passato hanno invece attribuito all'uso di questi farmaci ipolipemizzanti. A suggerirlo[...]